ROMA Cani maltrattati e tenuti in precarie condizioni igieniche: 3 romeni nei guai

ROMA Cani maltrattati e tenuti in precarie condizioni igieniche: 3 romeni nei guai.

ROMA Cani maltrattati e tenuti in precarie condizioni igieniche. E’ quanto hanno scoperto, durante un controllo in collaborazione con il veterinario della ASL competente, i Carabinieri della Stazione Roma Prima Porta. Un fatto che è costato una denuncia a piede libero nei confronti di 3 cittadini romeni, tutti con precedenti. Il gruppo, composto da due donne di 23 e 47 anni e da un giovane di 23, è accusato di maltrattamento di animali.

Nel corso di attività di controllo del territorio, i militari hanno accertato che i cani, tre, di razza meticcia, vivevano in precarie condizioni. La situazione è stata poi segnalata all’ASL competente, subito giunta sul posto con un medico veterinario. Il controllo svolto da quest’ultimo sono state confermate le gravi condizioni in cui vivevano gli animali, insieme a carenze igienico-sanitarie.

I cani sono stati trovati legati rispettivamente ad una catena, ad un albero e alla carcassa di un’autovettura, precedentemente incendiata. Tutto intorno a loro sono stati inoltre rinvenuti numerosi escrementi.

Posti sotto sequestro a causa dell’assenza di microchip, di loro ora si occuperà il canile comunale di via della Maglianella. Qui i veterinari offriranno loro tutte le cure necessarie per riprendersi dalle condizioni in cui versavano.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Ti potrebbe interessare