CARO ENERGIA Minenna (Dogane) avverte: “Le misure del governo non basteranno”

Caro energia Minenna spiega cosa c'è realmente dietro la batosta per famiglie e imprese

caro energia minenna
Ultimo aggiornamento:

CARO ENERGIA Minenna è sicuro: alla base ci sarebbe un forte rialzo del prezzo di vendita del gas rispetto a quello di importazione. E’ lo stesso direttore dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli a confermarlo, ai microfoni de Il Messaggero. “Il valore massimo – spiega – che abbiamo rilevato nell’importazione è di 60 centesimi al metro cubo. In Borsa invece viene scambiato a 1,60 euro. Non succede solo in Italia – precisa poi – ma in tutti i paesi che importano dalla Russia“.

CARO ENERGIA MINENNA, I DETTAGLI DELLO SCENARIO

Questa situazione, secondo Minenna, sarebbe stata originata da un errore di speculazione: “A fine 2021 – racconta – grandi operatori finanziari hanno scommesso sul calo del prezzo dell’energia. Purtroppo hanno sbagliato le previsioni, perchè la guerra e le mosse di Putin hanno tenuto il prezzo alto. Così, per ripararsi sul mercato, hanno spinto le quotazioni verso l’alto. Il resto lo hanno poi fatto gli hedge fund e la finanzaAdesso – avverte – interrompere questi meccanismi è difficile“.

CARO ENERGIA MINENNA: “MISURE GOVERNO NON BASTERANNO”

Il Governo ha provato a metterci una pezza, ma secondo il Direttore non durerà: “Qualcuno potrebbe provare a recuperare le perdite. Come? Accaparrandosi benzina e gas ad accisa ridotta, magari noleggiando autobotti o depositi. Poi, dopo averlo stoccato, rivendendolo al termine dei quaranta giorni di riduzione delle accise. Noi – assicura in conclusione – come Agenzia vigiliamo sistematicamente e faremo tutto il possibile per evitare questi comportamenti“.