Conte: “Proroga dell’emergenza per avere poteri extra ordinem? È falso”

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “L’accusa della proroga dello stato di emergenza per giovarsi di poteri extra ordinem è sbagliata”.

Conte sulla proroga dell’emergenza: “L’idea di potersi giovare di poteri extra ordinem è sbagliata. Se il Cdm adottasse la delibera di proroga dello stato di emergenza il presidente del Consiglio sarebbe autorizzato a emanare dpcm. Il potere di tale carica non deriva dallo stato di emergenza e né si protrarrebbe per effetto della sua proroga ma si radica nella normativa di rango primario. Lo stato di emergenza costituisce il presupposto di fatto, il requisito sostanziale, ma non potrebbe legittimare l’adozione dei dpcm se non affiancata da una fonte abilitante di rango legislativo. Per poter continuare a essere esercitato dopo il 31 luglio richiederà un ulteriore intervento normativo. Un nuovo decreto legge che dovrà essere sottoposto all’esame parlamentare per la sua conversione in legge. Con quel decreto si dovranno differire i termini contenuti nei decreti legge n. 19 e n. 33 coerentemente con il termine prorogato”.

METEO – CALDO ASFISSIANTE A ROMA: ALLERTA 3 NEL LAZIO