VACCINI LAZIO – “A fine giugno prenotazioni senza fasce d’età”

Coronavirus D'amato

VACCINI LAZIO – Importante annuncio sulla campagna regionale di somministrazione da parte dell’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato.

VACCINI LAZIO – L’attuale sistema su base anagrafica, previsto dal piano nazionale, potrebbe presto cambiare. L’incremento dei punti di inoculazione, con l’estensione anche a medici di base e farmacie, ha dimostrato che si vuole immunizzare più persone possibili in modo da arrivare il prima possibile all’immunità di gregge. Ma ciò non basta: secondo D’Amato serve un’ulteriore accelerata. Per questo, spiega a ‘Il Messaggero’, da fine giugno “se il ritmo dei vaccini resterà quello pattuito, potremo aprire le prenotazioni per tutti, senza limiti anagrafici“. Si va dunque verso la vaccinazione anche ai più giovani, quelli dai 18 anni in su. Intanto, per la fine della settimana è previsto l’avvio delle prenotazioni per tutti gli over 50, compresa la fascia 50-53 anni finora rimasta fuori dagli appelli. A fine maggio toccherà invece agli over 40.