Seguici sui Social
PUBBLICITA


Coronavirus

CORONAVIRUS LAZIO Il bollettino odierno

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


La Regione ha diramato il consueto bollettino relativo alla diffusione del Coronavirus nel Lazio.

Oggi nel Lazio si registrano 166 casi e 1 decesso. Di questi, 87 sono nella città di Roma. L’Assessore alla Sanità D’Amato ha riferito che si conferma una prevalenza dei casi di rientro (circa 60%) ed in particolar modo con link dalla Sardegna (38%). Continua lo straordinario lavoro di testing e tracciamento, record tamponi oltre 14 mila. Da lunedì a Civitavecchia sarà possibile anche per chi parte verso la Sardegna effettuare volontariamente e gratuitamente il test. Ai drive-in regionali, che rimarranno aperti anche al sabato e la domenica, sta entrando in funzione progressivamente la rete dei test rapidi gratuiti e validati con risposta entro la mezz’ora. Presso ciascuna Asl nascono le equipe anti-COVID per le scuole per la gestione operativa del protocollo dell’istituto superiore di sanità (ISS).

CORONAVIRUS LAZIO I dettagli: Nella Asl Roma 1 sono 40 i casi nelle ultime 24h e di questi ventisette i casi di rientro, dodici con link dalla Sardegna, cinque dall’Abruzzo, cinque dalla Toscana, due dall’Emilia-Romagna, uno dalla Croazia, uno dalla Puglia e uno dal Trentino. Sono cinque i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 2 sono 22 i casi nelle ultime 24h e tra questi nove sono di rientro, cinque con link dalla Sardegna, uno dagli Stati Uniti, uno dalla Spagna, uno dalla Romania e uno dal Ghana. Un caso è un contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 3 sono 25 i casi nelle ultime 24h e tra questi quindici sono di rientro, quattordici con link dalla Sardegna e uno dalla Francia. Sei sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 6 i casi nelle ultime 24h e tra questi quattro con link dalla Sardegna. Nella Asl Roma 5 sono 8 i casi nelle ultime 24h e si tratta di cinque casi con link dalla Sardegna, due sono casi con link ad un cluster noto e isolato e un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 6 sono 25 i casi nelle ultime 24h e tra questi quattordici sono di rientro, dodici con link dalla Sardegna, uno dalla Basilicata e uno dalla Grecia. Due sono contatti di casi già noti e isolati e otto casi hanno link con il cluster del CAS Un Mondo Migliore dove è in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione in provincia: Nelle province si registrano 40 casi e zero decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono tre i casi e si tratta di due con link dalla Sardegna e un caso di rientro dall’India. Nella Asl di Frosinone si registrano ventitre casi e di questi tre con link dalla Sardegna, due da Puglia e uno dalla Russia. Nove sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Viterbo sono dieci i casi e sono cinque con link dalla Sardegna, due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione e tre contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Rieti sono quattro i casi e sono uno con link dalla Sardegna, uno dalla Grecia e uno dalla Lombardia.

W L’Italia insieme a Lapo: il nuovo libro per bambini di Lapo Elkann

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Coronavirus Regione Lazio: Roma scende al di sotto dei mille casi

Avatar

Pubblicato

il

Di

Alessio D'Amato


Dati incoraggianti per la nostra città dall’odierno bollettino della Regione Lazio. D’Amato: “Non dobbiamo abbassare la guardia

La situazione del Lazio lascia spazio all’ottimismo, è quanto evidenzia l’odierno bollettino della Regione. Il mese di novembre si conclude infatti con il dato più bassi degli ultimi 30 giorni. Le parole dell’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato: “Oggi su 20mila tamponi nel Lazio (-2.905) si registrano 1.589 casi positivi (-404) e 39 decessi (+20). Il rapporto tra i positivi e i tamponi è sotto l’8%. E’ il dato più basso del mese di novembre, e per la prima volta in questo mese Roma città scende al di sotto dei mille casi (947). I risultati ci spingono a proseguire in questa direzione, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Ora non bisogna ripetere gli errori di questa estate“, ha concluso D’Amato.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA