donna violentata
donna violentata

Donna violentata a Prati. Un pugile ferma lo stupratore

Terribile vicenda quella di una donna violentata a Prati. A fermare l'aggressione un pugile

Donna violentata a Prati: è successo nella serata di domenica 7 novembre intorno alle 23.00. La 30enne era rientrata a casa dal lavoro quando, appena messo piede nel palazzo, è stata aggredita da un 38enne ucraino. Urla e grida di aiuto hanno risuonato nel palazzo e, da lì, l’intervento decisivo di Andrea Marcelli (55 anni), un insegnante di boxe ed ex pugile residente nel complesso.

DONNA VIOLENTATA, PARLA IL PUGILE

Appena ho sentito le urla – ha dichiarato Marcelli – mi sono alzato e sono sceso giù. Non appena ho visto l’uomo tentare di violentare la ragazza mi sono diretto verso di lui e l’ho steso. Paura? Non ci ho pensato, in quei casi agisci e basta, la boxe insegna a difenderti e, se necessario, anche ad attaccare”. Da lì l’arrivo delle forze dell’ordine. Condotto in commissariato a Prati, l’aggressore è stato tratto in arresto dalla polizia per violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale.