“Mi scusi, metta la mascherina!”: aggredito il papà di Syria

“Mi scusi, metta la mascherina!”: aggredito il papà di Syria.

Brutta disavventura per il papà della cantante Syria. L’uomo sarebbe stato infatti aggredito e picchiato mentre si trovava in un bar di Roma. La sua colpa? Aver ‘soltanto’ chiesto di indossare la mascherina. A denunciare l’episodio la stessa cantante sul proprio profilo Instagram, dove ha pubblicato anche la foto del padre con il volto tumefatto.

Questo è il risultato dell’inciviltà – racconta Syria – Mio padre è stato preso per il collo e ha ricevuto un pugno da un signore che si aggirava per il bar senza mascherina“. “Il Covid ancora gira – aggiunge – per cui non abbassiamo la guardia. La mascherina protegge noi e gli altri, una cosa che a molte persone ancora non è chiara. C’è ancora tanta gente incivile, mi dispiace papà!“.

Trauma facciale e una prognosi di 10 giorni. Questo per aver detto ‘mi scusi, sono un pò rompiscatole, ma dovrebbe girare con la mascherina, per favore’“, prosegue la cantante. Che poi ringrazia i followers per “i messaggi di solidarietà al mio papà. Certe cose non dovrebbero accadere mai. E’ grave che ci sia ancora tanta gente incivile. Non abbassate la guardia e non abbiate mai paura, anche in questi casi, di denunciare le persone“.