VILLA ADA Picchia e minaccia di morte la compagna per anni

Picchia e minaccia di morte per anni la compagna con la quale vive in una baracca a Villa Ada.

Un quarantunenne romeno a Villa Ada è finito agli arresti per aver picchiato e minacciato di morte per anni la compagna. I due, senza fissa dimora, avevano trovato rifugio in una baracca nel parco pubblico. Dopo qualche anno di convivenza però l’uomo aveva iniziato a bere. La donna, stanca delle aggressioni fisiche e morali subite e delle minacce ricevute, si è recata alla Polizia di Stato e ha sporto denuncia. Gli investigatori del commissariato Salario raccolte le dichiarazioni e i certificati medici rilasciati dal pronto soccorso in diverse circostanze, tre delle quali con 40, 15 e 10 giorni di prognosi per le lesioni subite, hanno inviato tutto all’Autorità giudiziaria. Questa in un primo momento aveva disposto per l’uomo il divieto di dimora e di comunicazione e avvicinamento alla donna. Il quarantunenne però non aveva rispettato le disposizioni tornando a malmenare la compagna. L’Autorità giudiziaria ha quindi emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. L’uomo, arrestato, è finito a Regina Coeli.

L’URLO DEI TASSISTI DI ROMA: “SIAMO ALLA FAME”