Seguici sui Social

News

Monetine della Fontana di Trevi alla Caritas, prolungato per tre anni il protocollo d’intesa

Pubblicato

il

monetine della fontana di trevi caritas

Monetine della Fontana di Trevi destinate alla Caritas per i prossimi 3 anni

La Giunta capitolina ha recentemente approvato il rinnovo del protocollo di intesa tra Roma Capitale e il Vicariato di Roma per l’utilizzo delle monetine raccolte nella Fontana di Trevi per attività benefiche.

Questo accordo garantirà che le monete lanciate nella celebre fontana continueranno a sostenere opere di natura socio-assistenziale e di utilità sociale gestite dalla Caritas per i prossimi tre anni. Le monetine, di proprietà di Roma Capitale, sono tradizionalmente destinate ad attività benefiche a favore dei cittadini e vengono lanciate come rito propiziatorio nelle acque della Fontana di Trevi da visitatori di diverse nazionalità.

Barbara Funari, assessora alle Politiche sociali e alla salute, ha sottolineato l’importanza di questo accordo, affermando che le monete raccolte saranno utilizzate dalla Caritas per sostenere progetti di accoglienza, inclusione e salute delle fasce più svantaggiate e fragili della popolazione. Pertanto, ogni visitatore che decide di lanciare una moneta nella Fontana di Trevi non solo esprime un desiderio di buon auspicio, ma contribuisce anche attivamente a sostenere importanti iniziative sociali.

Ritorno alla destinazione originale delle monetine

Nel 2019, durante il mandato di Virginia Raggi, si era proposto di dirottare il ricavato delle monetine direttamente nelle casse del Comune, ma tale iniziativa suscitò forti proteste e spinse l’ex sindaca a ritrattare la decisione. Tuttavia, è importante rilevare che la destinazione dei proventi alla Caritas è stata stabilita dalla giunta Rutelli negli anni ’90, grazie a un accordo con don Luigi Di Liegro. Questo rinnovato impegno a destinare le monetine alla Caritas per i prossimi tre anni dimostra il costante impegno di Roma Capitale nel sostenere iniziative di solidarietà e assistenza sociale nella comunità.

Fonte 

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA