Esquilino
Esquilino

ROMA Chiusa finta associazione culturale: non rispettava i protocolli Covid 19

ROMA Chiusa finta associazione culturale: non rispettava i protocolli Covid 19.

ROMA Chiusa finta associazione culturale. Sita in via del Mandrione, il provvedimento a suo carico è stato eseguito dagli uomini della Polizia di Stato della Questura capitolina. Il motivo, il mancato rispetto del protocollo COVID 19 di divieto di esercizio di discoteche al chiuso. Durante un controllo, infatti, gli agenti hanno rinvenuto circa 80 personale che ballavano assembrate, prive di mascherina e senza rispettare la distanza di 2 metri imposta dal protocollo. La struttura era inoltre priva di sorveglianti addetti al rispetto del distanziamento interpersonale adeguato ai circa 400 mq di capienza. Non solo: nel corso degli accertamenti, si è scoperto che il circolo veniva condotto irregolarmente, con attività di intrattenimento e spettacolo nonchè somministrazione di bevande e alimenti. Quest’ultima veniva esercitata in maniera, oltre che difforme dalle disposizioni anti Covid, totalmente abusiva: tutti, non solo i soci, avevano infatti accesso al locale, trattato quindi da vero e proprio esercizio pubblico. Per il presidente del circolo è scattata dunque l’accusa di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo e intrattenimento. A suo carico anche multe per 6mila euro per mancanza dell’etilometro e del divieto di fumo.