Seguici sui Social
PUBBLICITA


Coronavirus

Coronavirus: iniziati i rimborsi Atac per gli abbonati. Tutte le info

Avatar

Pubblicato

il

Atac
PUBBLICITA


Sono iniziate le procedure per  rimborsi degli oltre 200mila utenti che hanno fatto domanda; previste due modalità di rimborso

L’ ha dato il via alla procedura di rimborso gli abbonati che non hanno usufruito dei mezzi pubblici durante il lockdown. La data di scadenza per fare domanda era il 30 settembre scorso. L’azienda capitolina ha ricevuto più di  200mila richieste.  Nella prima fase si è dato precedenza ai rimborsi per gli studenti, ora si passa al resto degli abbonati. Due saranno le modalità con le quali  gli utenti potranno essere rimborsati, a seconda che l’abbonamento sia scaduto o sia ancora valido.

Le procedure per i due rimborsi

Ai titolari di titoli di viaggio ancora validi sarà prolungata la validità dell’abbonamento per un periodo equivalente al tempo di mancato utilizzo. Il prolungamento dell’abbonamento in  corso di validità potrà essere effettuato soltanto usando i parcometri e non presso le biglietterie Atac. Questo il link dove trovare l’elenco dei parcometri in città.

Chi invece fosse in possesso di un abbonamento elettronico scaduto sarà contattato dall’azienda via mal entro il prossimo  26 novembre. Dopo di che, avrà tempo fino al 31 dicembre 2020 per rinnovare il titolo di viaggio e prolungarne l’uso per i mesi concordati, recandosi negli esercizi commerciali autorizzati o nelle biglietterie Atac nelle stazioni metro-ferroviarie.  Maggiori informazioni su tute le procedure nel sito Atac.

 

 

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

COVID Boccia: “Non è eresia far nascere Gesù 2 ore prima”

Avatar

Pubblicato

il

Di



Il Ministro Francesco Boccia nel corso del vertice tra regioni ed enti locali sulla possibilità di un coprifuoco a Natale

“Seguire la messa, e lo dico da cattolico, due ore prima o far nascere Gesù bambino due ore prima, non è eresia. Eresia è non accorgersi dei malati, delle difficoltà dei medici, della gente che soffre: questa è eresia”, ha dichiarato il Ministro Boccia nel corso del vertice tra regioni ed enti locali, secondo quanto appreso da Dire. “Non facciamo i sepolcri imbiancati. Papa Francesco ha dato un esempio bellissimo la scorsa pasqua, a partire dalla via crucis. Il Natale non si fa con il cronometro, è un atto di fede”.

SEGUICI SU FACEBOOK

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA