Seguici sui Social

Cronaca

ROMA Si nascondono nel retro di un minimarket per sfuggire ai controlli: sanzionati

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Il fatto è accaduto a Roma, in zona San Paolo, nel corso dei di routine delle misure anti-Covid. Sanzionate due attività; in un trovate persone nascoste nel magazzino.

Ieri sera il personale del VIII Gruppo Tintoretto della Polizia Locale di Roma Capitale, nell’ambito dei controlli relativi al rispetto delle disposizioni anti-Covid, ha proceduto a sanzionare e diffidare il gestore di un minimarket in zona San Paolo, in piena attività dopo le ore 21:00 nonostante i divieti in essere. All’arrivo degli agenti, il gestore ha cercato di nascondere alcuni avventori nel retro dell’esercizio, spegnendo frettolosamente la luce e chiudendo la porta del magazzino, senza tuttavia riuscire nell’intento. I tre cittadini di nazionalità bengalese sono stati identificati e sanzionati in quanto privi di mascherina. Il gestore è stato diffidato alla chiusura immediata dell’esercizio, che è stato sottoposto ad una serie di accertamenti amministrativi. Diverse le irregolarità riscontrate, per un totale di oltre 3.000 euro di sanzioni. Nel corso delle verifiche, proseguite in zona , le pattuglie hanno riscontrato irregolarità in un’altra attività che stava effettuando vendita da asporto ben oltre l’orario consentito. I controlli sono proseguiti per tutta la notte, con accertamenti mirati di polizia stradale, anche per verificare il rispetto delle limitazioni alla circolazione in vigore a partire dalle 22.

SEGUICI SU TWITTER


Cronaca

LANUVIO 5 anziani morti in Rsa: la Procura apre un fascicolo

Avatar

Pubblicato

il

LANUVIO 5 anziani morti in Rsa: la Procura di Velletri apre un fascicolo

LANUVIO 5 anziani morti in Rsa. E’ accaduto nelle campagne della cittadina alle porte di Roma. 10 gli anziani ospitati nella struttura, adibita anche a centro Covid. Oltre ai 5 di cui è stato già accertato il decesso, ce ne sarebbero altri in condizioni piuttosto gravi. Ad accorgersi di tutto e a dare l’allarme, questa mattina, un addetto: l’uomo era appena arrivato nella Rsa quando ha trovato privi di sensi i 10 ospiti e due operatori che si occupavano dell’assistenza. Ancora ignote al momento le cause dei decessi: gli inquirenti però sono praticamente certi che fatali sarebbero state delle esalazioni di monossido di carbonio. Al lavoro per chiarire la dinamica dei fatti i carabinieri di Lanuvio e di Velletri. La Procura della città veliterna ha invece aperto un fascicolo.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA