Confindustria chiede a Conte rinvio chiusura fabbriche

In una lettera indirizzata al premier Conte, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha sottolineato “l’esigenza di contemperare la stretta decisa ieri con alcune esigenze prioritarie del mondo produttivo”, consentendo, ad esempio, “la prosecuzione di attività non espressamente incluse nella lista e che siano però funzionali alla continuità di quelle ritenute essenziali”. Nella lettera a Conte, Boccia sottolinea che Confindustria “sta affrontando con senso di responsabilità la situazione”, ma il discorso portato avanti è chiaro e il decreto che prevede la sospensione delle attività produttive non essenziali rischia di slittare.

Ti potrebbe interessare