Giovani rapinati alle fermate dei mezzi pubblici: il ragazzo armato colpisce ancora

Piazzale Appio, Porta Maggiore e Porta Furba: queste le zone preferite da un romeno di 21 anni che, armato di coltello, rapinava i giovani e i minorenni fuori dalle stazioni e alle pensiline di bus e tram.

Il 21enne, dopo aver scelto i giovani rapinati, le minacciava con un coltello e si faceva consegnare soldi, telefoni e gioielli. Fin da subito gli investigatori hanno raccolto le descrizioni dei rapinati e proprio grazie ad una serie di particolari, tra cui un vistoso tatuaggio, sono riusciti ad individuare il soggetto.

La sinergia operativa tra i poliziotti dei commissariati Viminale, Romanina e San Giovanni ha portato all’identificazione dell’indagato. A dar manforte alle indagini, anche la testimonianza delle vittime che hanno riconosciuto fotograficamente il rapinatore seriale.

Giovani rapinati, romeno arrestato

Gli agenti della polizia di stato, coordinati dalla procura di Roma, hanno fermato il 21enne portandolo agli arresti domiciliari.

Il ragazzo è indiziato di aver commesso quattro rapine, consumate o tentate.

Seguici anche su FB

Chernobyl: danni seri a causa dello scontro militare?

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE