Bimbo autistico aggredito in macelleria: grave episodio ai Parioli

Bimbo autistico aggredito in macelleria: il racconto da brividi della madre

bimbo autistico aggredito

Bimbo autistico aggredito in macelleria ai Parioli. Il piccolo, appena 8 anni, si trovava all’interno dell’esercizio in compagnia della mamma. Ad un certo punto, altri due clienti hanno iniziato ad aggredirlo, proferendo parole molto forti nei confronti sia suoi che della donna. Proprio quest’ultima ha quindi denunciato l’episodio sui social. Un vero e proprio atto d’accusa contro i due aggressori: “Incredibile – si è sfogata – come nel 2021 esistano ancora discriminazione e ignoranza“.

BIMBO AUTISTICO AGGREDITO, LA VICENDA

Tutto, riferisce Il Messaggero, ha inizio giovedì scorso, in mattinata. Oltre al bimbo e alla madre, nella macelleria c’erano altre due persone: una donna e un uomo, rispettivamente 70enne e 50enne. Quel giorno l’agitazione tipica della sindrome da cui è affetto aveva preso decisamente il sopravvento sul piccolo. Mentre la mamma era intenta negli acquisti, lui infatti scorazzava forsennatamente da una parte all’altra del negozio. E proprio questa circostanza avrebbe dato origine all’aggressione.

Credo – racconta la mamma – che abbia urtato la signora per sbaglio. E qui è successo l’incredibile“. Una vera e propria escalation, in cui dai rimproveri si è passati agli insulti: “Ho sentito delle urla – prosegue la donna – poi ho visto che la signora sgridava mio figlio. ‘Basta, sei troppo agitato, sei maleducato’, gli diceva. Io le ho spiegato che il bimbo era autistico e scaricava così la tensione“. A questo punto, in difesa della 70enne è intervenuto il 50enne: “Mi ha inveito contro, dicendomi che non gliene fregava niente. Anzi, mi ha dato della maleducata che si approfitta della disabilità“.

DONNA AGGREDITA E SFREGIATA A SAN BASILIO

 

CAMBIA GDPR