fbpx
Seguici sui Social

Ultime Notizie

Mannheim 2020: la conferenza europea sulle città ecosostenibili

Pubblicato

in

Mannheim 2020 la conferenza europea sulle città ecosostenibili


La nona stagione della Conferenza Europea sulle Città e Paesi Sostenibili si terrà a Mannheim e tratterà come implementare lo sviluppo sostenibile a livello locale. Mannheim2020 si terrà dal 30 settembre al 2 ottobre e per la prima volta sarà svolta online.

Mannheim 2020 – Attraverso una live streaming si parlerà dei problemi socio-economici e socio-culturali associati all’aumentare il ritmo del processo di trasformazione del mondo in ecosostenibile. Mannheim2020 prenderà un punto di vista decentralizzato e inizierà identificando le città e le regioni come punti chiave nei processi di trasformazione urbana. All’evento si discuterà anche di richiedere più ambizione ai parametri europei e mondiali di sostenibilità e cambiamento ambientale, focalizzandosi particolarmente sul Green Deal europeo. La conferenza nei tre giorni previsti diventerà una piattaforma per fare parlare esperti a livello locale e fargli condividere la loro conoscenza nel cercare di creare un futuro urbano migliore in Europa. Il fatto che quest’anno la conferenza si terrà online, rende il tutto ancora più eccitante, infatti vi sarà una piattaforma online interattiva che permetterà di interagire con altre persone più che mai.

La domanda fulcro di Mannheim 2020

La domanda fulcro di Mannheim2020 sarà se l’Europa può raggiungere una transizione inclusiva e sostenibile attraverso il nuovo Green Deal europeo. Si parlerà sia di città che già da anni tentano di rendere i propri ambienti ecosostenibili, che di modelli alternativi economici per cercare di implementare questi cambiamenti in un modo migliore. Gli speaker confermati sono il presidente dell’Agenzia Ambientale tedesca Dirk Messner, la vicepresidente della banca d’investimento Lilyana Pavlova e la segretaria di stato tedesca del Ministero Federale per l’Interno, le Infrastrutture e la Comunità Anne Katrin Bohle.

Gli eventi mondiali dedicati all’ecosostenibilità

Mannheim2020 si è aggiunta 8 anni fa alla lista degli eventi mondiali dedicati all’ecosostenibilità, insieme a tantissimi altri festival come quello dello Sviluppo Sostenibile, il World Wildlife Day dedicato alla flora e fauna selvatica, l’Ora della Terra in cui tutte le luci vengono spente in tutto il mondo contemporaneamente, la Giornata Mondiale dell’Acqua per sensibilizzare sul consumo e la scarsità dell’acqua nel mondo, il Global Climate Strike lanciato da Greta Thunberg e molti altri. L’evento più famoso e che quest’anno ha celebrato il suo cinquantesimo compleanno è la Giornata della Terra. Per Mannheim 2020 in ogni stato del mondo sono stati creati eventi appositi, come a Roma il Villaggio per la Terra e il Concerto per la Terra, senza contare le numerose aziende che per l’evento implementano nuove misure ecosostenibili, come rimuovere l’uso della plastica monouso o utilizzare cisterne per riciclare l’acqua piovana.

Photo by Markus Spiske

Tutti questi eventi sono stati creati per una missione, vale a dire quella di salvare l’ambiente. Negli ultimi anni la sensibilità verso l’ecosistema è aumentata in un modo smisurato e sempre più persone ora stanno implementando nelle loro vite dei metodi e degli accorgimenti semplici ma che fanno la differenza. L’interno sistema di supporto vitale dell’umanità è basato sul benessere di tutte le specie che vivono sulla terra, infatti nella biosfera tutto è interconnesso e interdipendente.

I danni del riscaldamento globale

Ormai si sente tantissimo parlare del riscaldamento globale, ma i problemi che esso causa sono molti di più di quelli che apparentemente sembrano. Infatti, causa l’innalzamento dei mari e quindi la sommersione della terra e quindi di habitat di animali e anche nostre città costiere, senza contare che scioglie il ghiaccio dei poli mettendo quindi a rischio gli orsi polari e tutta la fauna artica, non solo, perché i poli mantengono anche la terra più fresca riflettendo la luce solare. Altre conseguenze sono che la biodiversità verrà ridotta, ci saranno più eventi atmosferici estremi, l’oceano si acidificherà e sbiancherà la barriera corallina. Un altro problema che dobbiamo affrontare è quello dell’inquinamento. Infatti, la terra è minacciata da livelli sempre più alti di inquinamento dell’acqua, aria, terra, suono, luce e termico. Non solo tutto ciò ha conseguenze sull’ambiente di per sé, ma anche sulla salute umana e l’economia mondiale. Infatti, secondo le statistiche l’inquinamento è la fonte principale di malattie e uccide 8,9 milioni di persone ogni anno secondo la Swiss School of Public Health.

Ultime Notizie

Montespaccato operazione “Malavita” – Confiscati 6 milioni al clan dei Gambacurta

Pubblicato

in

Montespaccato operazione "Malavita"


Montespaccato operazione “Malavita” – Sgominata del tutto la banda e sequestrati beni mobili per un valore di 6 milioni

Montespaccato operazione “Malavita” – In queste ore, i carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno svolgendo un blitz per confiscare i beni collegabili a Franco e Roberto GAMBACURTA, finiti in manette nel giugno del 2018, insieme ad altre 46 persone, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nell’ambito dell’indagine convenzionalmente denominata “Hampa”. L’operazione è servita per mettere finire a un’associazione per delinquere finalizzata ad una serie indeterminata di delitti, aggravati dalle modalità mafiose, in particolare usura, esercizio abusivo del credito, estorsioni, sequestro di persona a scopo di estorsione, detenzione e porto illegale di armi da fuoco, riciclaggio e reimpiego di capitali di provenienza illecita, intestazione fittizia di beni immobili, rapporti creditizi, attività economiche ed imprenditoriali, nonché di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Il sodalizio in questione, facente capo ai fratelli Gambacurta, avvalendosi della forza intimidatrice esercitata dai predetti nella zona Nord della Capitale, aveva assunto il pieno potere dei quartieri di Montespaccato e Primavalle, ove aveva imposto la propria supremazia, commettendo numerosi delitti che, a volte, non venivano denunciati dalle vittime per il timore di incorrere in azioni di rappresaglia. Questa faccenda, insieme ad altri risultati ottenuti tramite documenti racconti nello svolgimento delle indagini matrimoniali, sono serviti per avere ulteriori conferme sulla pericolosità sociale dei soggetti legati al sodalizio criminale in questione.

PROVVEDIMENTO E BENI SEQUESTRATI

Il provvedimento di confisca di beni, emesso dal Tribunale di Roma – Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della locale D.D.A., ha ad oggetto il patrimonio illecitamente accumulato dai Gambacurta e a questi riconducibile. Tra i beni oggetto di confisca figurano 21 immobili, 7 aziende, 2 quote societarie, 49 veicoli, 5 conti correnti e beni di lusso, per un valore complessivo stimato in 6 milioni di euro. Per i due fratelli è anche stata disposta la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per la durata di anni 3 e l’obbligo di soggiorno nel Comune di residenza.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?