Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Attualità

Ridotti i posti letto in cardiologia. Gli esperti: “Così ne moriranno più di infarto che di Covid”


PUBBLICITA

Dalla Lombardia alla Sicilia vengono ridotti i posti letto cardiologici per fare posto ai pazienti Covid. L’allarme lanciato da FOCE (Federazione degli oncologi, cardiologi e ematologi)

“Denunciamo la gravissima situazione che si sta determinando negli ospedali del nostro Paese a danno dei pazienti cardiologici a causa della pandemia. Dalla Lombardia alla Sicilia vengono ridotti i posti letto cardiologici per fare posto ai pazienti Covid. Vengono chiuse intere unità di terapia intensiva cardiologica (UTIC) e convertite in terapie intensive per pazienti Covid. L’intasamento dei Pronto Soccorso e i percorsi promiscui in questi servizi di pronto intervento, che provocano i contagi del personale medico e infermieristico, stanno inoltre paralizzando le attività di importanti hub cardiologici. Non possiamo permettere che si protragga questa situazione, il rischio concreto è di avere nelle prossime settimane più morti per infarto che per Covid, perché le patologie cardiovascolari sono tempo-dipendenti. Il tempo è decisivo in questi casi, con ogni minuto di ritardo il rischio di morte aumenta“. È l’allarme lanciato da FOCE (Federazione degli oncologi, cardiologi e ematologi), di fronte al progressivo calo delle cardiologie e delle terapie intensive cardiologiche.

Ti potrebbe interessare

Attualità

Caso Astrazeneca, il vaccino non convince, ma l'Ema ribadisce che è valido per tutti

Ultime Notizie Roma

Le parole di Sgarbi contro la Raggi hanno replicato alla posizione della sindaca che, nella giornata di ieri, aveva attaccato il presidente del Mart

Politica

Meloni davanti a Salvini e Pd primo partito: importanti novità dagli ultimi sondaggi Ipsos

VII Municipio

Don Bosco Molesta due ragazze e tenta rapina: arrestato dalla Polizia

Pubblicità