Sblocca cantieri, a Roma la priorità del Governo: tutte le opere in corsia preferenziale

Sblocca cantieri, da dove partire se non da Roma? Lo riporta questa mattina Il Messaggero, secondo cui nella città eterna, centro e simbolo d’Italia, il governo collocherà la base del potenziamento dell’asse Tirreno-Adriatico. 20 opere, che renderanno il Lazio più efficiente e in generale il paese ancora più attrattivo. Tra esse, il nuovo anello ferroviario cittadino e la Metro C. Ma gli interventi riguarderanno anche la Roma-Pescara e la Orte-Falconara, senza dimenticare quella Roma-Latina schiava di mille problemi mai risolti. Di questo, il Ministro per le Infrastrutture Matteo Salvini potrebbe discutere già questa settimana con il Sindaco Roberto Gualtieri.

SBLOCCA CANTIERI, LE OPERE COINVOLTE NEL PROGETTO

Andando nei dettagli, al progetto della Metro C dovrebbe andare la maggior parte dei fondi: circa 6 miliardi. Si tratta di un’opera cruciale per elevare Roma al ruolo di capitale moderna e traino della Regione e del paese. 2,3 miliardi finanzieranno invece l’ammodernamento dell’acquedotto di Peschiera, fondamentale per le forniture idriche della città. 665 milioni inoltre alla bretella Cisterna-Valmontone, 6,5 miliardi al potenziamento della Roma-Pescara e 3,7 per quello della direttrice Orte-Falconara. L’acceleratore dovrà però essere premuto, tra le altre, anche per la SS4 Salaria, le Linee tranviarie e il completamento del ‘Gra dei treni’. Capitoli a cui verrà riservato il resto dei 24 miliardi destinati dal Pnrr alle Infrastrutture del Lazio.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE