Raggi contro il green pass a scuola: “Passo indietro”

Raggi contro il green pass a scuola. Le parole della ex sindaca su Facebook

raggi contro il green pass a scuola

Raggi contro il green pass a scuola. L’attuale esponente 5s è intervenuta sul tema, sollevato nei giorni scorsi tra i banchi del governo. L’aumento dei contagi da Covid nelle aule sta infatti preoccupando non poco l’esecutivo. Che, per contenerlo, starebbe pensando proprio a questa misura. In caso contrario, il rischio è quello di un ritorno alla Dad. Sarebbe, nel caso, del terzo anno scolastico effettuato in questa modalità. E le conseguenze sulla già deficitaria preparazione degli studenti sarebbero devastanti. Da Palazzo Chigi quindi sono decisi a fare il possibile per scongiurare questa eventualità. Le voci contrarie però non mancano.

RAGGI CONTRO IL GREEN PASS A SCUOLA, IL MESSAGGIO

Tuteliamo la scuola“, l’auspicio, forte e chiaro, dell’ex prima cittadina. Che mostra tutta la sua perplessità nei confronti dell’idea dell’esecutivo. La giudica “una limitazione al diritto allo studio“, oltre che “una discriminazione inaccettabile nei confronti di bambini e ragazzi“. E a sostegno della sua idea rimarca l’importanza dell’istituzione scolastica. Dove, spiega, “apprendiamo, impariamo a conoscere il mondo e ci vengono forniti strumenti essenziali per crescere e formare le nostre coscienze“. Si tratta insomma, a suo parere, del luogo in cui “impariamo a essere adulti“.

RAGGI CONTRO IL GREEN PASS A SCUOLA, NO A CITTADINI DI SERIE B

La misura, fa notare la Raggi, “impedisce o solo rende più difficile frequentarlo“. E proprio per questo non può essere accettata: perchè in questo modo “la società compie un regresso, facendo fare un passo indietro a tutti i suoi componenti“. L’ex sindaca invita quindi l’esecutivo a non creare ‘cittadini di serie B’: “Tutti dobbiamo avere le stesse opportunità. La scuola è un diritto di tutti”, conclude.

VACCINO AI BAMBINI, NO DI GIORGIA MELONI

CAMBIA GDPR