Seguici sui Social

Elezioni Roma 2021

Intervista a Maurizio Sansoni candidato con il PSI per Roberto Gualtieri

Intervista all’avvocato Maurizio Sansoni per Roberto Gualtieri sindaco

Pubblicato

il

Maurizio Sansoni

Elezioni amministrative Roma 2021. La nostra redazione ha intervistato Maurizio Sansoni candidato con il PSI per Roberto Gualtieri

L’avvocato Maurizio Sansoni e il PSI in appoggio a Roberto Gualtieri. La nostra intervista esclusiva.

Chi è Maurizio Sansoni e perchè ha deciso di candidarsi?

“Sono un avvocato esperto in diritto del lavoro con 38 anni di attività nel settore, consulente di varie aziende private ma soprattutto, da sempre, fiduciario dell’Organizzazione Sindacale UILTuCS (Turismo, Commercio, Servizi) di Roma, del Lazio e NazionaleProprio la “militanza” sindacale, con l’esperienza nell’assistenza dei lavoratori, mi ha offerto l’occasione di candidarmi, occasione che ho colto per poter in prima persona “fare” qualcosa per la mia città”.


Perché ha scelto il PSI in appoggio a Gualtieri? Perchè la gente dovrebbe votare lei e Gualtieri?


“Il PSI è la mia “famiglia”, il Partito di appartenenza che fu di mio padre, il primo Partito storico della sinistra, l’unico rimasto col proprio nome, sinonimo di valori profondi, libertà, eguaglianza, fratellanza, internazionalismoGualtieri perché è l’espressione democratica delle primarie della sinistra, alle quali il PSi ha partecipato con un proprio candidato sindaco. Gualtieri perché gli altri candidati sono invece espressione o del cattivo governo cittadino precedente o dell’intolleranza razziale e sociale”.


Cosa ne pensa degli altri candidati a Sindaco di Roma

“Virginia Raggi ha già fatto del suo peggio, è stato il governo del non fare: no alla manutenzione stradale, no alla pulizia, no all’apertura di appalti per lo sviluppo ed il lavoro, no alle olimpiadi, no agli stadi, no al piano per le nuove discariche. Il tutto in nome dello slogan “onestà”, come dire: non riuscirei a controllare la correttezza degli appalti, quindi non faccio fare nulla.Michetti … beh, non sa davvero nulla di Roma, ha evitato ogni confronto sui temi della città, è, come ho detto, espressione dei partiti dell’intolleranza razziale e sociale, della brutalità politicaCalenda ha abbracciato il liberismo e abbandonato la sinistra che lo aveva invece accolto”.

Ci illustri le sue e del suo partito idee/programmi per migliorare Roma

“Il rilancio degli appalti per il risanamento di strade e strutture di Roma e per l’inizio di nuove opere, in modo da favorire lo sviluppo della città ed il lavoro; l’uso delle risorse del PNNR destinate a Roma per costruire nuove occasioni di lavoro; lancio e sviluppo della green economy, sostegno alle pari opportunità; sviluppo del trasporto pubblico con rilancio delle reti metropolitane; manutenzione straordinaria ed ordinaria costante delle strade, ripristino dell’illuminazione notturna”. 


Come valuta il lavoro della giunta Raggi in questi 5 anni

“Molto negativo, direi inesistente, come ho già detto, è stato il governo del non fare”.

L'avvocato Maurizio Sansoni
“Il PSI è la mia famiglia, Virgina Raggi ha fatto del suo peggio”

In caso di elezioni quali sono le priorità, le prime cose che andrebbero fatte per migliorare Roma e renderla ai livelli delle altre Capitali europee?

“La pulizia e l’illuminazione di strade e piazze, la viabilità, la cura del trasporto pubblico, il potenziamento e la soluzione della raccolta dei rifiuti, se del caso anche porta a porta: questo è quanto ciascuno di noi per prima cosa nota nelle altre grandi capitali”.


Si dice spesso che “Roma è ingovernabile”, La sua idea al riguardo?

“Roma non è ingovernabile, Roma è grande: più potere ai singoli municipi risolverebbe il problema del controllo del territorio; un potenziamento del contatto telematico tra cittadini e, appunto, municipi, territorialmente ed evidentemente più vicini ai singoli, ma anche tra cittadini e Comune, aiuterebbe ad evidenziare i problemi e trovare le possibili soluzioni. Penso al cittadino che lamenta un problema di scarsa manutenzione, di sporcizia, di illuminazione, ma anche di burocrazia, che possa connettersi ad una chat con funzionari e consiglieri del proprio municipio che all’occorrenza possano poi coinvolgere funzionari e consiglieri comunali; nell’era del digitale tutto questo è possibile, sarebbe una vicinanza attiva tra amministrati e amministrazione”.


Ci parli del suo partito e delle iniziative e proposte che farete a Gualtieri in caso di vittoria

“Del PSI ho detto: il più antico partito della sinistra, il partito del Presidente Pertini, il partito delle libertà. Le proposte sono il nostro programma, che ho riassunto sopra. Personalmente tenterei di portare avanti il progetto del contatto telematico tra cittadini e Comune, soprattutto attraverso i municipi ma non solo”.


Iniziative per azzerare il divario tra centro e periferie di Roma

“C’è da dire che con l’amministrazione Raggi questo divario si è attenuato, per come ha avvicinato a livelli infimi il centro alle periferie. Al di là delle battute: sviluppo del verde, potenziamento del trasporto per metropolitane e rotaia, cura della viabilità con rotatorie o sottovie e sopraelevate al posto dei semafori ove possibile; pulizia e ancora pulizia, non solo dai rifiuti domestici, ma delle strade, dei marciapiedi, delle caditoie, e illuminazione”.


Iniziative per migliorare il suo municipio di appartenenza

“Il mio Municipio è il IX, è una periferia che ha sofferto per cinque anni strade dissestate e sporche, illuminazione notturna praticamente inesistente: Queste dovrebbero essere le prime iniziative, insieme, insisto, all’apertura di una linea telematica tra Municipio e cittadini”.

Intervista di Marco Corsini

La pubblicazione totale o parziale dell’intervista è consentita solamente previa citazione della fonte

SCOPRIAMO I CANDIDATI E VOTA VIRTUALMENTE

Cronaca

DIMISSIONI MICHETTI – PER SALTAMARTINI LO SCONFITTO E’ POCO CREDIBILE

Dopo la notizia delle dimissioni di Michetti come consigliere comunale, sono tante le reazioni nel mondo della politica. Saltamartini (Lega) condanna la scelta.

Pubblicato

il

Dimissioni michetti

DIMISSIONI MICHETTI, SALTAMARTINI (LEGA): SE CI SI RITIRA, POCO CREDIBILI

Dopo la notizia delle dimissioni di Michetti come consigliere comunale, sono tante le reazioni nel mondo della politica. Saltamartini (Lega) condanna la scelta del candidato sindaco del centrodestra. Queste le sue parole “Le dimissioni di Enrico Michetti lasciano senza parole. Ho conosciuto Enrico in campagna elettorale e mai avrei pensato che arrivasse a questa decisione.
Dopo averlo lealmente sostenuto come Sindaco del centrodestra, sono molto dispiaciuta di questa notizia che per altro abbiamo appreso solo dagli organi di stampa. Scelta politica che pesa. Non si può essere credibili se dopo aver perso una battaglia ci si ritira”.

di Redazione



Continua a leggere

Elezioni Roma 2021

Michetti si dimette da consigliere: “Contribuirò da civico”

Michetti si dimette da consigliere: l’ex candidato sindaco del centrodestra rinuncia alla poltrona in Aula Giulio Cesare

Pubblicato

il

Di

Michetti si dimette da consigliere. E’ stato lo stesso ex sfidante di Roberto Gualtieri a confermarlo, ai microfoni dell’Adnkronos. “Sono sempre più consapevole – ha spiegato – che, nella situazione storico-politica ed economico-amministrativa in cui ci troviamo, è prioritario continuare ad aggiornare ed assistere amministratori e funzionari pubblici“. Ed è proprio a questo compito che l’avvocato e speaker ora si dedicherà: “Lo farò con il massimo impegno – assicura – Voglio proseguire il percorso per valorizzare adeguatamente le risorse umane della Pubblica Amministrazione“. Un “contributo civico alla buona amministrazione“, così lo definisce Michetti, che rivendica la decisione di non sedersi in consiglio proprio per renderlo “indubbiamente superiore“. Un impegno in cui, sottolinea, metterà anche la propria esperienza come “Presidente della Fondazione Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana“. Ma l’ex candidato non dimentica chi lo ha sostenuto nella corsa al Campidoglio: “Li ringrazio infinitamente e gli assicuro che sarò sempre e responsabilmente a disposizione di Roma Capitale per quelle che sono le mie competenze e senza oneri per le casse comunali“.

di Villani



Continua a leggere

Elezioni Roma 2021

Elezioni Roma, municipio per municipio, stravince la Sinistra

Elezioni Roma, municipio per municipio, una sola vittoria per il centrodestra

Pubblicato

il

Elezioni Roma, municipio per municipio, una sola vittoria per il centrodestra

Elezioni Roma, i risultati dei municipi. Debacle centrodestra, la vittoria arriva solo a Tor Bella Monaca. Gualtieri tinge Roma di rosso trainando 14 municipi. Affluenza più che negativa nelle periferie, si “salvano” i quartieri centrali.

gualtieri

AFFLUENZA : IL RECORD NEGATIVO DI ROMA

Continua a leggere

Elezioni Roma 2021

Elezioni Roma, tra Destra e Sinistra vince l’astensionismo

Elezioni Roma, record negativo per la Capitale con l’affluenza più bassa di sempre

Pubblicato

il

Elezioni Roma, record negativo per la Capitale con l’affluenza più bassa di sempre

Elezioni Roma, “vinceGualtieri. Il candidato Pd stravince al ballottaggio contro il candidato del centrodestra, Michetti. Come per il primo turno anche nel secondo però tra le due fazioni vince l’astensionismo, per Roma è un dato super negativo rimarcato anche dai leader del Pd, Letta e di Fratelli d’Italia, Meloni. Se nel primo turno l’affluenza era stata del 48,54%, nel secondo è crollata al 40,68%, più della metà dei romani non si è quindi recata alle urne. La politica come denotano i leader politici è diventata materia noiosa e la scelta di non candidare nomi forti e conosciuti almeno per il centrodestra è stata fatale. Anche la stessa propaganda non ha avvicinato il popolo al voto, troppo concentrato su altri temi, dal covid al green pass passando per lo sport.

gualtieri

GUALTIERI SINDACO : LE SUE PAROLE

Continua a leggere

Elezioni Roma 2021

Vandali contro Michetti: sfregiato il comitato elettorale

Vandali contro Michetti: grave episodio ai danni del candidato sindaco del centrodestra

Pubblicato

il

Di

Vandali contro Michetti: grave episodio ai danni del candidato sindaco di centrodestra.

Vandali contro Michetti. Nella notte ignoti sono penetrati nella sede di via Antonio Malfante, imbrattandola con scritte offensive e minacciose. “Fascista”, l’epiteto su una delle pareti, accompagnato dalla stella a cinque punte, simbolo delle Brigate Rosse. Non solo: gli autori hanno lasciato anche un avvertimento. “Ricordati di Piazzale Loreto”, riferimento all’episodio del corpo esanime del Duce esposto a Milano.

Sono sconcertato“, il commento a caldo di Michetti. Che ha imputato l’episodio al “clima d’odio” di cui lui stesso e il centrodestra sono stati vittime ad opera della sinistra in questi mesi di campagna elettorale.

SINDACO ROMA, TUTTE LE INFO PER VOTARE

Continua a leggere

Elezioni Roma 2021

Mauro Caliste: “Decoro e sicurezza. Il mio impegno per il V Municipio”

Pubblicato

il

Mauro Caliste

Mauro Caliste è di Tor Pignattara. Nato nel 1959, conosce per filo e per segno, tutto il quadrante sudest, a ridosso del centro storico di Roma. Domenica si andrà al ballottaggio e, con il suo 34%, Caliste proverà a superare il suo avversario Daniele Rinaldi (centrodestra), che ha ottenuto una manciata di voti in più.

Mauro Caliste ama la collettività fin da quando era ragazzo, con svariate attività di volontariato e d’impegno civico. E’ stato uno dei promotori del Comitato di Quartiere di Torpignattara e della Casa Famiglia Lodovico Pavoni. Per molti anni ha ricoperto anche la carica di presidente del Consiglio d’istituto dell’istituto comprensivo Alberto Manzi.

Mauro Caliste
Mauro Caliste alla fermata del “trenino” di Tor Pignattara

Lacronacadiroma.it ha contattato in esclusiva il candidato presidente per fargli qualche domanda, per conoscere meglio i suoi programmi e le idee riguardo il territorio che abbraccia la Casilina e la Prenestina.

Quali saranno i futuri progetti che intenderà attuare nel caso in dovesse diventare il primo cittadino del V municipio?

“In attesa della scadenza del contratto tra il comune e l’Ama, prevista per giugno 2022, faremo un contratto integrativo a livello municipale con essa, che prevede una maggior frequenza della pulizia di strade e piazze del nostro municipio“.

Caliste si dimostra un uomo saggio e competente, perché dal nuovo consiglio municipale si aspetta “Collaborazione, con idee e proposte, da parte di tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione. Nei prossimi 5 anni bisognerà lavorare per risolvere le problematiche del nostro territorio, al di là dell’appartenenza politica”.

I temi più cari a Mauro Caliste

Essendoci nato, di sicuro lei avrà a cuore qualche cosa in particolare che vorrebbe vedere sotto una nuova veste magari attraverso il suo lavoro nel municipio.

“Beh sì, uno dei temi a me più cari è sicuramente la cura del territorio e la sicurezza. Dobbiamo prevedere la pulizia delle strade e la potatura degli alberi, attività che non dovrebbero essere delle eccezionalità.

Mentre per ciò che concerne la sicurezza, tutti si devono sentire liberi di camminare per le strade e nei parchi del territorio, senza il rischio di incorrere in situazioni spiacevoli.

Altro tema che ho a cuore sono le politiche sociali. Ci impegneremo per fare il nuovo Piano Sociale di Zona, dando delle risposte alle famiglie con problematiche, quali disabilità e disagio sociale, aggravate a causa della pandemia.

Quali sono le richieste più sentite del V Municipio?

Per Mauro Caliste l’impegno più importante da prendere con la cittadinanza è sicuramente la pulizia di muri e strade “Ho girato il municipio in lungo e in largo e la richiesta unanime è quella del decoro del territorio. Una richiesta in particolare che ho ricevuto, incontrando i cittadini delle case popolari del Comune e della Regione, è stata quella di istituire uno sportello a livello municipale a cui i cittadini, possono rivolgersi per presentare le loro istanze, essendo in buona parte persone anziane, che hanno difficoltà a comunicare tramite mezzi informatici“.

Mauro Caliste
Mauro Caliste al Pigneto

Il Giubileo 2025 al V Municipio

Roma si sta già organizzando per il Giubileo del 2025, naturalmente il V Municipio farà la sua parte, essendo a ridosso del centro storico. Secondo Mauro Caliste che ruolo avrà il suo territorio in questo grandissimo evento?

“Il nostro municipio dovrà essere protagonista. Il municipio 5 è il secondo municipio di Roma, per la presenza archeologica e culturale, quindi l’obiettivo è valorizzare le nostre bellezze artistiche e culturali, farle conoscere ai fedeli che arriveranno nel nostro territorio, con lo scopo di incentivare lo sviluppo, non solo culturale, ma anche economico”.

Mauro Caliste e la riqualificazione di Villa Gordiani

A tal proposito come pensa di ristrutturare il Mausoleo all’interno del parco di Villa Gordiani, visto che è più di un anno recintato, senza nessuno che ci lavora?

“ll nostro intento è quello di sbloccare i finanziamenti previsti per il parco di Villa Gordiani, per il Parco di Centocelle e per il parco Lineare, da anni fermi. La nostra intenzione è quella di utilizzare i finanziamenti previsti dal MIBAC e di istituire nel municipio un gruppo di donne e uomini, dipendenti comunali, che partecipi a bandi regionali ed europei, per reperire finanziamenti da poter utilizzare nel nostro territorio per cultura e non solo”.

Se invece diventerà presidente rifarà il campo di calcio, sempre a Villa Gordiani, che la giunta precedente ha abbattuto? Era un campo storico per il quartiere, da ragazzo ci ha giocato addirittura Francesco Totti.

“Il nostro obiettivo è quello di realizzare nuovi impianti, a Villa Gordiani, così come in altre zone del municipio, di istallare attrezzi sportivi presso i parchi pubblici e di recuperare e mettere a disposizione dei cittadini altri impianti sportivi, come la piscina del Quarticciolo e il campo di calcio adiacente il deposito Atac di Tor Sapienza”.

Fra le tante idee di Caliste c’è anche la possibilità di destinare gli spazi dei capannoni del Teatro dell’Opera, sulla via Palmiro Togliatti, ad attività creative ed innovative dei giovani del territorio. “L’impegno di tutti sarà quello di migliorare la vita dei cittadini. Un impegno che dovrà essere di tutti, al di là dell’appartenenza politica. Un municipio più pulito, più sicuro, dove, soprattutto le nuove generazioni del nostro territorio possano realizzare i loro obiettivi”.

Davide Sperati per lacronacadiroma

Continua a leggere

Elezioni Roma 2021

ELEZIONI SINDACO ROMA Tutte le info per votare

Pubblicato

il

Michetti Gualtieri

Tutto pronto per il ballottaggio per la scelta del nuovo Sindaco. Elezioni Sindaco Roma, cosa bisogna sapere

Elezioni sindaco Roma, sarà grande sfida al ballottaggio.

DATE: domenica 17 ottobre e lunedì 18 ottobre
ORARI: dalle 7 alle 23 la domenica, dalle 7 alle 15 il lunedì
CANDIDATI: Gualtieri per il centrosinistra, Michetti per il centrodestra
DOCUMENTI: tessera elettorale e documento di riconoscimento (carta identità o patente).

IL M5S E CONTE VOGLIONO L’INTRODUZIONE DEL SALARIO MINIMO

Continua a leggere

Elezioni Roma 2021

Elezioni Roma, Conte ha deciso chi sostenere al ballottaggio

Elezioni Roma, Conte ha scelto chi sostenere al ballottaggio per il nuovo Sindaco

Pubblicato

il

Elezioni Roma, Conte ha scelto chi sostenere al ballottaggio per il nuovo Sindaco

Elezioni Roma, passata la sconfitta di Virginia Raggi, il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, in un’intervista a “Di Martedì” su La7 ha dichiarato chi sosterrà al ballottaggio. Il prescelto è il candidato del Pd, Roberto Gualtieri. I 2 hanno già collaborato nel primo governo Conte. Gualtieri ed il leader del Pd, Letta hanno espresso il loro sostegno all’ex Presidente del Consiglio.

Conte

SCONTRI ROMA : ACCUSATO DIRIGENTE DELLA POLIZIA

Continua a leggere

Attualità

Raggi Gualtieri, incontro in Campidoglio. L’ex sindaca: “Sarò all’Opposizione”

Incontro Raggi Gualtieri questa mattina in Campidoglio. L’ex prima cittadina e il candidato sindaco si sono confrontati su diversi temi

Pubblicato

il

cantieri a roma gualtieri raggi

L’incontro Raggi Gualtieri, tenutosi nella giornata odierna in Campidoglio, è stata l’occasione per un confronto circa i principali dossier relativi alla Capitale. Tra i temi toccati l’Expo 2030, il Pnrr e il Giubileo. L’ex sindaca, come già fatto presente all’indomani delle elezioni, non ha dato alcuna indicazione di voto in vista del ballottaggio tra l’ex ministro e Michetti, in programma il 17 e il 18 ottobre.

RAGGI GUALTIERI, L’EX SINDACA ALL’OPPOSIZIONE

Virginia Raggi ha ribadito che in consiglio comunale sarà all’opposizione a prescindere dall’intesa tra Pd e M5s in ottica nazionale. “Farò un’opposizione coerente al mio programmaha chiosato l’ex prima cittadina di Roma – con onestà e trasparenza. Nessuna indicazione di voto, i cittadini siano liberi di scegliere il candidato che ritengono più idoneo”.

Continua a leggere

Elezioni Roma 2021

ELEZIONI ROMA Michetti lancia Bertolaso: “Lo vorrei commissario”

Elezioni Roma Michetti lancia Bertolaso: l’ex capo della Protezione Civile nella giunta di centrodestra?

Pubblicato

il

Di

ELEZIONI ROMA Michetti lancia Bertolaso. In caso di elezione, il candidato di centrodestra potrebbe affidare un ruolo all’ex capo della Protezione Civile.

ELEZIONI ROMA Michetti lancia Bertolaso. A circa una settimana dal ballottaggio che decreterà il nuovo sindaco della Capitale, c’è parecchio fermento in casa dei due contendenti. Sia Michetti che Gualtieri stanno infatti portando avanti i preparativi in caso di elezione. Attenzione viene data in particolare a quella che sarà la giunta che potrebbe affiancarli e spuntano già i primi possibili nomi. Uno di questi è arrivato direttamente dalla viva voce del candidato di centrodestra e riguarda l’ex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso.

Mi piacerebbe che diventasse commissario per risolvere i problemi di Roma“, ha detto Michetti. Che ha rievocato i successi del già candidato a sindaco capitolino, dall’emergenza rifiuti a Napoli ai lavori per il Giubileo. Bertolaso quindi, secondo l’avvocato, rappresenterebbe il profilo ideale per una città che, fa notare, “si trova sull’orlo di un’emergenza rifiuti“. Ma non solo: Michetti ricorda come alla Capitale spetti anche “organizzare il Giubileo del 2025“. La proposta al Governo sarebbe già pronta, conclude l’aspirante inquilino del Campidoglio. Ora in attesa di una risposta anche dal diretto interessato.

BALLOTTAGGIO, LA STRATEGIA DELLA RAGGI

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA