Seguici sui Social

Ultime Notizie Roma

La 35ª Mangialonga di La Morra, la sagra tra Vino e Tradizione

Pubblicato

il

La 35ª Mangialonga di La Morra, la sagra tra Vino e Tradizione

Le colline pittoresche del Piemonte si preparano a ospitare un evento che celebra la cultura enogastronomica di questa regione italiana: la 35ª edizione della Mangialonga di La Morra. Una giornata dedicata alla scoperta dei sapori locali, in cui il vino e i piatti tradizionali si fondono in un’esperienza autentica.

La sagra tra Vigneti e Bontà Locali

Il 27 agosto, gli amanti del buon cibo e del vino si riuniranno nella più suggestiva sagra a La Morra, sollevando calici e  degustando una selezione di vini che variano dalle ricche note del Barolo al carattere rinfrescante del Moscato. Questi vini rappresentano la risultante di anni di cura e dedizione, testimonianze viventi dell’abilità degli artigiani locali.

La Mangialonga non è solo un momento per esplorare i sapori, ma anche per immergersi nelle tradizioni locali. Lungo il percorso, i partecipanti avranno l’occasione di degustare piatti tradizionali, dall’aroma ricco di tartufo alle creazioni fatte in casa, testimoniando l’essenza stessa della cucina piemontese.

Un Viaggio tra Paesaggi Incantevoli

Il percorso di cinque chilometri della Mangialonga si snoda attraverso una scenografia di indiscutibile bellezza. Colline ondulate, viali alberati e filari di viti compongono un quadro che incanta gli occhi e riconnette con la natura. Ogni passo lungo il percorso offre l’opportunità di immergersi in un paesaggio suggestivo, lontano dalla frenesia della vita quotidiana.

L’atmosfera informale e conviviale della Mangialonga crea un’occasione ideale per trascorrere del tempo con amici e familiari. Ogni tappa lungo il percorso rappresenta una sosta per assaporare i piaceri semplici della vita, con ingredienti locali che si uniscono per creare esperienze autentiche.

Esperienza di Terra e Tradizione

Questa sagra a La Morra è un evento che va oltre la degustazione di vini e piatti prelibati. Rappresenta una finestra aperta sulla passione di una comunità legata alla terra e alle sue risorse. I produttori locali condividono con orgoglio il risultato del loro lavoro, mettendo in mostra il meglio del Piemonte attraverso sapori e profumi unici.

La Cronaca Di Roma è su Twitter

La Cronaca Di Roma sul su sito Web

 

Pubblicità facebook

Ultime Notizie Roma

Il caldo a Roma tocca i 50 gradi. La foto di un’automobilista romano diventa virale

Pubblicato

il

Il caldo a Roma tocca i 50 gradi. La foto di un’automobilista romano diventa virale

Ammazza che caldo che fa!“; “Oggi se boccheggia”; Aò co sto callo se more“. Frasi dette e ridette in questi giorni di metà luglio.

Una foto che oggi sta girando sui social è il termometro interno di un’autovettura che oggi segna 50 gradi centigradi. Un caldo allucinante, figlio dei cambiamenti climatici e la foto ricevuta dalla nostra redazione parla chiaro. La capitale è avvolta nella morsa dell’anticlone africano e le condizioni meteo dei prossimi giorni non è che siano così tanto incoraggianti.

Secondo Meteo Giuliacci il meteo a Roma nei prossimi giorni di luglio sarà anche peggio di questo lunedì. Le temperature dovrebbero alzarsi ulteriormente per poi scendere leggermente dalla giornata di domenica, con temperature massime che scenderanno a 36 gradi rispetto a 39-40 di questi giorni.

Caldo a Roma

Il termometro della macchina che segna 50 gradi. (Foto la cronaca di Roma)

 

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Tavolartegusto.it: la colazione salata conquista sempre più italiani

Pubblicato

il

Tavolartegusto.it: la colazione salata conquista sempre più italiani

Cresce l’interesse per la “colazione salata” e la “colazione americana” nella patria del cornetto e del cappuccino

La colazione degli italiani si fa sempre più americana e salata. Non solo latte e biscotti o caffè e cornetto tra le colazioni più amate degli abitanti del Bel Paese; sono sempre di più infatti – negli ultimi anni – gli italiani che scelgono di iniziare la giornata con avocado toast, pancake e muffin.

I dati emergono dall’osservatorio sulle abitudini gastronomiche degli italiani* effettuato dal portale tavolartegusto.it che ha preso in esame le abitudini degli utenti dal 2018 ad oggi.

Colazione salata? Sempre più di tendenza

La colazione salata è sempre più presente sulla tavola degli italiani e – nel periodo di riferimento 2018-2023 – il volume delle ricerche online dedicate alle ricette per una colazione salata segna una crescita a doppia cifra (+61,88%).

Molti la scelgono all’interno di una dieta varia e bilanciata, come opzione per iniziare la giornata limitando il numero di zuccheri ma non lesinando sulle calorie che sono necessarie per affrontare una lunga giornata di lavoro. Da smartphone e desktop, gli utenti navigano i siti di cucina di riferimento o interrogano i motori di ricerca per trovare nuove ricette salate da sperimentare per la colazione.

Ma quali sono state le ricette più cliccate negli ultimi 12 mesi per una buona colazione salata? L’interesse per l’impasto per crepes salate è saldamente al primo posto (con oltre 2milioni 500mila ricerche nel periodo preso in esame), mentre il piacere di una focaccia morbida (circa 1milione 500mila ricerche) per colazione e di un pan brioche da farcire a piacere (450mila ricerche nello stesso periodo) completano il podio. Fuori dai primi posti troviamo poi un grande classico della colazione oltralpe: è stata infatti cliccatissima la ricetta originale per una perfetta omelette (con oltre 230mila ricerche).

Colazione a stelle e strisce

Analizzare i dati di traffico e le ricerche mese su mese con le relative keyword di interesse ha permesso di identificare un interesse crescente degli utenti anche verso la colazione all’americana, che segna una crescita del +13% nel periodo in esame.

Le ricette più cercate per indulgere in una perfetta colazione all’americana – negli ultimi 12 mesi – ci riportano ai grandi classici della tradizione a stelle e strisce: la ricetta originale degli intramontabili pancake (con quasi 4milioni 470mila ricerche), l’impasto base per le crepes dolci (oltre 2milioni 500mila ricerche) e i muffin al cioccolato, anche qui nella loro versione più classica (oltre 900mila ricerche).

Agli utenti di Tavolartegusto.it – fondato nel 2011 da Simona Mirto e oggi fra i siti di cucina più letti in Italia – piacciono le ricette facili e veloci, spiegate e proposte passo passo, da replicare e condividere sui social dove impazza l’hashtag #tavolartegusto.

La colazione è il primo passo della giornata – commenta Simona Mirto, fondatrice di Tavolartegusto.it – e per prepararla al meglio servono ricette veloci e semplici con cui coccolarsi e affrontare gli impegni con la giusta energia. Ognuno ha però le proprie esigenze e preferenze: dalla colazione light alla colazione all’americana, dalla colazione senza glutine oppure senza lattosio a quella salata. A colazione c’è spazio per tutti i gusti e c’è una ricetta giusta per ciascuno”.

Regione che vai, colazione preferita che trovi

Qual è la ricetta preferita per il pasto più importante della giornata in Veneto? E in Molise? I dati di Tavolartegusto.it – osservatorio privilegiato sulle ricerche degli italiani in materia di gastronomia – ci mostrano anche lo spaccato dell’interesse regionale degli italiani nei primi mesi del 2024:

se i pancake uniscono l’Italia, al nord la più consultata è la ricetta del Banana Bread (oltre 90mila ricerche nella sola Lombardia durante i primi sei mesi del 2024); al centro invece, la competizione si fa agguerrita fra Avocado Toast (più di mille ricerche nelle marche) e Uova alla Benedict, mentre al sud emerge un interesse degno di nota per il più salutare Porridge (quasi 10mila ricerche nella sola Sicilia).

Colazione senza zucchero

Il porridge è anche in cima alla lista delle ricerche della colazione senza zucchero, accanto a biscotti light e alla sempre amata torta di mele, questa volta nella sua versione senza zucchero.

Dal punto di vista del genere nessuna sorpresa: le donne sono state le più attive nella ricerca di ricette per la colazione senza zucchero (90% del totale delle ricerche) e, in generale, nella ricerca online di ricette per la preparazione dei piatti (86%) rispetto agli uomini (che si fermano al 14%).

L’osservatorio ci mostra un paese che sta mutando anche nelle preferenze della prima colazione, e “gli italiani stanno diversificando le loro abitudini mattutine con scelte sempre più varie e interessanti. Questa evoluzione riflette un interesse crescente per uno stile di vita più salutare e diversificato, dove ogni tipo di colazione per gusto e necessità, ha il suo spazio e le sue ricette da sperimentare” conclude Simona.

*Sono stati analizzati i dati proprietari sulle ricerche degli utenti e sul traffico online del sito Tavolartegusto.it prendendo in esame il periodo 2018-2024 con particolare riferimento agli ultimi sei mesi del 2023 e ai primi sei mesi del 2024.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Implementare l’Intelligenza Artificiale negli studi professionali in Italia

Pubblicato

il

Implementare l’Intelligenza Artificiale negli studi professionali in Italia

L’implementazione dell’Intelligenza Artificiale (AI) negli studi professionali italiani coinvolge diversi ambiti: gli scenari economici, tecnologici e sociali pongono, sempre di più, la business community di fronte a nuove sfide e, allo stesso tempo, a opportunità particolarmente interessanti.

Basandosi sui risultati della ricerca condotta da TeamSystem e The European House Ambrosetti, è chiaro che il processo di adozione varia notevolmente tra gli studi, con il 30% già utilizzatore di soluzioni AI che segnala significativi miglioramenti in termini di efficienza operativa e riduzione dei tempi; mentre l’altro 30% sta già utilizzando soluzioni di Intelligenza Artificiale.

Per coloro che desiderano implementare l’AI nei propri studi, è essenziale iniziare con una valutazione dettagliata delle esigenze specifiche e delle aree critiche che potrebbero beneficiare di automatizzazione e analisi predittive. I professionisti possono trarre vantaggio dall’esplorare soluzioni plug&play e Cloud-based, che sono state adottate con successo dal 56,3% delle imprese italiane intervistate.

Un altro aspetto cruciale riguarda la gestione dei dati e la sicurezza informatica. Mentre l’AI offre possibilità di raccolta e analisi di dati complessi, è essenziale adottare protocolli rigorosi per garantire la protezione delle informazioni sensibili dei clienti e rispettare le normative sulla privacy.

Esempi di successo di studi italiani che hanno implementato l’AI possono fungere da ispirazione e guida. Nonostante le PMI italiane ricoprano la 12esima posizione in UE rispetto agli investimenti in ambito AI, ciò che rimane fondamentale è condividere best practices può aiutare altri professionisti a comprendere meglio i benefici e le sfide associate all’adozione dell’Intelligenza Artificiale, promuovendo un apprendimento condiviso e una crescita collettiva nel settore.

Infine, dall’indagine emerge una forte consapevolezza rispetto ai benefici della digitalizzazione sulla produttività: tra i principali effetti, un’evoluzione, sempre più chiara, verso il ruolo di business partner. A questo si affianca un certo grado di convinzione degli stessi professionisti in merito alla propria maturità digitale: il 50% posiziona sé stesso a un livello medio-alto.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

La Polizia di Fidene arresta 5 persone a Morena. Trovati quasi 1000 panetti

Pubblicato

il

La Polizia di Fidene arresta 5 persone a Morena. Trovati quasi 1000 panetti

Cronaca Roma – Brillante operazione antidroga degli agenti della Polizia di Stato del III Distretto Fidene-Serpentara, coordinati dalla Procura di Roma, che durante diversi servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto 5 persone perché gravemente indiziate del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, i poliziotti del III Distretto sono giunti, a seguito di un’intensa attività investigativa, in via Publio Elio, strada sita fra Ponte Linari e Morena, presso l’abitazione di un uomo, identificato per un 28enne albanese, dove hanno rinvenuto, occultati in camera da letto, circa 979 panetti di hashish del peso complessivo di circa 72 kg, 13 sigarette elettroniche, nel cui serbatoio vi era liquido a presunto effetto stupefacente, diverso materiale per il confezionamento della droga e circa 30.000 euro in contanti.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Perché rendere la casa smart: i 5 vantaggi per convincersi ad investire

Pubblicato

il

Perché rendere la casa smart: i 5 vantaggi per convincersi ad investire

Negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante, introducendo innovazioni che hanno rivoluzionato il modo di vivere quotidiano. Tra queste, la smart home, o casa intelligente, rappresenta uno degli sviluppi più significativi offrendo comfort, sicurezza ed efficienza energetica a livello domestico senza precedenti.

Se ancora si è diffidenti sulla possibilità di integrare le soluzioni smart in casa propria, in questo articolo si vedranno i principali vantaggi per cui potrebbe valere la pena cambiare idea.

Scelta del fornitore di energia elettrica

Prima di addentrarsi nei benefici specifici di una casa smart, però, è bene considerare un aspetto preliminare di fondamentale importanza: la scelta del fornitore di energia elettrica più adatto alle proprie esigenze.

Recentemente, in Italia, con la fine del mercato tutelato sono avvenuti alcuni cambiamenti importanti ma, allo stesso tempo, si sono aperte anche nuove opportunità per i consumatori. Avendo a disposizione una maggiore offerta di contratti per la luce e l’energia elettrica, dunque, la prima cosa da fare è confrontare attentamente i vari piani tariffari, valutando non solo il prezzo dell’energia ma anche i servizi aggiuntivi come, per questo caso specifico, servizi compatibili con una casa intelligente.

I vantaggi della smart home

Scelto il proprio fornitore d’energia, vediamo ora nel dettaglio quali sono i cinque vantaggi del trasformare la propria casa in una smart home.

  1. Maggiore sicurezza

In termini di sicurezza, una casa smart offre sistemi di videosorveglianza attivi 24 ore su 24, gestibili tramite app dedicate che permettono di monitorare l’abitazione da qualsiasi luogo. È possibile, ad esempio, attivare la funzione di simulazione di presenza, che accende e spegne luci o dispositivi elettronici in modo casuale, disturbando eventuali intrusioni, preoccupazione della maggior parte degli italiani. Questo livello di controllo e automazione migliora significativamente la sicurezza domestica, rendendo la casa un luogo più sicuro e protetto.

  1. Risparmio in bolletta

Un altro aspetto rilevante è il risparmio. Le case smart consentono di avere un controllo diretto sulle utenze, grazie a contatori intelligenti che monitorano in tempo reale il consumo energetico. Questa tecnologia permette non solo di tenere sotto controllo i costi, ma anche di individuare eventuali sprechi e intervenire tempestivamente per ridurre le bollette. Inoltre, molti dispositivi smart offrono funzioni di programmazione e gestione remota, consentendo di ottimizzare l’uso delle risorse energetiche in base alle proprie abitudini quotidiane.

  1. Migliore efficienza energetica

In termini di efficienza energetica, le soluzioni smart comprendono una vasta gamma di dispositivi e funzioni progettate per ridurre il consumo di energia. Ad esempio, termostati intelligenti regolano automaticamente la temperatura interna in base alla presenza delle persone e alle condizioni climatiche esterne, mentre sistemi di illuminazione smart permettono di controllare l’intensità luminosa e la durata dell’accensione, massimizzando il risparmio energetico. Questi accorgimenti contribuiscono non solo a ridurre l’impatto ambientale ma anche a garantire un significativo risparmio economico nel lungo termine.

  1. Qualità della vita

L’automazione di molte attività quotidiane, come la gestione degli elettrodomestici e dei sistemi di sicurezza, riduce le incognite e le incombenze, permettendo di dedicare più tempo alle attività personali e al relax. La possibilità di monitorare e controllare la propria abitazione da remoto tramite smartphone o tablet offre un ulteriore livello di comodità, riducendo il carico mentale associato alla gestione domestica.

  1. Crescita del valore dell’immobile

Infine, investire in soluzioni smart aumenta il valore dell’immobile. L’adozione di tecnologie che migliorano l’efficienza energetica e la sicurezza contribuisce ad aumentare la classe energetica della casa, rendendola più attraente sul mercato immobiliare. Una casa dotata di dispositivi intelligenti, infatti, viene percepita come un investimento più sicuro e moderno, in grado di garantire un maggior comfort e risparmio nel tempo.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Atac, morto l’operaio caduto nella fosso al deposito di Tor vergata. Il comunicato ufficiale

Pubblicato

il

Atac, morto l’operaio caduto nella fosso al deposito di Tor vergata. Il comunicato ufficiale

Purtroppo non c’è l’ha fatta il tecnico dell’Atac caduto nella fossa della manutenzione all’interno del deposito Atac di Tor Vergata.

Come scritto poco fa, l‘operaio è caduto nella fossa della manutenzione degli autobus Atac di Roma Capitale.

Attraverso un comunicato ufficiale diramato pochissimi minuti fa, arriva il messaggio di cordoglio del sindacato Faisa Cisal Roma e Lazio. Di Lavoro non si può morire scrive il sindacato che poi esprime le più sentite condoglianze alla famiglia dell’operaio dell’Atac.

Esprimiamo il nostro triste e sentito cordoglio per la tragica morte di un operaio di Atac Spa. Continua, purtroppo inesorabilmente, la lista dei morti sul lavoro. Esprimiamo le condoglianze, a nome della Faisa Cisal, alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi colleghi di Atac. Episodi come questo non dovrebbero mai avvenire.”

Il comunicato a firma del segretario regionale Lazio Faisa Cisal Gian Luca Donati e il segretario provinciale di Roma Antonio Cannone conclude affermando che “Gli organi competenti saranno chiamati a fare luce su questa tragedia. Noi, ora, non possiamo che ribadire che di lavoro non si può morire”.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Simbolotto: cos’è e come funziona?

Pubblicato

il

Simbolotto: cos’è e come funziona?

Fra i vari giochi di sorte disponibili sul nostro territorio nazionale, tra i più apprezzati vi sono i cosiddetti Giochi del Lotto, dicitura con la quale ci si riferisce al Gioco del Lotto propriamente detto, al 10eLotto e al MillionDAY.

Tutti questi giochi, anche in seguito alle possibilità offerte dalla tecnologia, hanno subito modifiche e rimaneggiamenti per renderli sempre più appassionanti e godibili.

Oltre alle modifiche, ad alcuni giochi sono state aggiunte opzioni sia a pagamento che gratuite; una di queste è il Simbolotto, un’opzione di gioco gratuita che può essere abbinata alla giocata del Lotto. Scopriamo quindi di cosa si tratta e come funziona.

Cos’è il Simbolotto?

La storia del Simbolotto è relativamente recente; questa opzione gratuita legata al Gioco del Lotto ha fatto il suo debutto nel luglio del 2019 e con il passare del tempo è sempre stata più apprezzata dagli appassionati.

Questa modalità di gioco prevede l’estrazione casuale di 5 simboli vincenti su 45 su una delle 11 ruote del Gioco del Lotto. È il sistema che assegna al giocatore la combinazione causale dei simboli i quali saranno stampati sullo scontrino di gioco. Per effettuare la giocata è necessario, in fase di compilazione della schedina del Lotto, selezionare la ruota del mese identificata dalla lettera S (che ovviamente sta per Simbolotto). A ogni mese è associata una specifica ruota.

Per quanto riguarda questo mese, per esempio, il Simbolotto nel mese di luglio, come del resto nel mese di agosto, è associato alla ruota Nazionale.

Per inciso, a gennaio è associata la ruota di Bari, a febbraio quella di Cagliari, a marzo quella di Firenze, ad aprile quella di Genova, a maggio quella di Milano, a giugno quella di Napoli, a settembre quella di Palermo, a ottobre quella di Roma, mentre a novembre e dicembre sono associate rispettivamente la ruota di Torino e la ruota di Venezia. Se il giocatore decide di partecipare al Simbolotto, concorrerà alla riscossione di premi aggiuntivi rispetto a quello che potrebbe eventualmente ottenere grazie alla sua giocata al Lotto, giocata che può essere effettuata in una delle tantissime ricevitorie presenti sul territorio nazionale. Per selezionare alcune ricevitorie vicine a dove ci troviamo si può utilizzare Google Maps.

Simbolotto: come si vince?

Si vince al Simbolotto qualora vengano estratti almeno 2 dei simboli che il sistema ha assegnato al giocatore. L’importo della vincita varia a seconda del numero di simboli indovinati e in base all’importo che si è deciso di giocare sulla specifica ruota.

Se per esempio si considera una puntata di 1€, indovinando due simboli si vincerà 1€; con 3 simboli indovinati si vinceranno 5€; 4 simboli indovinati faranno vincere 50€, mentre se la fortuna ci è particolarmente amica e i simboli azzeccati sono 5, il premio sarà di 10.000€.

I simboli del Simbolotto sono estratti ogni martedì, giovedì, venerdì e sabato, una volta che sono finite le varie estrazioni delle 11 ruote del Lotto che hanno inizio alle ore 20:00. Per sapere quali sono gli ultimi usciti ci si può collegare alla specifica pagina web del sito di ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli).

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Quali requisiti occorre avere per diventare amministratore di condominio?

Pubblicato

il

Quali requisiti occorre avere per diventare amministratore di condominio?

Quella dell’amministratore condominiale è una figura che ancora oggi è in grado di scatenare molte domande in merito non solo alle sue funzioni, ma anche alle competenze richieste per poterla interpretare al meglio. Partendo dalla base, un amministratore condominiale è una persona incaricata dalla comunità condominiale di gestire una struttura, di garantire il rispetto dei regolamenti della stessa e tenere la contabilità.

Per riassumere, questa figura (che può essere rappresentata sia da un singolo individuo che da una società) si occupa di tutti gli aspetti riferiti alla gestione di un condominio, con tutti gli oneri e gli onori che ne derivano.

Questo profilo può essere sia interno, ovvero scelto dai condomini stessi mediante una votazione, oppure esterno, una possibilità che consente a chi popola la struttura di affidarsi ad un privato o una società esterna. Nella capitale, ad esempio, sono in tanti ad affidarsi agli amministratori di condominio a Roma Estia, per via della loro professionalità e le capacità gestionali che contraddistinguono il loro servizio.

Dando un’occhiata ai feedback riferiti a queste figure professionali sorge spontaneo chiedersi quali requisiti deve presentare un amministratore di condominio per adempiere al meglio ai propri compiti.

Requisiti e conoscenze: le differenze tra interni ed esterni

Un amministratore condominiale interno, ovvero la figura scelta tra i condomini e dai condomini mediante una votazione non deve sottostare ai requisiti di formazione e istruzione che invece verrebbero richiesti a una figura esterna. Chi viene scelto come amministratore interno non deve necessariamente essere in possesso di diploma o altri titoli di studio, ma ogni figura di questo tipo è tenuta a partecipare a dei corsi di formazione periodici.

Diverso il discorso che riguarda le figure esterne, visto che per casi di questo genere è necessario presentare dei requisiti specifici. Essi devono infatti aver necessariamente ottenuto il diploma di scuola secondaria di secondo grado, e inoltre devono aver partecipato a un corso di formazione iniziale e svolto attività di formazione periodica nell’ambito dell’amministrazione condominiale.

Importante precisare che questi requisiti possono essere annullati nel caso in cui il potenziale amministratore abbia svolto l’attività di amministrazione condominiale per almeno un anno nei tre anni precedenti. Anche in questo caso, tuttavia, resta l’obbligo di partecipare ai corsi di formazione periodici.

Quali competenze deve avere un amministratore condominiale

Essendo una figura legata a compiti di natura gestionale e amministrativa, è essenziale che egli abbia delle skill che si sposino con queste responsabilità. Un buon amministratore deve essere infatti in grado di gestire al meglio i conflitti tra condomini e le relazioni interpersonali, oltre ad avere buone capacità di problem solving.

Deve inoltre conoscere il diritto immobiliare ed avere un minimo di esperienza riguardante la gestione della contabilità. Le competenze devono anche estendersi all’aspetto legale, dato che questa figura deve occuparsi anche di procedure burocratiche ed interfacciarsi con la legge. Deve inoltre essere un comunicatore ed avere delle qualità degne di nota anche dal punto di vista organizzativo, dato l’importante compito di organizzare e condurre le assemblee.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, Incidente sulla via Flaminia. Video

Pubblicato

il

Roma, Incidente sulla via Flaminia. Video

Roma, grave incidente ieri notte sulla via Flaminia.

L’incidente stradale ha coinvolto due autovetture si è verificato ieri sera, poco prima della mezzanotte. L’incidente stradale si è verifficato sulla via Flaminia, all’altezza di Saxa Rubra in direzione centro, in careggiata interna.

L’impatto, molto violento, tra le due macchine ha lasciato uno dei veicoli capovolto sulla carreggiata, mentre l’altro si è fermato in un punto in cui il bordo della strada è rialzato. Sul posto sono intervenute diverse ambulanze, almeno una delle persone che si trovavano all’interno delle auto – un uomo – è stata portata via dai sanitari con un respiratore attaccato, ma non dovrebbero esserci persone in fin di vita. clicca qui per vedere il video

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

I 4 principali miti sulle slot machine del RTbet casino

Pubblicato

il

I 4 principali miti sulle slot machine del RTbet casino

Molte persone amano il gioco d’azzardo perché a volte sembra un’ottima opportunità per guadagnare denaro e trarre il massimo piacere da questo processo. In questo caso, ognuno sceglie ciò che preferisce: per alcuni il poker al RTbet casino è il tipo di svago più interessante, mentre altri giocatori sono più interessati a giocare alle slot machine.

Molto dipende dal tipo di attività che preferisci e da ciò che è più importante per te. Se non ti piace giocare con giocatori in carne e ossa, allora puoi comodamente sederti con un computer portatile sul divano e scommettere senza uscire. Puoi trovare molte informazioni sulle regole del gioco, ma pochi parlano dei miti esistenti. Ti proponiamo un elenco di miti sulle slot in modo che tu possa decidere da solo cosa temere e a cosa prestare attenzione.

I risultati del gioco dipendono dalle vittorie precedenti

È uno dei miti più diffusi tra i giocatori di tutto il mondo. Si pensa che se nessuno ha vinto prima di te per molto tempo, allora presto la macchina darà una combinazione vincente. E viceversa, se una persona ha vinto prima di te, allora dovrai aspettare a lungo per avere fortuna.

Si tratta di un’opinione errata perché se tutto fosse così, i professionisti sarebbero in attesa dei principianti e piazzerebbero le scommesse nei momenti in cui una vincita è teoricamente possibile. In realtà, le slot sono impostate in modo casuale ed è impossibile prevedere una vincita. A volte la combinazione perfetta cade subito dopo la vincita, altre volte bisogna aspettare a lungo per ottenerla.

Se segui lo schema delle combinazioni, puoi vincere

Anche questa idea sbagliata è tipica, soprattutto per i principianti del RTbet casino. In realtà, la slot non presenta schemi complessi ed è semplicemente impossibile calcolare le mosse. Puoi spendere molto tempo, ma non otterrai il risultato desiderato. Non ci sono cicli o schemi nelle slot, quindi se senti che qualcuno è riuscito a superare una determinata slot, non crederci.

Il motivo della vittoria di una persona che calcola mosse e cicli può essere solo la fortuna o una coincidenza. In ogni caso, vale la pena ricordare che le slot machine funzionano con un generatore di numeri casuali, quindi questo gioco non si presta alla logica. Puoi davvero vincere se spendi molto tempo e monete di gioco, ma non dipenderà dalla tua logica, dalla tua memoria o dai tuoi calcoli matematici, bensì dalla casualità.

Esiste un sistema di gioco che puoi usare per battere le slot machine

Infatti, il massimo che puoi fare per vincere di più è giocare alle slot con i payout più grandi e frequenti. Il più delle volte, infatti, le slot hanno le puntate più alte e le monete stesse sono molto più costose rispetto ad altri titoli. Non esiste un sistema che ti permetta di vincere più spesso perché ogni slot ha un proprio programma, creato con cura da professionisti.

Nessun casinò o sala da gioco è stato creato per far sì che i giocatori ricevano spesso denaro, perché semplicemente non è redditizio per i proprietari. Pertanto, dovresti smettere di affidarti a sistemi inefficaci e ascoltare gli altri. A volte, per ottenere un risultato al RTbet casino, è importante affidarsi all’intuito o semplicemente piazzare una scommessa al momento giusto nel posto giusto, ma non riuscirai a battere la slot perché funziona secondo un programma.

Premere i pulsanti di un gioco online è molto più efficace che tirare la leva di una vera slot machine

Questo mito è stato inventato dai giocatori di recente, quando il gioco d’azzardo attraverso il RTbet casino e altri siti web è diventato popolare. In realtà, devi capire che sia i pulsanti che le leve delle slot sono stati creati per un unico scopo: avviare il gioco; quindi non c’è alcuna differenza. Il generatore di numeri casuali funziona in un certo modo, indipendentemente dal modo in cui si avvia il gioco. Pertanto, non contare sul fatto che, scegliendo un pulsante, tu possa in qualche modo influenzare il sistema e modificare il principio di funzionamento del generatore di numeri casuali.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA