Seguici sui Social

Sport

Internazionali Tennis Roma 2023, Berrettini dà forfait: il motivo

Internazionali Tennis Roma 2023, il campione romano spiega la rinuncia sui social

Pubblicato

il

Berrettini riparte dal nuovo coach, è Francisco Roig ex di Nadal

Gli Internazionali Tennis Roma 2023 si disputeranno senza il ‘padrone di casa’ Matteo Berrettini. E’ stato lui stesso, attraverso il suo profilo Instagram, a dare notizia della dolorosa assenza dal torneo. Alla cui base, ha spiegato, ci sarebbe un infortunio. “Mi sono aggrappato – le parole, colme di tristezza – alla speranza di poter giocare a Roma. Il torneo per me infatti significa molto, perchè è da qui, probabilmente, che sono iniziati tutti i miei sogni“. L’ultima risonanza l’ha però messo di fronte ad una dura realtà. E cioè che i tempi di recupero non si sono ancora conclusi.

I risultati – spiega ancora Berrettini – hanno mostrato che ho bisogno ancora di almeno un’altra settimana prima di poter ricominciare ad allenarmi fisicamente“. Il dolore per il non poter gareggiare sui terreni di casa non gli impedisce però di rivolgere un pensiero ai suoi tifosi. Ai quali fa una promessa: “E’ difficilissimo accettare di non poter partecipare al torneo di Roma. E questo soprattutto grazie a voi tifosi. Il vostro sostegno significa tanto, anzi tutto. Non vedo l’ora di tornare a giocare davanti a voi“.

Calcio

La Lazio ad Euro 2024: tutti i convocati biancocelesti

Pubblicato

il

Lazio

Euro 2024 è alle porte e gli allenatori di tutte le nazionali partecipanti hanno fatto le proprie liste definitive, o quasi, di convocati. L’attenzione maggiore, ovviamente, non può che ricadere su quelle considerate favorite assolute guardando alle quote vincente Europei e sull’Italia, per quel che ci riguarda. In azzurro fa specie vedere che ci sia un solo giocatore della Lazio convocato, Mattia Zaccagni, per quanto nella lista dei pre-convocati appaia anche il nome di Provedel, estremo difensore biancoceleste.

Esclusione eccellente, e abbastanza rumorosa, quella di Ciro Immobile, cui sono stati preferiti Scamacca e Retegui nel reparto offensivo. Stagione piuttosto sottotono per il 34enne centravanti biancoceleste, quest’anno nemmeno in doppia cifra con le aquile: per lui solo sette marcature. Il campione Europeo del 2021 non ha mai convinto con la maglia azzurra e in 59 presenze con la nazionale ha realizzato 17 reti. Ovviamente questo non può cancellare 270 partite in biancoceleste e 169 gol. Il tempo sa essere cinico, bisogna solo accettare il suo incedere inesorabile. Sfumata, forse per sempre, la maglia della nazionale, Immobile resta in ogni caso uno dei bomber italiani più prolifici della Serie A.

Zaccagni e Provedel in azzurro

Se da un lato Immobile cede il passo a Scamacca e Retegui, dall’altro potrebbe consegnare il testimone ad un altro compagno di squadra della sua Lazio. È Mattia Zaccagni, nella lista dei 30 pre-convocati di Luciano Spalletti. In biancoceleste dal 2022, l’ala destra ex Verona ha collezionato con il club di Lotito 92 presenze e 20 gol. Quest’anno 30 partite, sette gol e un assist (qui tutte le statistiche ufficiali). Una marcatura anche in Coppa Italia. Annata strana per il 28enne in maglia n°20: “Un po’ difficile a causa dei vari infortuni” ha dichiarato recentemente alla stampa. Ma adesso è tempo di cambiare passo, considerando la chance in maglia azzurra. “Mi aspetto, da me stesso, di dare il massimo e di giocarmi le mie carte”, ha sottolineato prima dello start di Euro 2024. L’importante sarà inevitabilmente la concentrazione, viste le voci insistenti voci che sembrano portarlo addirittura in bianconero già dalla prossima stagione. 

Ma in Germania potrebbe esserci anche un altro spicchio biancoceleste accanto a Donnarumma e, nel migliore dei casi, al posto di Meret. È Ivan Provedel, 30 presenze complessive con la Lazio, 33 reti subite e una serata storica quest’anno: quella dell’Olimpico contro l’Atletico, quando l’impossibile è diventato possibile al minuto 94. Con quel gol, Provedel ha lanciato la rincorsa della Lazio agli ottavi di finale, raggiunti da seconda in classifica dietro gli spagnoli. Scelta comprensibile quanto discutibile, la convocazione di Spalletti per gli Europei, considerando i quasi due mesi di stop sul finire di stagione. L’infortunio alla caviglia è l’unico ostacolo che separa l’estremo biancoceleste dalla partenza in azzurro. Cruciali gli ultimi giorni di Coverciano. Il ballottaggio con Meret è ancora in vita.

Hysaj tra i pre-convocati di Sylvinho

Anche il tecnico dell’Albania potrebbe scegliere, anzi sicuramente sceglierà un altro biancoceleste del club di Lotito per la fase finale degli Europei 2024: è il terzino destro di Shkodër, Elseid Hysaj. Per lui 25 presenze nell’ultima stagione con la Lazio, zero reti e due ammonizioni. Difensore diligente e corretto, con il 90,9% di precisione nei passaggi nella propria metà campo in questa Serie A. Per lui contratto fino al 30 giugno 2025. Rendimento di tutt’altro spessore, invece, nella nazionale dell’aquila nera a due teste, con ben 82 presenze dal 2013 e due reti realizzate. A differenza dei biancocelesti in azzurro, Elseid può essere considerato un punto fermo nell’Albania.

Nella Danimarca c’è anche Isaksen

Ala destra, 28 anni, 28 presenze in biancoceleste, tre reti e due assist. In breve, il profilo di Gustav Isaksen, maglia n° 18 delle aquile. Kasper Hjulmand, il commissario tecnico danese, ha inserito anche l’ex Midtjylland tra i giocatori che potrebbero calcare il rettangolo verde degli Europei in Germania. Unica presenza per lui in nazionale, quella nella gara casalinga contro le Faer Oer, vinta per 2-0. Nessuna rete con la maglia della Danimarca.

Continua a leggere

Calcio

Esclusiva Calciomercato Roma, Lukaku via dalla Roma e arrivo al Napoli

Pubblicato

il

Calciomercato Roma – Il campionato sta ai titoli di coda e la notizia sulla permanenza di Lukaku in maglia giallorossa è quella che tiene banco in casa di Roma. Un anno fa l’arrivo di Lukaku a Ciampino davanti a 5.000 tifosi in festa, ora però le cose sulla sua permanenza in giallorosso, non sembrano più così scontate.

Da fonti raccolte in esclusiva dalla redazione de LaCronacadiRoma.it, per il forte attaccante del Belgio si prospetta un addio dalla Roma dopo una buonissima stagione con destinazione Napoli. Questa è l’ultima notizia arrivata da persone molte vicino al giocatore.

Infatti la società di De Laurentiis sta lavorando per vendere Victor Osimhen in Inghilterra. Ora bisogna capire chi vincerà il derby di mercato fra Arsenal e Chelsea. Il presidente del Napoli è pronto a fare follie per Romelu Lukaku e portarlo al Napoli. Si attendono sviluppi…

 

Continua a leggere

News

Internazionali di Tennis, Ansia ed eccitazione crescono in vista del Derby di Roma

Pubblicato

il

Anticipazione degli Internazionali di tennis al Foro Italico

Il Foro Italico si appresta a dare il benvenuto all’élite del tennis mondiale. Tuttavia, prima dell’arrivo dei grandi protagonisti che calpesteranno la terra rossa nell’edizione di quest’anno degli Internazionali d’Italia, l’attenzione è concentrata sul derby capitolino. Il confronto vedrà protagonisti il 22enne Matteo Gigante e Giulio Zeppieri, con il match che avrà inizio nel pomeriggio.

