FIUMICINO Cadavere ripescato dalle acque del Tevere

FIUMICINO Cadavere ripescato dalle acque del Tevere: ecco a chi appartiene.

FIUMICINO Cadavere ripescato dalle acque del Tevere. Apparterebbe ad una donna. Il corpo è stato scoperto ieri pomeriggio, intorno alle 15:30, da via della Scafa, poco distante dal Ponte Due Giugno. A notarlo, mentre galleggiava nelle acque del fiume, un passante, che ha immediatamente avvisato le forze dell’ordine.

Indosso aveva ancora i vestiti, di carnagione bianca ed età apparente di 25-30 anni. Al momento della segnalazione, il corpo si trovava a circa un chilometro dalla foce del Tevere. Sul posto sono quindi intervenuti i carabinieri della Stazione di Fiumicino, quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Ostia, i vigili del fuoco e gli agenti del commissariato Fiumicino di Polizia.

In avanzato stato di decomposizione, il corpo non è stato identificato a causa dell’assenza di documenti. Secondo però quanto ha potuto accertare il medico legale, la donna non presentava evidenti segni di violenza.

Dopo il recupero, la salma stata messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e trasferita all’Istituto di Medicina Legale del Verano. Ora starà all’autopsia chiarire le cause del decesso. I Carabinieri stanno comunque proseguendo la propria attività investigativa.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Ti potrebbe interessare