Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Politica


PUBBLICITA

GOVERNO 2023 Letta sicuro: “Non lo faranno Meloni e Salvini”

Governo 2023 Letta lancia la sua previsione. Anzi la sua promessa…

vaccino obbligatorio letta

GOVERNO 2023 Letta lancia la sua previsione. Le parole del segretario Pd sul palco della Festa dell’Unità di Napoli.

Incalzato su quale sarà la missione del governo 2023 Letta non ha dubbi: “Rilanciare il nostro paese”. In che modo? Il numero uno dem indica tre punti chiave: “Crescita, occupazione e sviluppo”. Tutti, dal suo punto di vista, sintetizzabili con una sola parola: “alternativa”. A chi? Ai governi di Ungheria e Polonia. “Non possiamo permettere che il nostro paese ci finisca accanto”, sottolinea Letta, con un chiaro riferimento alle simpatie sovraniste di Giorgia Meloni e Matteo Salvini.

Il segretario si dice sicuro che non sarà il centrodestra a vincere le prossime elezioni. Che vede nel 2023, quindi al termine naturale della legislatura. Ma poi si spinge oltre e pronostica che “il governo lo faremo noi“. Una vera e propria promessa, fatta anche a quelli che definisce “benpensanti”, pronti a criticare il Pd anche quando sono gli alleati a sbagliare. “Voglio vedere – dice rivolto a questi ultimi – le critiche che farete al governo Salvini Meloni. Ma non accadrà”. Semplicemente perchè, a suo parere, non ci sarà un simile governo.

Quanto poi alla possibile situazione politica nei prossimi anni, Letta vede una spaccatura: da un lato il centrodestra, totalmente diverso a quello degli anni ’90-2000, alleato del Ppe. Al suo posto, secondo il segretario, un fronte formato da Salvini, Meloni, Orban e Morawecki. Il numero uno dem lo definisce “roba marginalizzata in Europa” e dalle posizioni “assurde per l’Italia”. A esso, prosegue, ne va contrapposto un altro, di cui, avverte, “noi siamo l’architrave”. Un “campo progressista democratico“, con un solo compito, anzi una ‘responsabilità’: “costruire un’alternativa vincente”. Letta è sicuro che il proprio partito sarà in grado di adempiere a tutto questo, “perchè abbiamo le spalle per farlo”.

Infine un elogio a Draghi (“un drago”), misto a ironia nei confronti di Salvini. Il quale, dice Letta, “si è subito vaccinato non appena Draghi ha detto di farlo”. “Se – aggiunge – gli dirà di mettersi da parte, lui farà anche questo”. Al premier Letta ribadisce tutto il suo sostegno, “importantissimo e fondamentale”, perchè, dice, “ci sono tante cose da fare e vanno fatte bene”.

INSULTI (CON GAFFE) DI TRAVAGLIO A DRAGHI

Ti potrebbe interessare

Attualità

Alessandro Zan presenta il suo libro e parla dei problemi della comunità lgbt

Elezioni Roma 2021

Salvini attacca la sinistra a meno di 1 mese dalle elezioni amministrative

Attualità

Un enorme passo in avanti verso la legalizzazione della cannabis in Italia, da ora si potrà coltivare in casa

Attualità

Sulla questione relativa al Green Pass Salvini, leader della Lega, ha proposto tamponi gratis in caso di obbligo. La replica di Enrico Letta