fbpx
Seguici sui Social

Pubblicità

Mondo

Coronavirus In Francia la prima vittima in Europa

Pubblicato

in



Coronavirus In Francia la prima vittima in Europa: ecco di chi si tratta.

Coronavirus In Francia la prima vittima in Europa. La mannaia dell’epidemia inizia dunque ad abbattersi anche fuori dall’Asia, epicentro del Covid-19. A rendere nota la notizia la ministra della Salute francese Agnes Buzyn.

Si tratta – riporta France Presse – di un turista di 80 anni, ricoverato da fine gennaio in terapia intensiva. Le sue condizioni — ha spiegato la ministra — «sono peggiorate rapidamente: da qualche giorno era in condizioni critiche».

Al momento sono oltre 67 mila i contagiati, con oltre 1500 vittime, di cui quattro fuori dalla Cina. 1380, riferiscono le autorità sanitarie, le morti in Cina, insieme a oltre 66 mila casi, registrati soprattutto nella provincia di Hubei. Di questi, 51, e un decesso, sono avvenuti a Hong Kong. 251 episodi invece in Giappone, di cui 218 (con 1 decesso) a bordo della nave da crociera ormeggiata a Yokohama. Seguono Singapore con 58, Thailandia 33 e Corea del Sud 28. Una vittima anche per gli Stati Uniti, un cittadino americano morto in Cina. Quanto all’Europa, 16 i casi in Germania, in Francia 11 (con un decesso), nel Regno Unito 9, in Italia 3, in Russia e Spagna 2 e 1 in Belgio, Svezia e in Finlandia. 3 casi, incluso un decesso, infine registrati nelle Filippine. Ed è notizia di ieri del primo episodio confermato nel continente africano, in Egitto

Intanto in Cina, va avanti da tre settimane l’isolamento della provincia dell’Hubei, epicentro dell’epidemia. Misure drastiche anche a Pechino, dove il Gruppo guida municipale ha deciso che chi rientra in città dovrà sottoporsi ad autoquarantena di 14 giorni. «Chi non si adegua sarà responsabile davanti alla legge». Nella Capitale — riporta la Afp — moltissime attività restano sospese, e diverse aziende hanno imposto ai propri dipendenti di utilizzare il telelavoro.

INTANTO ESPLOSIONE NELLA CARTIERA A POMEZIA

Continua a leggere
Pubblicità