Seguici sui Social
PUBBLICITA


Attualità

CAMPI ROM Mingiardi (Radicali) contro la Raggi: “Persone non evaporano”

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Dopo il PD, anche i Radicali intervengono sulla questione dei campi nomadi e replicano al Sindaco di Roma.

“La Sindaca ancora in veste di superpoliziotta racconta sui social che prosegue il lavoro dell’amministrazione per la chiusura dei campi. Parla di censimento, identificazione e, appunto, chiusura. Noi torniamo a dire che le persone, una volta identificate, censite e sgomberate non evaporano. Per superare il dramma sociale delle baraccopoli sarebbe importante valorizzare una progettualità piuttosto che gli interventi di polizia”. Così in una nota Francesco Mingiardi, segretario di Radicali Roma. “A ottobre in Assemblea capitolina il Movimento 5 Stelle si è astenuto in massa sulla proposta di delibera popolare Accogliamoci, di cui siamo stati tra i promotori, finalizzata proprio a offrire una strategia operativa per il reale superamento dei campi. Abbiamo ottenuto, però, un importante impegno dell’aula per un confronto pubblico sui dati delle politiche messe in capo e sui risultati ottenuti dall’amministrazione a fronte delle risorse impiegate: capire quello che si è fatto per intervenire su quello che non ha funzionato. Per ora questo spazio di confronto non c’è e i dati su risultati e spesa nemmeno. Ci sono, appunto, nuove iniziative di polizia che durano il tempo di un post, poi le persone continueranno a vivere la città dove possono e come possono e Roma continuerà a subire le conseguenze di questa politica. Per questo torniamo a chiedere alla Sindaca di smettere ogni speculazione sulle attività di polizia e di riprendere un dibattito costruttivo e aperto a buone esperienze e professionalità per trovare davvero la strada per il superamento dei campi”, conclude la nota.

SEGUICI SU FACEBOOK

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

ROMA – Weekend all’insegna degli assembramenti: 30 attività sanzionate

Avatar

Pubblicato

il



Nel weekend a Roma si sono registrati numerosi episodi di assembramento, non solo nelle vie dello shopping ma anche in altre zone della città

Si è reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine, che hanno provveduto a chiudere l’accesso per consentire ai presenti di allontanarsi. Gli episodi si sono verificati in particolare in piazza San Calisto, dove a metà novembre i carabinieri avevano chiuso un bar. Circa 30 le attività sanzionate ieri dalle forze dell’ordine a causa del mancato rispetto delle disposizioni anti-covid:  tra queste 10 minimarket. Diffide da parte della polizia locale, inoltre, nei confronti di quattro esercizi commerciali: tra questi un grande magazzino sull’Aurelia, per il quale è stata disposta la chiusura. Circa 350 le persone e i veicoli fermati dalla polizia locale tra venerdì e sabato nell’ambito dei controlli della circolazione oltre le 22. In questo senso, sono state riscontrate 5 irregolarità.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA