7 Mila farmaci anti Covid Sequestrati all’Aeroporto di Fiumicino

7 Mila Farmaci Anti Covid Sequestrati All’Aeroporto Di Fiumicino: un denunciato.

7 Mila Farmaci Anti Covid Sequestrati All’Aeroporto Di Fiumicino. Il provvedimento, ordinato dalla Procura di Prato, segue di qualche giorno quello adottato nei confronti di alcune erboristerie cinesi all’Esquilino. Ad eseguirlo i Carabinieri del Nucleo Aifa, dipendenti diretti del Comando per la Tutela della Salute. Con questi hanno collaborato i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Fiumicino, oltre alla Direzione antifrode e controlli. 6840 le capsule intercettate, in aggiunta a 66 confezioni di flaconi, del valore di circa 30 mila euro. Provenienti dall’Africa, si tratta di medicinali antibiotici e antinfiammatori per uso umano, destinati anche alla terapia anti Covid-19. I militari li hanno rinvenuti all’interno del bagaglio di un cittadino africano, denunciato. Erano privi di certificazione medico-sanitaria e di autorizzazioni ministeriali. Possedevano invece principi attivi altamente tossici, in grado di nuocere in maniera considerevole all’apparato cardiocircolatorio. I Carabinieri sono ora al lavoro per chiarirne la provenienza, chi li abbia prodotti e a chi fossero destinati.