Seguici sui Social

News

Roma blocco del Traffico. Domenica stop alle auto, ecco quali sono e gli orari

Pubblicato

il

Blocco traffico a Roma: domani stop alle auto, gli orari e tutte le informazioni

Blocco del traffico a Roma: tutto quello che c’è da sapere per il blocco di domenica 3 dicembre 2023

La domenica ecologica del 3 dicembre a Roma comporterà un blocco del traffico. Si tratta della seconda domenica ecologica prevista dal calendario 2023-2024 fissato dalla giunta Gualtieri. Tale provvedimento è in risposta alle misure indicate dalla normativa europea, nazionale, regionale e comunale per la prevenzione e il contenimento dell’inquinamento atmosferico.

Durante il blocco della circolazione, tutti i veicoli a motore saranno vietati nella nuova Ztl Fascia Verde dalle 7:30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 20:30, come disposto dall’ordinanza del sindaco Roberto Gualtieri. Altre date delle domeniche ecologiche sono il 14 gennaio, il 25 febbraio e il 24 marzo 2024.

Blocco del Traffico a Roma, Orari e restrizioni

Il blocco della circolazione sarà attivo dalle 7:30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 20:30 e coinvolgerà i veicoli a motore termico, compresi i veicoli Euro 6, all’interno della Fascia Verde del Piano generale del traffico urbano. Durante questi orari, potranno circolare solo le auto elettriche, i taxi e gli Ncc.

Veicoli esentati dal blocco

Saranno esenti dal blocco del traffico i veicoli a trazione elettrica, ibridi, alimentati a metano e GPL, i veicoli Bi-Fuel, nonché autoveicoli ad accensione comandata (benzina) ‘Euro 6’, ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi ‘Euro 2’ e successivi, motocicli a 4 tempi ‘Euro 3’ e successivi, veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza, emergenza sociale, soccorso, e molti altri ancora. Tutte le deroghe previste per altre categorie di veicoli sono specificate nell’ordinanza consultabile sul sito di Roma Capitale.

Ulteriori informazioni

Per i dettagli completi sulle restrizioni e le deroghe al blocco del traffico, è possibile consultare l’ordinanza sul sito di Roma Capitale. È inoltre consigliabile pianificare gli spostamenti in anticipo e tenere conto di queste disposizioni per evitare inconvenienti durante la domenica ecologica.Limitazioni del traffico a Roma: elenco dei veicoli esenti

Le restrizioni al traffico a Roma, introdotte per contrastare la diffusione del Covid-19, prevedono esenzioni per determinati tipi di veicoli. L’ordinanza sindacale n.114 del 31.10.23 specifica un elenco dettagliato delle categorie di veicoli autorizzati a circolare nonostante le restrizioni.

  1. Veicoli utilizzati per il trasporto di persone per accertamenti o trattamenti sanitari legati al Covid-19;
  2.  Autoveicoli adibiti al trasporto di persone sottoposte a misure di sicurezza;
  3. Autoveicoli adibiti al trasporto di merci deperibili, alla distribuzione di stampa periodica e di invii postali
  4. Veicoli aventi massa massima non superiore a 3,5 tonnellate, utilizzati per il trasporto di medicinali e/o materiale sanitario di uso urgente e indifferibile adeguatamente certificato, o per il trasporto di valori.
  5. Veicoli utilizzati per il trasporto di partecipanti a cerimonie religiose, cerimonie nuziali o funebri, a condizione che i conducenti siano in possesso di appositi inviti o attestazioni rilasciate dai ministri officianti;
  6. Veicoli dei professionisti dell’informazione quotidiana in servizio o utilizzati per il trasporto di attrezzature a supporto del servizio di riprese televisive relative ai telegiornali;
  7. Veicoli impiegati dai controllori del traffico aereo in servizio presso gli aeroporti di Ciampino e Fiumicino, previa esibizione di apposita attestazione rilasciata da Enav S.p.A.;
  8. Autoveicoli e motoveicoli a due ruote utilizzati da lavoratori con turni lavorativi o domicilio/sede di lavoro tali da impedire l’uso dei mezzi di trasporto pubblico, con apposita certificazione del datore di lavoro;
  9. Automezzi impiegati nei cantieri delle linee metropolitane in costruzione;
  10. Veicoli o mezzi d’opera utilizzati per traslochi, per i quali sono state precedentemente rilasciate autorizzazioni per l’occupazione di suolo pubblico;
  11. Veicoli di imprese che eseguono lavori per conto di Roma Capitale o per conto di aziende di sottoservizi, forniti di adeguata documentazione dell’Ente per cui lavorano o che eseguono interventi programmati con autorizzazione della regia;
  12. Veicoli utilizzati per iniziative promosse o patrocinate da Roma Capitale, forniti di apposita documentazione rilasciata dai Settori competenti o di contrassegni rilasciati dall’organizzazione;
  13. Veicoli utilizzati nell’organizzazione di manifestazioni per le quali sono stati precedentemente rilasciati atti concessori di occupazione suolo pubblico, forniti di apposita documentazione rilasciata dai Settori competenti;
  14. Veicoli dei commercianti ambulanti dei mercati domenicali, utilizzati esclusivamente per l’attività lavorativa, limitatamente al percorso strettamente necessario da e per il proprio domicilio
  15. Veicoli dei sacerdoti e dei ministri di culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero;
  16. Veicoli delle associazioni o società sportive appartenenti a federazioni affiliate al CONI o altre federazioni riconosciute ufficialmente, o utilizzati da iscritti alle stesse con dichiarazione del presidente indicante luogo e orario della manifestazione sportiva nella quale l’iscritto è direttamente impegnato;
  17. Autoveicoli utilizzati da coloro che sono tenuti all’ottemperanza di sentenze e decreti del tribunale, forniti di adeguata attestazione;
  18. Veicoli utilizzati per interventi di urgenza dai funzionari UNEP e dagli ufficiali giudiziari della Corte d’Appello di Roma, debitamente forniti di apposita certificazione della presidenza della stessa Corte di Appello;
  19. Autoveicoli utilizzati in ambito cinematografico, audiovisivo e fotografico per le riprese per le quali siano stati precedentemente rilasciati i relativi atti concessori di occupazione del suolo pubblico da parte del Dipartimento Attività Culturali.

Tra le misure volte al contenimento delle emissioni inquinanti, l’ordinanza sindacale n.114 del 31.10.23 stabilisce l’utilizzo degli impianti di riscaldamento domestico per un massimo di 11 ore giornaliere e una temperatura di non oltre i 19°C (+2°C di tolleranza), su tutto il territorio comunale.

Queste limitazioni al traffico e all’uso dei riscaldamenti sono finalizzate a proteggere l’ambiente e la salute pubblica, contribuendo al contenimento delle emissioni inquinanti e al contrasto alla diffusione del Covid-19.

Fonte 

News

Costretta a lapidarmi dai figli e portata dall’esorcista: mi diceva indemoniata

Pubblicato

il

Costretta a lapidarmi dai figli e portata dall’esorcista: mi diceva indemoniata.

**Vittima di maltrattamenti e costretta a lapidarsi dai figli: il tormento di una donna**

Una donna di cinquantacinque anni ha denunciato di aver subito abusi e maltrattamenti da parte del marito, il quale è stato incriminato per rispondere delle gravi accuse mosse nei suoi confronti. Gli abusi subiti sono stati particolarmente crudiveli, con il marito che ha spinto i loro figli a pietrarla e l’ha persino condotta da un esorcista, etichettandola come indemoniata.

Il marito, che si professava un devoto religioso ma che manifestava comportamenti violenti, ha sottoposto la moglie e i figli a continue violenze, sia a livello psicologico che fisico. La situazione si è aggravata ulteriormente quando l’uomo ha scoperto alcuni messaggi compromettenti sul cellulare della moglie inviati da un suo conoscente.

Il cinquantacinquenne ha imposto alla moglie e ai figli lunghe sessioni di preghiera giornaliere, digiuni e rituali di purificazione. La donna ha raccontato di essere stata picchiata durante le sessioni di preghiera e di essere stata obbligata a partecipare a lunghi pellegrinaggi.

A causa delle costrizioni imposte dal marito, la donna ha perso ben 22 chili a causa del digiuno forzato e delle preghiere incessanti. La vittima ha inoltre rivelato un episodio in cui il marito ha esortato i figli a lanciare pietre contro di lei. Attualmente, l’uomo dovrà rispondere delle gravi accuse mosse nei suoi confronti davanti a un tribunale per i maltrattamenti inflitti nei confronti della moglie e dei figli.

Continua a leggere

Centro Storico

Rocco Casalino fa guerra ai bancarellari. La vicenda

Pubblicato

il

Rocco Casalino: la casa con vista su Piazza del Popolo e la guerra con i bancarellari

Augusto Proietti e Rocco Casalino sono al centro di una controversia a Piazzale Flaminio a Roma. Proietti, conosciuto come “il re delle bancarelle romane”, ha pubblicamente rivolto insulti omofobi e minacce velate a Casalino, portavoce del presidente del Consiglio.

Casalino ha recentemente trasferito la sua residenza a Piazzale Flaminio e si è scontrato con gli ambulanti che hanno bancarelle fisse in quella zona. Ha chiamato ripetutamente la polizia locale di Roma Capitale per intervenire con multe per risolvere il problema.

Proietti si è lamentato della multa ricevuta per due metri quadri di banco a causa delle azioni di Casalino. Ha espresso indignazione per il comportamento del portavoce del presidente del Consiglio.

A Piazzale Flaminio, una zona molto frequentata di Roma, Proietti gestisce una bancarella che è stata oggetto di controversia a causa delle attività degli ambulanti. Ha minacciato di fare una denuncia alla Procura della Repubblica nei confronti di Casalino.

Proietti ha accusato Casalino di aver “stalkerizzato” i vigili urbani chiamandoli ripetutamente per far multare gli ambulanti. Ha espresso solidarietà nei confronti degli ambulanti e ha criticato duramente le azioni di Casalino.

Fonte

Continua a leggere

News

Prende i bimbi a scuola e minaccia la ex: arrestato

Pubblicato

il

Prende i bimbi a scuola e minaccia la ex: arrestato

Arrestato uomo violento che minacciava la ex compagna e i figli

Un individuo di 47 anni è stato arrestato per aver commesso atti di violenza fisica e psicologica nei confronti della sua ex compagna. L’ultimo episodio ha visto l’uomo prendere i figli a scuola e minacciare di causare un incidente stradale con loro a bordo.

La minaccia di suicidio dell’uomo insieme ai figli è stata prontamente segnalata alla polizia, che ha proceduto con l’arresto per atti persecutori. La donna ha chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 per richiedere aiuto, vista la pericolosità della situazione in cui si trovavano i loro bambini.

Gli agenti della Polizia di Stato, appartenenti alla Squadra Volanti, sono intervenuti tempestivamente e hanno trovato l’uomo in casa con i minori. La donna ha denunciato le violenze subite nel corso degli anni, tra cui anche una minaccia con un’arma alla testa avvenuta di fronte ai figli.

Il quarantasettenne è stato arrestato in flagranza differita e condotto in carcere, in attesa dell’udienza di convalida da parte dell’Autorità giudiziaria. La relazione tra i due si era interrotta sette anni fa a causa degli abusi subiti dalla donna.

[Fonte: Fanpage](https://www.fanpage.it/roma/prende-i-bimbi-a-scuola-e-minaccia-la-ex-mi-schianto-in-auto-con-i-nostri-figli-arrestato/)

Continua a leggere

News

Rilevata presenza di cocaina nell’aria di Roma: le zone interessate

Pubblicato

il

Cocaina nell’aria a Roma, centraline registrano valore massimo a Cinecittà.

La centralina di via Belloni a Cinecittà ha segnalato la presenza di polveri sottili, inquinamento e tracce di cocaina nell’aria della capitale, situata dietro l’oratorio della parrocchia Don Bosco e vicino a viale Palmiro Togliatti.

Secondo uno studio del Cnr riportato dal quotidiano Messaggero, la centralina di Cinecittà ha registrato negli ultimi 10 anni una concentrazione di cocaina nell’aria superiore rispetto agli altri due punti di rilevazione a Corso Francia e Cipro. Anche se attualmente la percentuale non presenta rischi significativi per la salute, residenti e autorità stanno lavorando a un piano per mitigarne gli effetti.

Alcuni abitanti manifestano preoccupazioni riguardo al consumo di droga nei dintorni della centralina e sottolineano la presenza di situazioni ancora più gravi in altri quartieri. Gli amministratori del quartiere “Giulio Agricola e Appio Claudio” riconoscono la presenza diffusa di spaccio e consumo di droga nella zona.

L’avvocata Tiziana Siano, presidente del comitato di quartiere Don Bosco, evidenzia come la situazione rappresenti una problematica significativa e ha sollecitato la creazione di un osservatorio sulla legalità interforze presso la prefettura. Altri residenti del comitato condividono la necessità di potenziare la sorveglianza per affrontare le questioni nella zona.

Il consigliere di Municipio Umberto Matronola ha criticato la decisione di non aderire all’ordinanza Malamovida, sottolineando l’importanza di controllare zone come Appio Claudio e Flavio Stilicone. Il presidente del Municipio, Francesco Laddaga, ha richiesto maggiore attenzione e collaborazione da parte dei residenti e ha assicurato che l’osservatorio sulla legalità è pronto a partire non appena saranno nominati i componenti.

Continua a leggere

Cronaca

Finocchio, spari notturni: due 26enni gambizzati fuori bar

Pubblicato

il

Roma, spari notturni: due 26enni gambizzati fuori bar

Cronaca Roma – Nel cuore della notte, sulla via Casilina, si è verificato un agguato a colpi di arma da fuoco all’esterno di un bar situato nella borgata Finocchio, nel VI Municipio. Le vittime dell’attacco sono due cittadini albanesi, entrambi di 26 anni, che sono stati feriti alle gambe ma fortunatamente non sono in pericolo di vita.

I due giovani stavano salendo in macchina intorno alle nove di sera quando sono stati raggiunti da un’altra auto. Un uomo è sceso dall’auto e ha aperto il fuoco, sparando quattro colpi contro di loro.

La dinamica dell’attacco suggerisce che si trattasse di un agguato mirato e premeditato. Al momento, non sono chiare le ragioni dietro l’attacco e le autorità stanno indagando per identificare il responsabile e capire i motivi che si celano dietro questo violento episodio.

Nonostante il trauma subito, i due giovani albanesi si sono salvati e sono riusciti a sopravvivere all’aggressione. La comunità locale è scioccata da questo episodio di violenza e si spera che giustizia possa essere fatta per coloro che sono stati colpiti.

Fonte

Continua a leggere

News

donna Incinta all’ottavo mese si sente male: le fanno un cesareo senza sala parto

Pubblicato

il

Incinta all’ottavo mese si sente male: le fanno un cesareo senza sala parto

Emergenza gravidanza: Cesareo d’urgenza senza sala parto all’ottavo mese

Anna, una donna incinta al 34° settimana di gestazione, esperisce un grave malore mentre si trova presso Tiberia Hospital di Roma insieme al marito per una visita cardiologica. Nonostante la struttura dell’ospedale non sia specializzata in ostetricia e nascite, il personale medico reagisce prontamente di fronte all’emergenza che si presenta.

