Fine guerra, Erdogan sicuro: “Putin la vuole il prima possibile”

Fine guerra, le parole del presidente turco al termine di un incontro con l'omologo russo

Fine guerra vicina? Una speranza arriva quest’oggi da Recep Tayyip Erdogan, che quasi annuncia le intenzioni di Vladimir Putin. Queste le parole del presidente della Turchia, rilasciate alla tv americana Pbs dopo un meeting con il collega a Samarcanda: “La mia impressione è che lui voglia far terminare il conflitto“. Erdogan si è offerto poi nuovamente per mediare tra le parti, aggiungendo inoltre di aver chiesto a Putin “la restituzione a Kiev di tutte le terre invase, compresa la Crimea“.

FINE GUERRA: “SITUAZIONE ORA PROBLEMATICA”

Lo Zar, assicura il leader turco, “è disposto a porre fine a questa situazione il prima possibile e me ne sta dando dimostrazione“. In che modo? Ad avviso di Erdogan, Putin avrebbe aperto ad un negoziato in primis perchè preoccupato da come si sta evolvendo il conflitto sul campo. “Le cose ora si stanno svolgendo in modo piuttosto problematico“, spiega. Riferendosi probabilmente alla riconquista nell’ultima settimana da parte degli ucraini di un territorio di quasi 2mila chilometri quadrati.

FINE GUERRA: “SU CRIMEA FINORA NESSUN PROGRESSO”

Erdogan ha poi sottolineato l’importanza, ai fini della pace, di restituire il ‘maltolto’: “Mosca – ha sottolineato – ha fatto alcuni passi in questa direzioni, così come anche noi“. Mentre più pessimista si è mostrato sulla questione della Crimea: “Con il mio caro amico ne parliamo dal 2014 e gli abbiamo chiesto più volte di lasciarla. Purtroppo però in questo caso non si è registrato alcun progresso“. Il presidente turco però non si arrende e attende quello che definisce un “significativo passo in avanti“.

FINE GUERRA: “NESSUN VINCITORE A FINE GIORNATA”

Nel frattempo, le azioni di distensione non mancheranno: “Un accordo tra le parti permetterà a breve lo scambio di 200 prigionieri“, spiega. Assicurando infine il massimo contributo di Ankara per l’accelerazione delle trattative: “Ciò che vogliamo fare e vedere è porre fine alla guerra con la pace. Ho sempre chiesto e raccomandato questo, sia a Putin che a Zelensky. Le persone stanno morendo e alla fine della giornata non ci sarà nessun vincitore“.

ULTIME NOTIZIE