Seguici sui Social
PUBBLICITA


Calcio

AS Roma in vendita: entro domani la chiusura dell’asta

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


in : la cessione del club giallorosso è al punto di svolta. Il presidente James Pallotta nelle prossime ore chiuderà la “lista d’iscrizione” all’asta. L’idea è raccogliere per la fine del mese le manifestazioni di interesse più convincenti e capire la soluzione migliore.

Roma in vendita. Il presidente sa che il ciclo è finito e che il passaggio di proprietà è l’unica strada per garantire al club la sopravvivenza, non solo ad alti livelli. Si farà una scrematura dei gruppi interessati per capire chi è disposto a intavolare una trattativa. Chi ha mostrato interesse sa che è arrivato il momento di fare sul serio. L’obiettivo è chiudere entro fine mese ma è possibile che un’offerta possa essere accettata entro ferragosto. L’unica proposta concreta al momento è quella del Friedkin Group, dell’imprenditore texano Dan Friedkin, che tra dicembre e marzo era vicino a chiudere l’acquisto. Una valutazione da 490 milioni, di cui solo 177 andrebbero a Pallotta. E proprio questo è il fatto: il patron della Roma parte da una richiesta di 250 milioni. Pallotta è disposto a trattare ma avendone investiti tra i 150 e i 200 in nove anni non è favorevole agli sconti. Il problema è che chi acquista dovrebbe garantire almeno 150 milioni in 12 mesi per la sussistenza del club. E accollarsi i 300 milioni di debito. Ufficialmente però nomi di altri gruppi interessati non ci sono ma la lista sarebbe ridotta a tre soggetti giuridici: uno del Kuwait, uno della Russia e uno di Singapore. C’è poi il soggetto sudamericano con base in Ecuador e interessi in Brasile che ha contattato Cavani in chiave Roma ma ci sono dubbi sul gruppo. Probabilmente la lista è più lunga e conterebbe una decina di indirizzi. “La Roma è un club molto ambito”, conferma una fonte riservata.

CONTE: “PROROGA DELL’EMERGENZA PER AVERE POTERI EXTRA ORDINEM? TUTTO FALSO”

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Lazio Udinese, Inzaghi commenta la sconfitta

Avatar

Pubblicato

il

Di



Le parole di Inzaghi al termine di Lazio Udinese

”Una sconfitta che brucia. Abbiamo perso meritatamente, siamo stati presuntuosi e poco umili e abbiamo pagato questo atteggiamento. Loro hanno fatto un’ottima partita e hanno legittimato la vittoria. Abbiamo commesso tanti errori, è stata una partita storta e siamo molto delusi. Possono capitare giornate del genere ma non bisogna buttarsi giù”, ha detto Inzaghi ai microfoni di Lazio Style Radio. “Le partite in questo modo non le si vince, una brutta sconfitta, bisogna resettare tutto”, ha continuato, “sapevamo che la Champions porta via energie fisiche e mentali, ma bisognava fare qualcosina di più. Non abbiamo scusanti per questa sconfitta ma dobbiamo analizzare la sconfitta e andare avanti”. Poi ha concluso: “Milinkovic non era in grado di giocare”.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA