Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Coronavirus

EMERGENZA CORONAVIRUS NEL LAZIO – Controlli a tappeto nelle case di riposo


PUBBLICITA

PUBBLICITA

Proteggere i più deboli, proteggere gli anziani che si trovano in case di riposo. Questo l’obiettivo dell’Unità Crisi Lazio per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

“Proseguono i controlli in tutta la Regione nelle case di riposo, sono la priorità numero uno. I cluster maggiormente attenzionati continuano ad essere quelli di Frosinone (Veroli e Cassino) e quelli di Rieti”. Lo comunica in una nota l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio. “Sono cluster di comunità che vanno isolati e messi in sicurezza – prosegue l’Unita’ di Crisi COVID-19-. I numeri che vediamo oggi sono l’effetto di mancate azioni, da parte delle Residenze per Anziani, in ottemperanza delle prescrizioni che erano state date dal servizio sanitario regionale già dal febbraio scorso. E’ stata avviata una verifica sulle strutture di Roma in collaborazione con il Prefetto”.

  Coronavirus Lazio, test sierologici gratuiti per i donatori di sangue

PUBBLICITA

Ti potrebbe interessare


Ultime Notizie

Il testo integrale della “lettera aperta” che l’Arcivescovo ha scritto a Trump contenente accuse e rivelazioni sconvolgenti Una lettera dal contenuto incredibile che sta...

Coronavirus

Francesco Vaia su Facebook si è espresso contro il nuovo lockdown. Con una riflessione sui giovani: “Alla mancanza di futuro che non siamo stati...

Politica

Il M5S all’assalto della sanità privata. Il capo pro tempore Vito Crimi ha lanciato l’idea di “requisire i posti letto nella sanità privata”. D’accordo...

Attualità

“Immaginate 150 campi da calcio. Metteteli in fila uno dietro l’altro. Bene, sono le Strade nuove che abbiamo rifatto a Roma negli ultimi due...

Ultime Notizie

Attualità

Roma Metropolitane, l’azienda responsabile delle grandi infrastrutture nella Capitale, è a un passo dal fallimento Nella Capitale stop alla circolazione in metro a partire...




Aggiorna le preferenze del consenso