Vaia
Vaia

COVID Vaia contro il report dei positivi: “Adesso basta”

COVID Vaia contro il report dei positivi. Il direttore dello Spallanzani si scaglia contro le informazioni sulla pandemia

COVID Vaia contro il report dei positivi. Il luminare ha espresso la sua posizione tramite un post sul suo profilo Facebook. A suo avviso, sarebbe ora di finirla con la comunicazione giornaliera su quante altre persone si sono contagiate. E il motivo risiede in un modo di generarla del tutto sbagliato: “Così com’è ora – spiega – il bollettino è solo ulteriormente disorientante e deprimente. Senza contare che ci allontana dal nodo centrale del problema“. Vaia entra poi nei dettagli del suo pensiero: “Oggi ciò che serve esaminare con maggiore attenzione sono i tassi di ospedalizzazione, in particolare per quanto riguarda le terapie intensive“. Secondo il professore, la situazione è molto meno catastrofica di come viene dipinta: “Siamo ben lontani dai livelli dello scorso inverno, ma ancora non ne siamo usciti“.

Il luminare prosegue passando ad illustrare il suo piano anti-Covid: “Tre azioni. Vaccinare, in primis i fragili e gli anziani, fino ad arrivare a tutti quelli per cui siano trascorsi cinque mesi dalla seconda dose. Estendere l’obbligo vaccinale a chi lavora a contatto con il pubblico. Velocizzare sulle terapie, a partire da quelle domiciliari“. Solo in questo modo, secondo lui, la pandemia potrà dirsi definitivamente sconfitta: “Siamo sulla strada giusta, altro che catastrofe“.