Israele Green Pass – Il paese asiatico dice addio al certificato

Israele Green Pass - Importante decisione del Governo del 'laboratorio' anti pandemia

israele green pass addio

Israele Green Pass, matrimonio al capolinea. La scadenza del binomio sarebbe stata fissata per la fine di gennaio. Ancora pochi giorni quindi e circa 9 milioni di cittadini non avranno più bisogno del certificato per svolgere le proprie attività quotidiane. Il tutto mentre invece in Italia sarebbe vicino il via libera per la proroga ‘sine die’ della scadenza. Ma a volte, si sa, le decisioni possono essere mutate, e in maniera anche piuttosto rapida. Soprattutto quando ci si trova di fronte a quelle di chi finora ha tracciato la strada nella lotta contro il Covid.

ISRAELE GREEN PASS, I PERCHE’ DELLO STOP

A confermare questa, importante, ultima il ‘Jerusalem Post’. Il quotidiano, tra i principali d’Israele, ha infatti rilanciato alcune dichiarazioni, risalenti alla settimana scorsa, del Ministro delle Finanze Liberman. Il quale, su Twitter, aveva posto l’accento sull’ormai assenza di “logica medica ed epidemiologica” del Green Pass. Un’idea, aveva aggiunto, che aveva incontrato il favore di “molti esperti“. Della certificazione Liberman aveva poi sottolineato “l’impatto diretto sull’economia e sul funzionamento del Paese“. Ma soprattutto ne aveva messo in risalto “il contributo significativo alla diffusione del panico tra i cittadini“. “Vogliamo preservare una routine di vita normale per tutti“, la conclusione.

SALMO E NON SOLO: LA MUSICA CONTRO IL GREEN PASS