In via della Magliana balordo rompe il finestrino di una macchina e ruba lo zaino. Solo denunciato

Nella zona della Magliana è pieno di ladri e malviventi. Si è recato con la propria bici vicino ad un parcheggio nei pressi della stazione Muratella, per poi adoperarsi a rompere un vetro di un’auto in sosta e prelevare uno zaino all’interno: ripreso da alcune telecamere presenti nella zona, l’uomo, di 45 anni, è stato […]

Nella zona della Magliana è pieno di ladri e malviventi.

Si è recato con la propria bici vicino ad un parcheggio nei pressi della stazione Muratella, per poi adoperarsi a rompere un vetro di un’auto in sosta e prelevare uno zaino all’interno: ripreso da alcune telecamere presenti nella zona, l’uomo, di 45 anni, è stato rintracciato dalla Polizia Locale. Nei suoi confronti è scattata la denuncia per furto con danneggiamento.

Le indagini sulla stazione in via della Magliana

Le indagini sono partite a seguito di una segnalazione sulla presenza di un veicolo danneggiato in un’area di parcheggio, circostante la stazione ferroviaria della zona: giunta sul posto, la pattuglia del XI Gruppo Marconi dei caschi bianchi individuava l’auto, una Nissan Micra, che presentava la rottura di un finestrino.
Gli agenti,  intuendo che il danno potesse essere riconducibile ad un tentativo di furto, avviavano subito gli accertamenti del caso e, tramite una prima e immediata ricognizione dell’area, potevano rilevare la presenza di impianti di videosorveglianza.
Acquisite le immagini dalla Sala Sistema Roma ed esaminati i filmati, gli operanti riuscivano a focalizzare  il momento in cui veniva perpetrato il reato, con il soggetto che, una volta verificata la presenza di uno zainetto all’interno del mezzo, si adoperava per rompere  il vetro posteriore per poi prelevare quanto presente all’interno dell’auto.
Solo grazie ad ulteriori analisi delle immagini eseguite accuratamente dagli agenti, diretti dal Dott. Massimo Fanelli, è stato possibile determinare alcuni tratti identificativi dell’autore del reato, individuato dalle pattuglie dopo alcuni giorni di mirati e costanti appostamenti nella zona. L’uomo, dall’aspetto corrispondente alla persona ripresa dalle telecamere, una volta fermato, non ha potuto far altro che ammettere l’azione illecita. Terminate le procedure di identificazione, il 45enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

ULTIME NOTIZIE