Seguici sui Social

News

Hamas Israele, Papa Francesco in campo per la pace: incontro con famiglie degli ostaggi

Pubblicato

il

hamas israele papa francesco pace ostaggi

Hamas Israele, Papa Francesco in campo per la pace: incontro con famiglie degli ostaggi

Il 22 novembre, in occasione dell’udienza generale, Papa Francesco terrà degli incontri separati con un gruppo di parenti di israeliani tenuti ostaggio a Gaza e un gruppo di familiari di palestinesi colpiti dal conflitto a Gaza. Il portavoce vaticano Matteo Bruni ha sottolineato che questi incontri sono di natura esclusivamente umanitaria e dimostrano la vicinanza spirituale del Papa alle sofferenze di entrambi i gruppi.

Secondo quanto riferito, l’incontro sarà un segno tangibile della compassione del Pontefice per coloro che soffrono a causa del conflitto in corso. Si tratta di un gesto che mira a sottolineare l’importanza di mantenere viva la speranza e l’impegno per la pace nella regione. La decisione di Papa Francesco di incontrare queste due delegazioni dimostra il suo impegno nel cercare una soluzione pacifica e nel promuovere la riconciliazione tra le parti coinvolte.

È significativo notare come la Santa Sede stia continuamente operando per promuovere la pace e la giustizia in Medio Oriente. I gesti umanitari come questi incontri testimoniano l’impegno del Papa nel portare conforto e sostegno a coloro che sono coinvolti in situazioni di conflitto. L’attenzione e la vicinanza del Pontefice alle sofferenze delle persone coinvolte nel conflitto israelo-palestinese sono un segno tangibile della missione di pace della Chiesa cattolica.

In sintesi, questo incontro sarà un importante momento di solidarietà e sostegno umanitario, con Papa Francesco che vuole dimostrare la sua vicinanza concreta ai familiari di israeliani e palestinesi coinvolti nel conflitto. Questa iniziativa rappresenta un passo significativo verso la ricerca di soluzioni pacifiche e il superamento delle divisioni nella regione.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *