Multa obbligo vaccinale, Maurizi: “Preoccupante permettere a Agenzia Entrate di usare l’anagrafe vaccinale”

Multa obbligo vaccinale: il nuovo decreto prevede che dal 1° febbraio, chi non abbia rispettato l’obbligo vaccinale, venga sanzionato con una multa da 100 euro. La sanzione sarà inflitta dall’Agenzia delle entrate attraverso l’incrocio dei dati della popolazione residente con la popolazione risultante nell’anagrafe vaccinale regionale o della provincia.

MULTA OBBLIGO VACCINALE: LA GIORNALISTA MAURIZI SU TWITTER

La giornalista investigativa Stefania Maurizi ha scritto su Twitter: “Trovo preoccupante stabilire un precedente che permette a Agenzia dello Stato che NULLA ha a che vedere con Salute Pubblica l’uso di una banca dati creata per la Salute Pubblica al fine di sanzionare chi non obbedisce allo Stato.“. Ha poi continuato: “Stabilire un precedente secondo cui un’agenzia dello Stato può usare una banca dati creata per la Salute Pubblica al fine di punire chi non obbedisce allo Stato, porterà a creare ancora più sfiducia,paranoia,complottismo verso misure di Salute Pubblica“.

multa obbligo vaccinale

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE