Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Ultime Notizie Roma

Contrastare il Cyberbullismo: come evitare che tutto ciò accada

Contrastare il Cyberbullismo

PUBBLICITA

Contrastare il Cyberbullismo, l’esperta di Cyberbullismo, psicologa e criminologa Alessia Micoli, ci spiega come poter mettere fine a tutto ciò

Contrastare il Cyberbullismo – Nove adolescenti su 10 navigano in rete, per loro non esiste on-line od off-line e cosa ancora peggiore è che non conoscono i pericoli del mondo digitale; inoltre imparano a navigare da soli senza l’ausilio di un adulto. Il fenomeno della vittimizzazione tra pari è sempre esistito, ha preso purtroppo nomi differenti: bullismo e cyberbullismo. Il termine inglese “Cyberbullying” nel 2002 venne utilizzato per la prima volta da Bill Belsey per indicare quelle fattispecie di violenza continua e sistematica, dalle molteplici forme quali prevaricazione e prepotenza, tra individui minorenni che vengono attuate attraverso la rete internet, telefonia mobile, sui social network, usando strumenti elettronici quali computer, tablet, telefonini, mediante sms, mms, e-mail, chat, blog, Skype, MSN, facebook, whatsapp.

La cybermolestia parte dalla voglia di emergere all’interno di un gruppo e si contraddistingue per la prepotenza con cui vengono effettuate le azioni messe in atto: provocazioni attraverso messaggi online; invio ripetuto di messaggi dal contenuto offensivo; attacchi alla reputazione; furto d’identità Gli atti di cyberbullismo possono configurare fattispecie di reato perseguibili penalmente, ai sensi dell’art. 595 c. p. “atti persecutori”, ex. Art. 612 c. p. “stalking”.

Annuncio. Scorrere per continuare la lettura.

Gli illeciti penali sono racchiusi in: Sostituzione di persona (art. 494 del c.p.); Percosse (art. 581 c.p.); Lesione personale (art. 582 del c.p.); Ingiuria (art. 594 del c.p.); Diffamazione (art. 595 del c.p.); Violenza privata (art. 610 c.p.); Minaccia (art. 612 c.p.); Atti persecutori (art. 612 bis c.p.); Estorsione (art. 629 c.p.); Danneggiamento alle cose (art. 635 c.p.); Molestia o Disturbo alle persone (art. 660 c.p.). Sappiamo che se il colpevole è minorenne ed ha meno di 14 anni non è perseguibile, se invece ha più di14 anni le pene sono ridotte. Quando si è vittima di cyberbullismo è importante rivolgersi alla Polizia Postale e andare da un professionista del settore.

Annuncio. Scorrere per continuare la lettura.

Ti potrebbe interessare

Cronaca

Un’altra battaglia vinta dall’Oipa: sotto accusa la pratica del taglio di coda e orecchie ai molossoidi Roma. Proseguono le operazioni Dirty Beauty (Bellezza sporca)...

Ultime Notizie Roma

Alcune immagini del Presidente Zingaretti sono circolate in rete, facendo credere che si fosse vaccinato tre volte, ma sono dei fake Roma. Nicola Zingaretti...

Attualità

Regione Lazio – Il 70% dei detenuti ha ricevuto la prima dose del vaccino contro il Covid-19 Regione Lazio – Il 70% dei detenuti,...

Coronavirus

VACCINI LAZIO – In arrivo le prenotazioni dal medico di base. VACCINI LAZIO – La disposizione sarà in vigore dal prossimo 17 maggio. L’inoculazione...

Pubblicità