Tetto al prezzo del gas, Von der Leyen conferma: “Pronti a discuterne”

Tetto al prezzo del gas, stavolta (forse) ci siamo. Tutti, dai politici agli imprenditori fino alle famiglie, invocano urgentemente questa misura. Che costituirebbe una boccata di ossigeno contro il lievitare, sempre più crescente, dei costi per l’energia. A livello europeo, tuttavia, finora l’adozione non si è concretizzata. Colpa degli ostacoli posti sul cammino da paesi (Olanda in testa) che traggono importanti benefici dall’aumento dei prezzi del combustibile. Nelle ultime ore però sembra che qualcosa si stia finalmente muovendo. A darne notizia, in occasione della plenaria del Parlamento UE, Ursula Von der Leyen. Queste le sue parole.

TETTO AL PREZZO DEL GAS, LE PAROLE DELLA PRESIDENTE

Il prezzo alto del gas fa impennare quello dell’elettricità. Dobbiamo determinare questo impatto inflazionistico ovunque in Europa. Siamo quindi pronti a discutere un tetto al prezzo del gas utilizzato per produrre elettricità. Il che costituirebbe un grande passo anche verso la riforma della struttura del mercato dell’elettricità. Dobbiamo infatti considerare il prezzo del gas al di là di esso. Il tetto deve essere concepito in maniera da garantire la sicurezza dell’approvigionamento. Sarà una misura temporanea: dobbiamo infatti far fronte al fatto che il Ttf, parametro principale per i prezzi, non rappresenta più il nostro mercato, in cui ci sono più Gnl“.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE