Seguici sui Social

Roma Sud

Roma – “No allo stato di emergenza” – Blitz degli studenti di destra all’Augusto

Pubblicato

in



Un blitz contro le norme anti covid per protestare contro la prosecuzione dello promosso da Giuseppe Conte. è quanto accaduto stamattina al liceo Augusto di Roma da parte del movimento ‘Blocco Studentesco’. Questa è la denuncia che arriva direttamente dalla Rete degli Studenti Medi Roma, dalla CGIL Roma Sud e dall’Anpi VII municipio. A quanto riferito, gli studenti di destra sono entrati nell’istituto forzando i controlli per poi distribuire volantini contro la decisione del governo di prolungare lo stato d’emergenza. Dopo appena dieci minuti il gruppo di studenti ha abbandonato l’istituto uscendo da un cancello secondario.

Le reazioni dell’Anpi

Un episodio intollerabile, un’ennesima dimostrazione di arroganza in spregio alle istituzione scolastiche e alle norme di convivenza civile, un’ulteriore conferma della natura violenta ed eversiva delle organizzazioni neofasciste -dicono Anpi, Cgil e gli Studenti Medi- L’introduzione forzosa all’interno di una scuola, che sarebbe già di per sé un atto di gravità inaudita, rischia inoltre, in una fase complicata come quella che stiamo vivendo, di mettere seriamente a repentaglio la salute e la sicurezza di tutti i membri della comunità scolastica”. “La minaccia è che gli sforzi di studenti, docenti e lavoratori della scuola tutti vengano resi vani da azioni come questa. Ci auguriamo che vengano svolte le opportune indagini per identificare i responsabili di questo atto intimidatorio”, concludono.

Pubblicità

Roma Sud

SCUOLA Al Municipio VII la protesta dei genitori: “Mensa scolastica scadente”

Pubblicato

in

Di



La situazione della scuola in Italia è sempre sotto la lente di ingrandimento. A Roma, nel settimo Municipio, c’è un problema serio con la qualità della mensa scolastica

Non solo problemi legati al Covid-19. Gli alunni di questa annata scolastica devono far fronte anche ai problemi dei loro istituti. Nel Municipio VII vi abbiamo già raccontato la protesta dei genitori sui problemi di assembramento e di orari in entrata e in uscita all’istituto Gianni Rodari (CLICCA QUI). Ora vi raccontiamo la situazione che riguarda la mensa scolastica delle scuole del suddetto Municipio. Come ci ha raccontato un genitore, portavoce della protesta e della richoesta di intervento delle istituzioni competenti, la mensa scolastica risulterebbe scadente. Dalla segnalazione ricevuta si parla di un bando caratterizzato con gara al ribasso, ovvero il vincitore è la ditta che ha offerto meno. I genitori lamentano così la bassa qualità del cibo e la poca quantità: “…un numero ampio di genitori si lamenta e si ritiene completamente insoddisfatto della qualità e della quantità dei pasti somministrati ai bambini della scuola primaria, oltre alla modalità e tempistica di tale somministrazione, di cui peraltro non ci è dato conoscere ufficialmente né il metodo applicato, ne tantomeno se questo venga rispettato…“. Inoltre viene sottolineato come i bambini escano affamati e senza l’apporto di calorie sufficienti per affrontare la giornata scolastica. Come sempre speriamo che venga fatta chiarezza sulla situazione per tutelare i bambini e i ragazzi di tutte le scuole del Municipio.

 

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA