RIFIUTI Lettera UE a Roma: “Rischio sanzioni milionarie”

RIFIUTI Lettera UE a Roma: la Commissione di Bruxelles mette nel mirino il problema. E avverte la Capitale

RIFIUTI Lettera UE a Roma. La missiva sarebbe stata inviata lo scorso 29 ottobre, a firma del capo unità della Direzione Generale Ambiente Ion Codescu. L’Europa, si legge, starebbe indagando sui possibili rischi per la salute e l’ambiente che la situazione attuale potrebbe causare. Sotto la lente sarebbe finito inoltre il ciclo cittadino dei rifiuti, in cui, si fa notare, non mancano le criticità: su tutte, gli impianti che non ci sono e, più in generale, una struttura del sistema piuttosto debole. Tutti questi aspetti, conclude la lettera, potrebbero costare molto cari alla città, alla quale potrebbero essere comminate multe per milioni di euro.

A mettere in allarme la Commissione sul problema le immagini scattate durante il G20 in corso di svolgimento proprio a Roma. Alcune di esse, insieme al corteo del presidente USA Biden, avrebbero infatti ritratto anche strade completamente invase dai rifiuti. Ora starà dunque al neo sindaco Gualtieri provare a porre una soluzione: il piano straordinario avrà inizio il prossimo 2 novembre e, si spera, possa portare finalmente ad una città più pulita.