OPEN ARMS Il Senato manda Salvini a processo

Il Senato ha dato l’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini per il caso Open Arms.

Il segretario della Lega Matteo Salvini andrà a processo per il caso Open Arms. Bocciata al Senato con 149 no, 141 sì e 1 astenuto la relazione presentata dalla giunta contraria all’autorizzazione. Il partito di Renzi ha giocato un ruolo determinante. Così ha commentato Salvini: “Contro di me festeggiano i Palamara, i vigliacchi, gli scafisti e chi ha preferito la poltrona alla dignità. Sono orgoglioso di aver difeso l’Italia: lo rifarei e lo rifarò, anche perché solo in questo luglio gli sbarchi sono sei volte quelli dello stesso periodo di un anno fa, con la Lega al governo. Vado avanti, a testa alta e con la coscienza pulita, guarderò tranquillo i miei figli negli occhi perché ho fatto il mio dovere con determinazione e buonsenso”, ha affermato. E ancora: “Mi tengo stretto l’articolo 52 della Costituzione (la difesa della Patria è sacro dovere del cittadino) e ricordo le parole di Luigi Einaudi: Quando la politica entra nella giustizia, la giustizia esce dalla finestra ”, ha concluso.

SEGUICI SU TWITTER