VACCINO AI BAMBINI Giorgia Meloni dice no: “Non lo farò a mia figlia”

Intervenuta sulla questione del vaccino ai bambini Giorgia Meloni esprime tutta la sua contrarietà

vaccino ai bambini giorgia meloni

VACCINO AI BAMBINI Giorgia Meloni dice no. Una posizione già espressa più volte in passato e che ha ribadito quest’oggi ai microfoni de ‘La Stampa’. La leader di FdI critica su tutta la linea il modo in cui il governo sta gestendo la pandemia. In particolare, si scaglia sull’imposizione del tampone e della quarantena a chi sbarca nel nostro paese: “E’ una misura penalizzante – spiega – perchè ad applicarla siamo solamente noi“. Ma non risparmia nemmeno il Green Pass: “L’Ue – osserva – lo aveva pensato per far circolare liberamente le persone. In più, la norma europea prescriveva che i non vaccinati non dovessero essere discriminati rispetto a chi ha fatto il vaccino. L’Italia invece lo ha usato per fare esattamente il contrario“.

VACCINO AI BAMBINI GIORGIA MELONI: “NO A MIA FIGLIA”

Quanto al vaccino, pur ritenendolo “un’arma molto efficace“, non nasconde tutte le sue perplessità. “Non credo che da solo sia sufficiente“, sottolinea. Soffermandosi poi sull’operato del governo, anche in questo caso non lesinando critiche: “Ha fatto moltissima confusione. Le informazioni che ha dato erano infatti del tutto sbagliate. In questo modo, ha indotto le persone a comportarsi in maniera imprudente“. E infine, sul tema della somministrazione ai bambini tra i 5 e gli 11 anni, annuncia che sua figlia non vi si sottoporrà. Ciò per un motivo ben preciso: “Credo che per una bambina di 5 anni ci siano più rischi che benefici“.

TATUAGGI UE, SI CAMBIA: DA GENNAIO NUOVE REGOLE

CAMBIA GDPR