Alessia Marcuzzi: “Ho rischiato di morire”. Il racconto choc della 49enne

Alessia Marcuzzi ad un passo dal perdere la vita. Le è accaduto ieri sera, mentre si trovava ad una cena con degli amici. Ad un certo punto, sarebbe stata colpita da soffocamento, il che ha fatto vivere momenti di vero e terrore a lei e agli altri presenti. Per fortuna, tra questi ultimi c’era anche la compagna di Francesco Facchinetti, che è intervenuta in suo soccorso salvandola da decesso certo. Ed è proprio a lei che Alessia Marcuzzi si rivolge nell’incipit del post Instagram in cui racconta la vicenda. “Mi ha salvato la vita“, scrive con tono di gratitudine.

ALESSIA MARCUZZI, I DETTAGLI DELLA VICENDA

L’episodio sarebbe avvenuto all’interno di un ristorante di Londra: “Stavo mangiando quando un pezzo di polpo mi si è bloccato nella trachea. Non riuscivo più a respirare. Mi sono alzata e, strabuzzando gli occhi ho chiesto aiuto“. Il marito Paolo e il figlio Tommaso hanno quindi provato a farle espellere il boccone, colpendola sulla schiena. Una manovra che però non ha dato gli effetti sperati, gettando nel panico Alessia Marcuzzi e tutta la comitiva. Oltre che gli altri clienti del locale, in visione attonita della scena.

ALESSIA MARCUZZI: “COME WILMA MI HA SALVATA”

Ho creduto davvero di morire. Non riuscivo a capire più nulla“, ha proseguito la conduttrice. Per la quale l’intervento finale dell’amica Wilma Faissol è stato un’autentica manna dal cielo: “Mi ha preso da dietro e mi ha stretto forte, mi ha dato un colpo forte sullo sterno verso l’alto. Sono riuscita così a sputare quel grosso pezzo, rimasto completamente intatto, e ho ripreso a deglutire“. A salvarla è stata dunque la manovra di Heimlich, una tecnica di primo soccorso contro le ostruzioni delle vie aeree.

alessia-marcuzzi-wilma-faissol
Alessia Marcuzzi e Wilma Faissol

ALESSIA MARCUZZI, IL GRAZIE INFINITO ALL’AMICA

Lady Facchinetti l’avrebbe imparata in America e sarebbe riuscita a praticarla all’amica giusto in tempo e senza farsi prendere dall’emozione. E Alessia Marcuzzi non ha mancato di ringraziarla per questo: “Mi sono girata, l’ho abbracciata e commossa le ho detto ‘Mi hai salvato la vita, non lo dimenticherò mai“. Un atteggiamento che ribadisce poi nel finale del post: “Questo è un grande giorno (dopo) per me. E ne sono davvero grata a Wilma, che non smetterò mai di ringraziare“. Della serie, tutto è bene ciò che finisce bene.

LEGGI QUI IL POST INTEGRALE