Seguici sui Social
PUBBLICITA


Il Fatto del Giorno

Mondo di Mezzo – Confiscati 27 milioni di beni a Buzzi e Carminati

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


– Confiscati 27 milioni di beni a e .

Mondo di Mezzo – A eseguire il provvedimento gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza. Tra i beni finiti sotto sequestro 13 unità immobiliari e due terreni, uno a Roma e l’altro in provincia. Ma non solo: nel computo anche 13 automezzi e 69 opere d’arte risalenti risalenti alla seconda metà del XX secolo. Dello stesso provvedimento sono stati oggetto anche i beni di Riccardo Brugia, ritenuto braccio destro di Carminati, e di altri soggetti finiti in manette nella prima operazione del dicembre 2014.

La – spiega la Gdf in una nota – è l’epilogo degli accertamenti patrimoniali a carico degli indagati e dei loro ‘prestanome’. Le attività sono state delegate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, in una cornice di coordinamento investigativo con l’Arma dei Carabinieri. Attraverso il lavoro degli esperti del Gico, è stato ricostruito il curriculum criminale dei proposti, tutti in possesso di requisiti di pericolosità sociale, nonchè di una notevole sproporzione tra i redditi dichiarati e i patrimoni accumulati nel tempo. Proprio quest’ultimo aspetto ha portato all’emissione, da parte del Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica, di vari decreti di sequestro, eseguiti a partire da fine 2014.

Decreti che, per Carminati, hanno riguardato, tra le altre cose, una villa a Sacrofano e opere d’arte del valore complessivo di 10 milioni di euro. Un’altra villa, nella stessa località, era stata inoltre concessa in comodato d’uso gratuito per vent’anni all’Asl Roma 4, che avrebbe dovuto realizzarvi un’importante struttura socio-sanitaria per le famiglie di pazienti autistici. A Buzzi sono stati invece sequestrati due immobili a Roma e quote e patrimonio di due società, per oltre 2,6 milioni di euro.

Continua a leggere
Pubblicità

Il Fatto del Giorno

+++ROMA OPERAZIONE DEI CARABINIERI +++ ARRESTATI MICHELE SENESE E IL SUO GRUPPO

Avatar

Pubblicato

il

MAXI OPERAZIONE Camorra e 'Ndragheta


CAMORRA A ROMA, CARABINIERI ARRESTANO 28 PERSONE, TRA I DESTINATARI DELL’ORDINANZA CHE DISPONE L’ARRESTO ANCHE MICHELE SENESE

 ROMA – Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nel Lazio, in Campania e in Veneto, stanno dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, che dispone l’arresto per 28 persone ritenute appartenenti ad un’organizzazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e, a vario titolo, di estorsione, detenzione e porto illegale di armi, lesioni personali gravissime, tentato omicidio, trasferimento fraudolento di valori, reati, per la maggior parte, aggravati dal metodo mafioso. Il provvedimento trae origine dall’indagine condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma che ha consentito di ricostruire l’operatività, in Roma, di un cartello della droga, capeggiato dal noto Michele Senese, anch’egli destinatario della misura cautelare, sotto la cui egida operavano distinti gruppi dediti al traffico di sostanze stupefacenti, individuandone gli assetti verticistici, i sodali e i pusher. In seno a uno di questi gruppi operava anche Fabrizio Piscitelli, ucciso in un agguato a Roma il 7 agosto del 2019.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA