Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Attualità


PUBBLICITA

EX ILVA Ricorso accolto: la decisione del Tribunale

L’altoforno 2 dell’ex Ilva resta acceso, questa la decisione del Tribunale del Riesame di Taranto. Accolto, in secondo grado, il ricorso presentato dai commissari dello stabilimento siderurgico.

Conseguenza dell’accoglimento del ricorso in Tribunale dei commissari dell’ex Ilva è l’annullamento della decisione del giudice Francesco Maccagnano, che aveva respinto l’istanza contro la chiusura dell’impianto. L’altoforno 2 è sotto sequestro dal giugno del 2015. A seguito dell’incidente dove è morto Alessandro Morricella, operaio trentacinquenne investito da una colata di ghisa incandescente. Secondo fonti vicine alla difesa di Ilva il Riesame ha accolto in pieno il ricorso concedendo fino a un massimo di 14 mesi (con tappe intermedie a 9 e a 10 mesi) per installare le sei nuove macchine che renderanno automatico il ciclo di colata della ghisa nell’altoforno. Macchinari già ordinati e in parte pagati.

In questo modo si interrompono le procedure per lo spegnimento della struttura. Decisione arrivata appena in tempo visto che l’8 gennaio l’operazione sarebbe entrata in una fase cruciale. È la seconda volta che il Riesame ribalta un provvedimento del giudice Maccagnano sull’altoforno 2. La prima a settembre, quando i giudici avevano accolto un altro ricorso di Ilva, in quel caso contro lo stop all’uso dell’impianto decretato da Maccagnano a fine luglio. In entrambi i casi la Procura si è schierata dalla parte dei commissari.

SEGUICI SU TWITTER

Ti potrebbe interessare

Attualità

ALITALIA Patuanelli: sei mesi per salvare la compagnia

Attualità

EX ILVA 3.500 lavoratori in cassa integrazione

Attualità

EX ILVA Domani lo sciopero dei lavoratori

Cronaca

Secondo i pm di Milano lo scudo penale sarebbe solo una scusa per il recesso dal contratto.