RENZI: “Anche io sono ebreo, siamo tutti ebrei”

Cancellare l’antisemitismo per sempre e non permettere che il passato si ripeta: queste le intenzioni del fondatore di Italia Viva Matteo Renzi, che in un post su Facebook ha definito l’antisemitismo “una vergogna senza fine”.

Matteo Renzi, commentando le scritte apparse in Piemonte sull’abitazione di una donna che fu deportata in un campo di concentramento, ha poi scritto: “Qui ci sono Ebrei. In Piemonte, su un’abitazione, nel 2020. Questa non è semplicemente una notizia di cronaca: questa è una vergogna senza fine. Qui ci sono Ebrei. Un modo per mettere all’indice, per prolungare l’antisemitismo, per cancellare la memoria”.

Renzi ha poi proseguito: “Qui ci sono Ebrei. Bisogna reagire subito prima che il virus dell’ignoranza diventi fascismo. E allora lo urlo forte: anche io sono ebreo. Qui ci sono Ebrei, perché siamo tutti ebrei e non permetteremo che il passato ritorni. Non dobbiamo cancellare solo quella scritta, dobbiamo cancellare l’antisemitismo. Per sempre”.

SEGUICI SU FACEBOOK

Ti potrebbe interessare