Bomba a San Pietro: scatta l’allarme in Vaticano

Bomba a San Pietro: momenti di terrore all’interno della Basilica.

Bomba a San Pietro. La presenza dell’ordigno, “dentro la Basilica“, è stata rivelata da una telefonata anonima. A raccoglierne la testimonianza, pochi minuti prima delle 13 di ieri, il personale della Polizia ferroviaria di Roma. Latrice della terribile notizia una voce camuffata, a quanto pare appartenente ad un uomo. La bomba, avrebbe rivelato, sarebbe deflagrata di lì a pochi minuti, distruggendo e devastando tutto ciò che avrebbe trovato nei propri dintorni. Vale a dire, un patrimonio immenso artistico, culturale e religioso.

Immediato è scattato l’allarme, dando avvio a tutte le misure per garantire la sicurezza di cose e persone. E’ stato infatti predisposto lo sgombero dell’intera area, oltre alla chiusura della basilica. Il cui suolo sacro hanno provveduto a bonificare gli artificieri, con l’ausilio delle unità cinofile. Si è partiti dal perimetro del colonnato, che è stato battuto palmo a palmo, al pari poi delle zone vicine. Fortunatamente con esito negativo. Intorno alle 15.30 i fedeli hanno potuto quindi tornare a visitare la Basilica e a passeggiare per il sagrato.

INTANTO POLEMICHE SULLA RAGGI E IL MARITO