Il Primo Face-Off e Anticipazioni del Torneo

Prima del derby, è previsto un incontro tra Flavio Cobolli e il tedesco Maximilian Marterer. Domani, invece, sarà la volta di Matteo Berrettini, che se la vedrà con Stefano Napolitano, originario di Biella. L’attenzione diventa più intensa in vista del debutto del tennista romano, che rientra dopo il ritiro forzato dal torneo di Madrid a causa di una tonsillite.

Il Ritorno di Matteo Berrettini e la Grande Assenza

“Sono qui perché è Roma”, ha dichiarato Berrettini, facendo presente di non essere in perfette condizioni fisiche. Il campione torna agli Internazionali dopo un’assenza di tre anni. Grandemente assente sarà invece Jannik Sinner, bloccato da un problema all’anca.

Il Programma degli Incontrii e l’Esibizione Speciale di Rafa Nadal

Oggi saranno in totale tredici i tennisti italiani – sia nel singolare maschile che femminile – che si sfideranno sulla terra rossa del Foro Italico. In campo vedremo anche Lorenzo Sonego e Fabio Fognini. L’attenzione sarà inoltre rivolta a Piazza del Popolo, dove oggi si esibirà nientemeno che la leggenda del tennis Rafa Nadal, in un evento speciale che promette di regalare grandi emozioni a tutti gli appassionati del tennis.

Fonte

Continua a leggere

Calcio

Roma Milan Tifoso della giallorosso allo stadio con 47 bustine di Cocaina

Pubblicato

il

Roma Milan Cocaina

Durante la partita di Europa League tra Roma e Milan, che ha registrato un’affluenza record di spettatori allo stadio Olimpico, è stata messa in atto un’ampia operazione di sicurezza per garantire un ambiente tranquillo e sicuro, considerando la storica rivalità tra le tifoserie delle due squadre. Durante i controlli di accesso, condotti con particolare attenzione e precisione, la polizia ha scoperto una situazione di illegalità.

Un tifoso della Roma è stato fermato e sottoposto a un controllo più approfondito a causa del suo comportamento sospetto e nervosismo evidenziato durante la procedura di controllo. Questo approfondimento ha portato alla scoperta di una quantità significativa di cocaina, nascosta in 47 bustine. Il tifoso, appartenente agli ambienti ultras del tifo romanista e di circa 45 anni, è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente con finalità di spaccio. È importante sottolineare che gli elementi raccolti sono soggetti a indagini preliminari e che il presunto colpevole è da considerarsi non colpevole fino a sentenza definitiva.

Continua a leggere

Calcio

Genoa vs Lazio 0-1: Luis Alberto segna il gol vittoria

Pubblicato

il

La sfida tra Lazio e Genoa

La partita di oggi pomeriggio tra Genoa e Lazio aveva aspettative elevate. Da un lato, la Lazio aspirava a mantenere elevate le sue possibilità di un piazzamento in Europa. Un’altra crucialità era arrivare in forma ottimale per la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Juventus martedì prossimo. La Lazio, infatti, necessitava di recuperare due gol di svantaggio dai bianconeri per raggiungere l’ultimo round della competizione. Rappresentando la controparte, il Genoa, convinto della propria salvezza raggiunta con certezza, puntava a dare il massimo nella partita casalinga.

Primo Tempo e Sviluppo Iniziale del Match

Il primo tempo si è concluso 0-0, con un ritmo di gioco abbastanza sostenuto. Nonostante la forte pressione iniziale della Lazio, la squadra non è riuscita a creare notevoli opportunità a causa di una difesa del Genoa ben organizzata da parte di Gilardino. Sebbene i padroni di casa fossero partiti meglio, non sono riusciti a concretizzare il loro dominio sul campo. La Lazio ha avuto un’opportunità al 27′ con Felipe Anderson, ma il tiro è andato fuori di un paio di metri al di fuori del palo a destra di Martinez. Il Genoa ha provato a tirare un paio di volte all’inizio del secondo tempo, ma la migliore occasione è stata sprecata al 42′ da Ekuban. Anziché passare la palla a Gudmundsson completamente libero, ha tentato un tiro diagonale che è finito poco oltre il palo a destra di Mandas.

Sblocco della partita

Alla fine, è stata la Lazio a sbloccare il match al 67′ con un gol di Luis Alberto. Da due passi, Alberto è riuscito a battere Martinez, portando in vantaggio i biancocelesti.

Formazione delle squadre

Le formazioni ufficiali erano le seguenti:

Lazio (3-4-2-1): Mandas; Patric, Casale, Gila; Marusic, Vecino, Kamada, Lazzari; Felipe Anderson, Luis Alberto; Castellanos. Allenatore: Igor Tudor.

Genoa (3-5-2): Martinez; Vogliacco, De Winter, Vasquez; Spence, Frendrup, Strootman, Gudmundsson, Martin; Retegui, Ekuban. Allenatore: Alberto Gilardino.
Fonte

Continua a leggere

Calcio

Scontri all’Olimpico. Fra gli arrestati anche una tifosa della Lazio

Pubblicato

il

Durante lo svolgimento del derby tra Roma e Lazio allo stadio Olimpico, una tifosa della Lazio è stata arrestata per resistenza. Allo stesso tempo, sono state registrate sei denunce per possesso di fumogeni all’interno dello stadio. Tra i denunciati, ci sono quattro tifosi della Roma e due della Lazio.

Continua a leggere

Sport

Roma Volley Club e Regione Lazio insieme contro il cyberbullismo. La soddisfazione di Cangemi

Pubblicato

il

“Lo sport si conferma come un potente veicolo di messaggi positivi e di condivisione sociale. La partita di oggi tra la Roma Volley Club e la Igor Gorgonzola Novara non è stata solo un evento sportivo di alto livello, ma ha rappresentato anche un momento significativo di collaborazione istituzionale nella lotta contro il bullismo e il cyberbullismo.”

Questo è quanto ha sottolineato il vice presidente del Consiglio regionale del Lazio, Giuseppe Cangemi, al termine dell’incontro tenutosi questo pomeriggio presso il Palazzetto dello sport di Piazza Apollodoro.

La partita ha offerto l’opportunità di evidenziare il ruolo cruciale delle società sportive nel lavorare a stretto contatto con le istituzioni per contrastare questi fenomeni negativi. È importante educare le nuove generazioni in un ambiente sano e lo sport rappresenta uno strumento efficace per promuovere valori positivi e allontanare comportamenti delittuosi.

Cangemi ha ringraziato il presidente Pietro Mele per l’invito e per l’omaggio della maglia, simbolo del suo impegno nella lotta contro il bullismo e il cyberbullismo. Ha inoltre espresso il suo impegno nel sostenere iniziative volte a combattere questi fenomeni, riaffermando la sua disponibilità a contribuire in ogni modo possibile.

Questa partita non è stata solo una competizione sportiva, ma anche un’occasione per promuovere messaggi di solidarietà, rispetto e inclusione attraverso lo sport, dimostrando come l’impegno congiunto tra società sportive e istituzioni possa fare la differenza nella costruzione di una società più sana e rispettosa.

Continua a leggere

Calcio

Le parole di Lotito “Io dico sempre la verità, purtroppo spesso fa male”

Pubblicato

il

Il presidente della Lazio Claudio Lotito ha aperto la conferenza stampa di Tudor, nuovo tecnico della Lazio, scelto per il dopo Sarri.

Il patron della Lazio è apparso rilassato, sereno e felice di essere al fianco del nuovo tecnico della sua Lazio. Ha subito ribadito alcune cose per fare chiarezza sui malumori derivanti dalle dimissioni di mister Sarri. “Io dico sempre la verità, purtroppo spesso fa male”. Ogni riferimento è puramente casuale…

Poi Lotito continua affermando “Sono lieto di essere qui oggi per condividere con voi la mia visione e il mio entusiasmo riguardo alla recente nomina del nuovo allenatore. La decisione di scegliere un nuovo capo tecnico non è stata presa in fretta, ma è stata ponderata attentamente in seguito a un evento imprevisto“, in riferimento alle dimissioni impreviste di Sarri.

I complimenti di Lotito a Tudor

Credo fermamente che questa persona sia la scelta ideale per guidare la nostra squadra, poiché possiede le qualità necessarie per far emergere al meglio il potenziale dei nostri giocatori, sia a livello tattico che motivazionale. Tudor, il nuovo allenatore, incarna appieno le caratteristiche che ritengo fondamentali per il successo della squadra. La mia decisione di nominarlo non è stata dettata da un’urgenza improvvisa, ma piuttosto dall’opportunità di avviare un nuovo progetto volto a rilanciare il nostro club.”

Il patron crede che il nuovo mister la squadra possa ritornare quella su cui credevano in tanti e che invece Sarri ha snaturato. “Ho piena fiducia nel fatto che la squadra, sotto la sua guida, sarà in grado di competere al massimo livello, come mi ha rassicurato personalmente lo stesso mister.”

Lotito poi ci tiene a precisare che “Il mio rapporto con Tudor non è cominciato prima delle dimissioni del precedente allenatore, Sarri, ma è nato successivamente. Dopo aver valutato attentamente le opzioni disponibili e le persone che potessero essere idonee a sostituirlo, sono rimasto colpito dalla moralità e dal comportamento esemplare di Tudor. Apprezzo il suo approccio diretto e trasparente, caratterizzato dalla franchezza e dalla mancanza di remore nel comunicare le proprie opinioni.”

In conclusione prima della conferenza stampa di Tudor, il primo dirigente della Lazio  afferma che “In definitiva, sono fiducioso che l’arrivo di Tudor segni l’inizio di una nuova e entusiasmante era per il nostro club. Guardo con ottimismo al futuro e sono convinto che, con il duro lavoro e l’impegno di tutti, possiamo raggiungere grandi risultati sotto la guida di questo nuovo allenatore.

Riproduzione riservata

 

 

Continua a leggere

News

Berrettini rischia di svenire contro Murray: tensione sugli spalti e in tv

Pubblicato

il

Berrettini rischia di svenire contro Murray: tensione sugli spalti e in tv.

Nel match contro Murray a Miami, Matteo Berrettini ha vinto il primo set con il punteggio di 6-4. Tuttavia, nel secondo parziale il britannico ha fatto un ritorno sorprendente, portandosi avanti fino al 5-2. Berrettini ha tentato di rimontare ma improvvisamente ha avuto un malore e ha chiesto l’intervento del medico. Dopo aver mangiato una barretta energetica, il giocatore romano si è ripreso e ha ricominciato a giocare.

Attualmente al numero 142 Atp dopo un lungo periodo di assenza per infortunio, Berrettini ha dovuto affrontare momenti di paura durante la partita contro Murray. Nonostante il gelo sceso sugli spalti e la tensione palpabile nell’aria, il giocatore romano è riuscito a recuperare e a continuare a competere.

Durante il momento di difficoltà, Berrettini ha vacillato ma è rimasto in piedi. Dopo essersi seduto a bordo campo per un breve periodo, ha ricevuto cure mediche e ha potuto tornare in campo per continuare la partita. La sua determinazione e la sua resilienza sono state evidenti, dimostrando il suo impegno e la sua dedizione al tennis.

Fonte

Continua a leggere

Calcio

Tudor nuovo allenatore della Lazio. Le foto della firma

Pubblicato

il

Tudor nuovo allenatore della Lazio. Le foto della firma | Alfredo Pedullà

La Lazio ha annunciato ufficialmente Igor Tudor come il nuovo allenatore del club. Dopo aver emesso un comunicato ufficiale, la squadra ha condiviso su social media alcune immagini della firma del tecnico croato, insieme al direttore sportivo Angelo Fabiani.

Le foto pubblicate dal club mostrano il momento della firma dell’accordo tra Igor Tudor e la Lazio. La presenza del direttore sportivo Angelo Fabiani conferma l’importanza dell’evento per la squadra biancoceleste.

La firma dell’allenatore croato è stata ufficializzata con una serie di immagini pubblicate sul profilo social della Lazio. I tifosi hanno potuto vedere da vicino il momento della firma e accogliere così ufficialmente il nuovo tecnico.

Le foto condivise dalla Lazio su Facebook mostrano la conferma dell’arrivo di Igor Tudor come nuovo allenatore della squadra. Con la presenza del direttore sportivo, la firma dell’accordo è diventata ufficiale e ha generato grande entusiasmo tra i tifosi.


Fonte

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA