SHOCK A FONDI – AGRICOLTORE UCCISO IN PIENA ZONA ROSSA

Agricoltore ucciso a Fondi – Si tratta di un uomo di 66 anni, ucciso a bastonate nel comune in provincia di Latina, che da alcuni giorni è stata dichiarata ‘zona rossa’ (a causa dei numerosi casi di infezione da coronavirus, più di 50 su 40mila abitanti). Nessuno può entrare o uscire dal paese, neanche per motivi lavorativi. Stando a quanto si apprende, sarebbe stato fermato un 44enne di nazionalità pakistana. La vittima era il suo datore di lavoro, titolare di una azienda agricola, ed è possibile, secondo gli investigatori, che l’iniziale litigio tra i due sia degenerato a causa del lavoro e delle condizioni di pagamento. In zona il fenomeno del ‘caporalato’ esiste e in questi giorni legati all’emergenza coronavirus le condizioni dei lavoratori, specie quelle dei braccianti agricoli, non sono certo state migliorate. Allo stato attuale, rimane viva l’ipotesi che l’omicidio possa essere collegato ai suddetti fatti.

Ti potrebbe interessare