La situazione richiede un intervento immediato a causa di una emorragia massiva acuta e del distacco della placenta. Il dottor Massimiliano Marziali, medico chirurgo ginecologo presente in ospedale, valuta che per salvare la vita di Anna e del nascituro sia indispensabile un cesareo d’urgenza.

Nonostante la mancanza di una sala parto dedicata, la piccola viene fatta nascere in una sala operatoria adattata per l’occasione, con successo. Grazie alla prontezza e professionalità del personale medico, madre e bambina escono indenni da questa difficile situazione.

Il trasferimento della neonata al Policlinico Umberto I avviene dopo le procedure post parto, mentre il padre, Fabio, esprime tutta la sua gratitudine e gioia per l’esito positivo dell’intervento, definendolo un “miracolo”.

La Dott.ssa Valeria Giannotta, Amministratore Delegato di Tiberia Hospital, ribadisce l’importanza della collaborazione e della professionalità del personale nell’affrontare situazioni di emergenza come questa. L’impegno dell’ospedale per garantire cure di alta qualità in ogni momento ha permesso di salvare la vita di mamma e figlia.

In conclusione, l’esperienza vissuta da Anna e dalla sua famiglia dimostra l’importanza della prontezza e della competenza del personale medico nelle situazioni di emergenza legate alla gravidanza, anche in strutture non specificatamente focalizzate sull’ostetricia.

Continua a leggere

News

Mezza maratona Roma-Ostia, 10mila partecipanti. Atleti famosi fra gli iscritti

Pubblicato

il

Mezza maratona Roma-Ostia, 10mila partecipanti. Atleti famosi fra gli iscritti.

La 49esima “Eurospin RomaOstia Half Marathon” si avvicina, con ben diecimila iscritti pronti a partecipare alla gara. Tra gli atleti di alto livello presenti alla partenza spicca l’etiope Bayelign Teshage, con impressionanti tempi alle spalle: 1h00.31 sulla mezza maratona, 2h08.56 sulla maratona e 27.24 sui 10mila. Dalla scorsa edizione, i principali contendenti giungeranno dal Kenya, con nomi come Vincent Kiprotich e Kimakal Kipsambu che non vogliono passare inosservati.

Ad aggiungere interesse alla competizione ci sono atleti europei di alto calibro, come il polacco Krystian Zalewski, e alcuni italiani pronti a difendere i colori nazionali, come Ahmed Oudha e Alessandro Giacobazzi. Inoltre, il ritmo sostenuto sarà mantenuto dall’ugandese Ali Chebures, che si preannuncia come un competitore di spicco nella gara maschile.

Per la categoria femminile, la presenza di atlete di fama internazionale come la keniana Mary Ngugi e l’etiope Anna Dibaba promette una competizione avvincente. La forte keniana Caroline Korir e la primatista d’Asia Violah Jepchumba aggiungeranno ulteriore spessore alla gara, insieme alla giovane promessa etiope Tsige Haileslase.

Infine, l’azzurra Rebecca Lonedo, reduce dal terzo posto alla Siviglia Half Marathon con un nuovo personale di 1h10.13, si prepara a mettersi alla prova sul percorso romano dove ha già ottenuto importanti risultati in passato.

Fonte

Continua a leggere

News

Dario Franceschini e Azione disertano la Commissione Covid: “Un pericoloso tribunale politico”

Pubblicato

il

Commissione Covid, Franceschini: “Disertare, tribunale politico”

Il senatore del Partito Democratico Dario Franceschini ha espresso il suo parere sulla Commissione Covid definendola come un possibile precedente pericoloso e un tribunale politico, annunciando la decisione di disertarla. Queste dichiarazioni sono state rilasciate ai giornalisti durante il congresso PSE a Roma. Anche la vicecapogruppo di Azione Per Renew alla Camera, Elena Bonetti, si è unita a Franceschini nel boicottare la commissione Covid e ha criticato le sue funzioni.

Elena Bonetti ha annunciato che anche Azione seguirà l’esempio di Franceschini rinunciando a partecipare alla commissione Covid. La parlamentare ha sottolineato che la commissione non ha il potere di indagare sulle responsabilità di regioni, comuni e ospedali durante la pandemia, ma si occupa esclusivamente della validazione dei vaccini a livello europeo. Bonetti ha espresso preoccupazione per l’uso politico che potrebbe essere fatto della commissione come strumento contro i governi precedenti.

La decisione di Franceschini e Bonetti di disertare la Commissione Covid evidenzia una forte posizione critica nei confronti dello strumento istituito per analizzare l’operato delle istituzioni durante l’emergenza sanitaria. La democrazia, secondo le loro parole, non dovrebbe essere strumentalizzata a fini politici contro i rivali di turno.

Continua a leggere

News

La composizione della Commissione di inchiesta su Emanuela Orlandi

Pubblicato

il

Parlamentari in Commissione di inchiesta su Emanuela Orlandi

La famiglia Orlandi ha reso noti i nomi dei parlamentari che faranno parte della Commissione d’inchiesta sulla scomparsa di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori. In seguito all’invio della lista dei nominativi da parte dei capogruppo, l’avvocata Laura Sgrò ha ringraziato i Presidenti di Camera e Senato per la convocazione dei parlamentari designati, augurando loro buon lavoro.

I 40 deputati e senatori indicati dai gruppi parlamentari saranno riuniti dai presidenti delle due camere per eleggere il presidente della Commissione, il quale avrà poteri d’indagine assimilabili a quelli degli inquirenti. Maurizio Gasparri, capogruppo di Forza Italia al Senato, è stato il più recente a presentare i nominativi per la Commissione, suscitando critiche da Pietro Orlandi.

La composizione della Commissione d’inchiesta

La Commissione conta la presenza di rappresentanti dei principali partiti politici, tra cui Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Azione, Italia Viva e Misto. Ogni partito ha designato deputati e senatori per partecipare all’inchiesta sulle scomparse di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori.

La Commissione di inchiesta rappresenta un passo fondamentale per fare luce su questi casi irrisolti da anni, offrendo speranza alla famiglia Orlandi e a tutti coloro che da tempo attendono verità e giustizia per le scomparse avvenute.

Continua a leggere

News

“Liberateci dai cinghiali”, l’allarme degli agricoltori e non solo

Pubblicato

il

“Liberateci dai cinghiali, l’allarme degli agricoltori” – Reatino

**Cinghiali in Rieti: l’appello degli agricoltori per proteggere le coltivazioni**

Nella provincia di Rieti, gli agricoltori lanciano un grido di aiuto contro gli attacchi dei cinghiali che mettono a rischio la loro attività. I branchi di cinghiali, composti da decine o addirittura centinaia di individui, stanno causando danni considerevoli alle coltivazioni, in particolare a Leonessa, rinomata per la produzione di patate che rappresentano una parte significativa dell’economia locale.

La situazione è resa ancora più critica dalla presenza dei lupi che hanno provocato danni agli allevamenti della zona. Questo scenario mette a rischio non solo le colture, ma anche la sopravvivenza delle imprese agricole che faticano a fronteggiare queste minacce.

I protagonisti del settore agricolo chiedono urgentemente interventi mirati che possano proteggere il territorio e le attività economiche coinvolte. Nell’articolo vengono riportate le testimonianze di agricoltori locali, di Marianna Iacobini – Presidente di Coldiretti Leonessa, e di Vito Paciucci – Vicepresidente della Provincia di Rieti.

Le sfide legate alla convivenza tra attività agricole e fauna selvatica sono al centro dell’attenzione, evidenziando la necessità di trovare soluzioni che garantiscano la sostenibilità dell’agricoltura e la tutela dell’ambiente.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA