Si può vivere senza social ? Il blackout globale più lungo della storia

Il blackdown globale più lungo della storia ci pone una domanda si può vivere senza social ?!

I social al giorno d’oggi sono parte integrante della nostra quotidianità ed in alcuni casi anche sede di lavoro. Il blackout globale di ieri iniziato attorno alle 17 e ripristinato in tarda serata, ci mette di fronte ad una domanda esistenziale : Si può vivere senza social ?. La risposta è nì, se da una parte possiamo riscoprire credenze del passato e intensificare i rapporti con i nostri cari, la tentazione verso l’uso quasi masochistico dei social ci allontana dal mondo esterno. Twitter, uno dei pochi social non colpito dal blackout si è visto aumentare il flusso di utenti a dismisura facendo andare di tendenza i vari hashtag (whatshappdown, instagramdown, facebookdown). Gli utenti lamentavano tutti lo stesso problema, chi ironizzandoci su scopriva di avere parenti in casa e chi nonostante il problema persisteva, sbloccava il cellulare aspettando notifiche che non sarebbero mai potute arrivare. I social quindi sono diventati per la società moderna una sostanza stupefacente dove quando metti la tua vita online non trovi più la via d’uscita.

zuckemberg
Zuckenberg

ROMA : TRUFFE INTERNAZIONALI