Seguici sui Social

XIII Municipio

I Ministri Volontari di Roma ripuliscono lo svincolo GRA di Via Boccea

Intervento dei Ministri Volontari con una raccolta rifiuti lungo un tratto pedonale della città e delle aiuole vicine dello svincolo GRA di Via Boccea nel XIII Municipio.

Pubblicato

il

Gra Boccea

Il 20 gennaio, il gruppo dei Ministri Volontari della Chiesa di Scientology di Roma ha dedicato la propria giornata alla pulizia del tratto pedonale e delle aiuole vicine dello svincolo GRA di Via Boccea nel XIII Municipio.

Lo scopo primario di questa iniziativa è stato fornire un esempio positivo alla cittadinanza in merito al problema dell’abbandono dei rifiuti, promuovendo al contempo una maggiore consapevolezza del rispetto ambientale.

“Quella di stamattina è stata solo l’inizio di una serie di appuntamenti settimanali in cui ci impegneremo a ripulire aree verdi, vie pedonali, ciclopiste e parchi della città”, afferma Mario Caradonna, responsabile dell’iniziativa. “Riceviamo numerose segnalazioni dai cittadini che indicano zone bisognose del nostro intervento, e molti esprimono il desiderio di partecipare. Il nostro obiettivo è lanciare un messaggio a tutti i cittadini, affinché ciascuno possa godere della bellezza di Roma senza che essa venga deturpata dai rifiuti abbandonati.”

Durante l’attività, i Ministri Volontari hanno raccolto 80 bottiglie di vetro e 5 sacchi di rifiuti, compresi plastica, cartacce, lattine, mozziconi e altro ancora, contribuendo così a liberare le aiuole lungo una decina di metri del tratto pedonale.

Riconoscibili per la caratteristica casacca di colore giallo, diventata ormai un simbolo del gruppo, i Ministri Volontari portano avanti il motto “Qualcosa si può fare a riguardo”.

Questi volontari, provenienti da diverse culture e ceti sociali, sono pronti a intervenire anche in caso di calamità naturali. Il loro contributo è stato particolarmente apprezzato dalle forze di Protezione Civile e dalle Amministrazioni Comunali durante terremoti come quelli de L’Aquila, Amatrice e Reggio Emilia, oltre alle alluvioni verificatesi a Senigallia (AN), Forlì e Campo Bisenzio (FI).

Fondato nei primi anni ’70 da L. Ron Hubbard, il programma dei Ministri Volontari è stato concepito per offrire un prezioso servizio di volontariato a beneficio delle comunità. Attualmente, con oltre 200.000 Ministri Volontari di Scientology, il programma costituisce una delle più grandi organizzazioni di soccorso indipendenti a livello mondiale.

Gra Boccea

I volontari durante le operazioni di Pulizia dello svincolo di Boccea

I Municipio

Quali strade verranno rifatte per il Giubileo 2025? L’elenco completo di tutte le arterie previste dai lavori

Pubblicato

il

Giubileo 2025 strade

Giubileo 2025 le strade che verranno rifatte – Il prossimo Giubileo 2025 rappresenta un’opportunità straordinaria per la città di Roma poiché consentirà di realizzare interventi attesi da anni, che altrimenti non sarebbero stati possibili senza le risorse eccezionali legate a questo grande evento.

Lo ha sottolineato Dario Nanni, consigliere comunale e Presidente della Commissione Capitolina Speciale Giubileo 2025, durante il suo intervento a Radio Radio nella trasmissione “Un giorno speciale” condotta da Francesco Vergovich.

Quali strade verranno rifatte per il Giubileo 2025?

Numerose arterie principali della città saranno oggetto di importanti interventi di manutenzione straordinaria, sia le grandi direttrici che partono da Roma, come la Prenestina, la Portuense, la Tuscolana, la Laurentina, la Collatina e l’Ardeatina, sia strade di grande viabilità come Via Boccea, Via della Pisana, Via Ostiense, Via di Grotta Perfetta, Via Cristoforo Colombo, la Tangenziale Est e Via Pratica di Mare.

Un totale di quarantotto strade su cui sarebbe stato impossibile intervenire senza i fondi straordinari del Giubileo. Queste arterie verranno completamente ripavimentate, con una durata stimata di oltre quindici anni, grazie ai lavori che verranno eseguiti di notte per ridurre al minimo i disagi per i cittadini romani e che saranno completati entro marzo 2025.

Nanni ha sottolineato che la Commissione Giubileo continuerà a monitorare attentamente l’andamento dei lavori e a verificare tempistiche e modalità di questi importanti interventi, i quali contribuiranno significativamente a migliorare la viabilità e la sicurezza della città. fonte 

Continua a leggere

XIII Municipio

Primavalle, chiusa sala slot VLT che faceva come gli pare

Pubblicato

il

Primavalle

I controlli amministrativi condotti dalla Polizia di Stato nel quartiere Primavalle, nel XIII Municipio hanno portato il Questore di Roma a prendere provvedimenti nei confronti del titolare di un esercizio commerciale. In base all’articolo 100 del Testo unico di pubblica sicurezza (TULPS), è stata emessa una sospensione della licenza per 5 giorni.

Durante il controllo effettuato presso un locale adibito al gioco VideoLottery (sala slot) in via Domenico Svampa, gli agenti del XIV Distretto Primavalle hanno scoperto che il titolare aveva manomesso la porta di accesso al locale VLT. Un cartoncino, posizionato in modo da impedire la completa chiusura della porta, consentiva a chiunque di entrare nel locale, eludendo così il controllo sull’età dell’avventore.

Inoltre, all’interno del locale, gli agenti hanno notato l’assenza sia del titolare che di qualsiasi preposto o addetto, e i dispositivi da gioco non erano stati spenti, violando un’ordinanza sindacale. In collaborazione con il personale della Polizia Locale Roma Capitale, il titolare è stato sanzionato per non aver esposto la licenza rilasciata dal Questore e per non aver affisso i cartelli che indicano il divieto di accesso ai minori. Di conseguenza, il titolare è stato denunciato in stato di libertà.

Dopo un’istruttoria condotta dalla Divisione di Polizia Amministrativa, il Questore ha emesso il provvedimento di sospensione della licenza ai sensi dell’articolo 100 del TULPS. Gli agenti del XIV Distretto Primavalle hanno successivamente notificato il provvedimento al titolare e hanno affisso un cartello “Chiuso con provvedimento del Questore” all’ingresso del locale.

Continua a leggere

I Municipio

Elenco delle 80 nuove Zone 30 km/h a Roma, dal centro storico alle periferie

Pubblicato

il

Elenco delle 80 nuove Zone 30 km/h a Roma, dal centro storico alle periferie

Saranno all’incirca 80 le ‘Zone 30′ che verranno implementate a Roma sia nel centro che nelle zone periferiche. Il sindaco Gualtieri ha come obiettivo quello di raggiungere una copertura del 70 percento delle strade della capitale con un limite di velocità di 30 km all’ora. Già sono stati stanziati 3,5 milioni di euro da parte di Roma Capitale per realizzare le prime ‘Isole ambientali’ della città, con sei di queste già completate su un totale previsto di oltre 70.

Gualtieri ha affermato: “Vogliamo diffondere le Zone 30 in tutta la città”. Durante la settimana, è stata inaugurata la ‘Zona 30′ di Casal Monastero, in via Ratto delle Sabine, un’area situata di fronte a una chiesa e una scuola. “Questo progetto non prevede soltanto l’abbassamento della velocità ma anche un recupero dello spazio, con il verde. In questo quartiere, oltre il Gra, stiamo intervenendo in modo prioritario perché è una zona della città che è stata un po’ abbandonata. Ora aiuteremo questi spazi a essere vissuti e migliorati”.

Ecco l’elenco delle 80 Zone 30 previste dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums):

  • P2-01 Pigneto
  • P2-02 Casal Bertone
  • P2-03 Acqua Sacra
  • P2-04 Osta Antica
  • P2-05 Axa Malafede
  • P2-06 Aventino
  • P2-07 Centocelle
  • P2-08 Quadraro Vecchio
  • P2-09 Tuscolana
  • P2-10 Villa Certosa
  • P2-11 La Rustica
  • P2-12 Monte Verde
  • P2-13 Marconi
  • P2-14 Fonte Meravigliosa
  • P2-15 Eur
  • P2-16 Prati
  • P2-17 Torraccia
  • P2-18 Testaccio
  • P2-19 Portuense
  • P2-20 Garbatella
  • P2-21 Montagnola
  • P2-22 San Paolo
  • P2-23 Stazione S. Pietro
  • P2-24 Avignone
  • P2-25 Coppedé
  • P2-26 Morena
  • P2-27 Lungomare Ostia
  • P2-28 Zama
  • P2-29 Terme di Caracalla
  • P2-30 Porta Metronia
  • P2-31 Val d’Ala
  • P2-32 Piazza Alessandria
  • P2-33 Ex-Tangenziale est
  • P2-34 P.zza Gondar – Addis Abeba
  • P2-35 Trastevere Ripa
  • P2-36 Isola Ambientale Farnese Portico D’Ottavia
  • P2-37 Isola Ambientale Navona Pantheon
  • P2-38 Spagna Trevi Quirinale
  • P2-39 Ludovisi Veneto
  • P2-40 Termini
  • P2-41 Viminale
  • P2-42 Esquilino
  • P2-43 Colosseo Colle Oppio
  • P2-44 Celio
  • P2-45 San Saba
  • P2-46 Lungotevere Ansa Barocca
  • P2-47 Torre Maura
  • P2-48 Villaggio Olimpico
  • P2-49 Lucchina-Ottavia
  • P2-50 Battistini
  • P2-51 Amba Alagi
  • P2-52 Sanfippolito
  • P2-53 Province
  • P2-54 High line Prenestina
  • P2-55 Romanisti
  • P2-56 Colli Aniene
  • P2-57 Colle di Mezzo
  • P2-58 Casal Bernocchi
  • P2-59 Gianicolense
  • P2-60 Valle dell’inferno
  • P2-61 Degas
  • P2-62 Parco de Medici
  • P2-63 Piazza Morelli
  • P2-64 Etruria
  • P2-65 Tor Pignattara
  • P2-66 Beltramelli
  • P2-67 Casal Bruciato
  • P2-68 Meucci
  • P2-69 Bertarelli
  • P2-70 Collina Lanciani
  • P2-71 Mura Ardeatine
  • P2-72 Via di Porta Latina
  • P2-73 Acquedotto Paolo
  • P2-74 Corso Italia
  • P2-75 Casal Brunori
  • P2-76 Primavalle
  • P2-77 Balduina

Le tre Zone 30 già attive al momento dell’approvazione del Pums: P1-01 Monti, P1-02 Borgo Pio, P1-03 Appia Antica

Le Zone 30 da attivare (alcune, come abbiamo visto, sono già state attivate), elencate dal P2-01 Pigneto al P2-77 Balduina.

Fonte

Continua a leggere

Cronaca

Ghetto Ebraico: disegnate stelle di David e svastiche sui muri

Pubblicato

il

Ghetto Ebraico

Un altro atto di violento antisemitismo si è verificato oggi nel Ghetto Ebraico di Roma, nella giornata dell’anniversario della Notte dei Lunghi Coltelli, con la quale iniziarono i rastrellamenti dei Ghetti in tutta l’Europa Occupata dai Nazisti.

Gli abitanti dello storico quartiere del centro, compresi gli ebrei praticanti e i turisti nel Ghetto si sono trovati davanti a questo obbrobrio oltraggioso: una svastica e una stella di David messe l’una al raffronto dell’altra con un segno di uguaglianza.

L’atto ha sicuramente una matrice filo-palestinese, gli attivisti e i militanti del movimento hanno già ripetutamente sbandierato questi simboli e l’uguale per rappresentare la loro interpretazione personale del conflitto Israelo-Palestinese.

La barbarie del gesto, che ricorda al ghetto i suoi morti tragicamente deportati su carri bestiame a partire dal 16 Ottobre del 1943, ha rovinato fino a intervento delle ditte di pulizia un bellissimo palazzo in Piazza Sofocle e la visita a tutti coloro che si aspettavano una Roma inclusiva e democratica.

“Inaccettabili le scritte nazifasciste apparse in alcuni muri della nostra città. Un atto ignobile che condanniamo, che sfregia la memorie e offende la Capitale”- Replica Gualtieri che si unisce al generale ripudio per quanto successo nel Ghetto Ebraico.

Eventi come questi destano sconcerto, enorme preoccupazione e riportano alla mente il periodo delle persecuzioni razziali”- ha spiegato Alessandro Luzun, membro della Comunità Ebraica di Roma.

Continua a leggere

News

Maglianella: sei bus distrutti nell’incendio del deposito “Roma Tpl”

Pubblicato

il

Maglianella

Alle ore 5:20 della mattina un conducente di autobus è rientrato in deposito Tpl in Via della Maglianella per prendere un nuovo autobus, dopo che quello con cui era partito non aveva nemmeno raggiunto il cancello della rimessa.

“Problemi al cambio” dice l’autista che, secondo la sua versione lasciata agli inquirenti, avrebbe abbandonato l’autobus che dopo numerosi tentativi continuava a dare problemi.

Il conducente ha lasciato l’autobus guasto nella rimessa uscendo quindi in servizio con un altro tra quelli disponibili. Il deposito è rimasto vuoto e il rogo è divampato in pochi minuti.

Maglianella: Mentre l’autobus attendeva di essere spostato è scoppiato l’incendio, partito probabilmente proprio da quel cambio che ha impedito all’autista di partire.

In pochi minuti altri 5 mezzi TPL e uno scuolabus prendono fuoco, le fiamme sono spaventose e coprono buona parte della rimessa, la temperatura è insostenibile.

Due Autobotti dei Vigli del Fuoco arrivano nella rimessa, riuscendo dopo ore di combattimento con le fiamma ad arginare l’incendio. Sono orami le 7:00 inoltrate.

Il valore totale degli autobus inceneriti si potrebbe aggirare attorno al milione d’euro, anche se non sappiamo in che condizioni versasse l’autobus da cui è partito l’incendio.

Alessandro Orsini in fuga dall’ Italia: mi hanno rovinato la carriera

Continua a leggere

XIII Municipio

A Tor Bella Monaca è guerra all’abusivismo: quattro case Ater sgomberate

Pubblicato

il

Tor Bella Monaca

Oggi il quartiere di Tor Bella Monaca si è svegliato assediato da 300 poliziotti appartenenti a diverse forze di polizia, c’erano anche vari sovrintendenti Ater che hanno aiutato a coordinare le operazioni.

Sul tavolo dei supervisori dell’intervento ci sono quattro case Ater occupate abusivamente da sgomberare in mattinata, le operazioni sono andate vanti senza sforzi fino all’allontanamento degli abusivi occupanti.

L’operazione, pianificata ormai da tempo, ha coinvolto l’intervento incrociato di Guardia di Finanza, Carabinieri, Polizia Locale e Vigili del Fuoco. La Regione Lazio assicura che “si continueranno a monitorare le case Ater per evitare nuove situazioni di abusivismo”.

Interviene anche il Presidente della Regione Lazio Rocca, che si congratula con tutti gli agenti impegnati nell’operazione ed auspica un futuro di continui interventi per osteggiare l’abusivismo e tutelare la sicurezza dei cittadini.

Rocca fa riferimento anche all’attiva partecipazione della comunità locale di Tor Bella Monaca, che ha collaborato con gli agenti facendo fronte comune per la lotta alle occupazioni abusive, tema peraltro molto sentito dagli abitanti dei quartieri popolari.

“Il sostegno di tutti gli attori coinvolti” dice la Regione “serve a creare un ambiente più prospero, sicuro e inclusivo per tutti i quartieri della capitale che vivono situazioni di abusivismo simili.

 

 

Continua a leggere

Cronaca

Tor Bella Monaca: 12enne ferito gravemente da un auto in corsa

Pubblicato

il

Roma, Camion uccide pedone : conducente guidava ubriaco e drogato

Tor Bella Monaca: Era appena sceso dall’autobus quando, passando davanti al mezzo e tentando di attraversare al strada è stato colpito in Via Amico Aspertini da una Toyota Yaris che superava l’autobus ad una velocità moderata.

Il conducente della vettura è un 45enne che si è subito fermato a prestare soccorso, diversamente da quanto è successo a Finocchio, al giovane 12enne sbalzato in aria dalla macchina. Molti abitanti di Tor Bella Monaca si sono precipitati sul posto per assistere.

Fortunatamente all’arrivo dei soccorsi il ragazzo no presentava lesioni tali da fargli rischiare la vita, è stato quindi portato all’Ospedale Bambino Gesù e messo sotto osservazione. Il mezzo Ares 118 ha trovato accanto al ragazzo l’autista della macchina e diversi testimoni

Sono proprio quei testimoni che hanno poi confermato la versione del conducente, sentito dagli agenti della polizia locale sopraggiunti sul luogo dell’incidente. Sono stati sentiti tutti i coinvolti, dall’autista dell’autobus a coloro che hanno visto la scena dall’esterno.

Il 45enne sarà probabilmente denunciato per lesioni stradali, la scena ricostruita dagli agenti è la seguente: non appena il ragazzo è passato davanti al muso dell’autobus per attraversare la strada è stato colpito dalla macchina che era intenta a superare l’autobus in sosta.

L’abitudine dei Romani di contravvenire alle regole della strada per “fare prima” causa annualmente un cospicuo numero di incidenti, moltissimi sono causati dai classici sorpassi, spesso eseguiti in curva oppure in luoghi trafficati anche da pedoni

Continua a leggere

Attualità

Aurelio: l’asilo in fiamme è stato vittima di un piromane

Pubblicato

il

L’asilo in fiamme nel quartiere Aurelio non sarebbe stato vittima di un incidente, ci sono diverse piste che collegano il fatto ad un piromane.

Quello che sappiamo sull’incidente è che non ha causato danni ne ha perone o animali, è però andata in fiamme una cospicua porzione della struttura.

Un grande trauma per la struttura, che però conferma, attraverso i gestori,  che il luogo da dove è partito l’incendio è stato manomesso. Una casetta di legno adibita ai giochi, non soffre di autocombustione e la corrente elettrica era stata prudentemente staccata.

Per i responsabili della struttura non ci sono dubbi: anche se l’asilo non aveva mai ricevuto ne minacce ne tentativi di estorsione, sarebbe stato vittima di un piromane.

Il problema principale degli inquirenti resta quello della scarsa presenza di telecamere sulla capitale, non ci sono infatti nella porzione di strada sotto investigazione. Un piccolo corridoio accessibile dal Vicolo del Gelsomino, completamente privo di qualsiasi controllo.

I danni fatti sono inimmaginabili, sia per le famiglie dei 30 bambini che frequentavano l’asilo, sia per l’asilo stesso che dovrà far fronte a ingenti tempi di riparazione. Ora il calvario di fa pesante: la scuola ha bisogno delle istituzioni, poichè centro nevralgico dell’educazione dei bambini nella zona. Aveva contatti con tribunali minorili e ragazzi disabili, che non saranno ripristinati prima della totale messa in sicurezza.

Malgrado l’assenzo delle istituzioni, rappresentate dall’assessora all’istruzione della capitale Claudia Pratelli, i tempi di riparazione rischiano di essere insostenibili

La Cronaca Di Roma è ancora meglio su Twitter!

La Cronaca Di Roma su suo sito Web, per notizie in tempo reale

 

Continua a leggere

IV Municipio

Roma, pronti i nuovi tutor per Prima Porta, Togliatti e sulla Via Del Mare. Le date

Dopo averli installati nella Galleria Giovanni XIII, dal Campidoglio arrivano notizie sulle altre strade interessate

Pubblicato

il

Annullamento multe autovelox Cassazione

Tutor a Roma

Dopo averli installati nella Galleria Giovanni XIII, il Comune di Roma sta lavorando su altre strade dove installare i tutor per il controllo della velocità. Secondo le prime indiscrezioni, per far rispettare i limiti di velocità, soprattutto nelle ore notturne, il Campidoglio installarerà gli autovelox anche sul tratto che collega Prima Porta con Grottarossa, sulla via del Mare, via Isacco Newton, viale Palmiro Togliatti e sulla Tangenziale Est.

Per il Sindaco Gualtieri è fondamentale la sicurezza stradale e, dati alla mano, non è difficile capirne il motivo, visto e considerato che spesso gli incidenti stradali sono causati dall’eccessiva velocità del conducente. I nuovi autovelox installati nella Galleria Giovanni XIII hanno inviato agli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale ben 3500 fotogrammi di autovetture che hanno superato la velocità consentita di 75 chilometri orari (i 70 stabiliti come limite, più i 5 di tolleranza disposti dalla legge). Secondo una stima sono circa 40 le multe che arrivano ogni ora.

Roma, le strade interessate dai nuovi tutor

Per il nuovo sistema di controllo della velocità sul tratto di strada che si trova a Prima Porta, bisognerà aspettare fine aprile, mentre prima dell’Estate verranno rimontati (visto che già c’erano ma poi furono disattivati), i tutor sulla via del Mare, altro tratto stradale della capitale molto pericoloso. Poi, dopo l’estate, molto presumibilmente prima dell’inizio dell’attività scolastica, i tutor a Roma saranno installati anche su via Isacco Newton, Viale Palmiro Togliatti (sull’intero tratto cha va da Cinecittà fino a Ponte Mammolo), e infine sulla Tangenziale Est che sarà tutta messa sotto controllo dal sistema di rilevazione elettronica.

Quasi tutti i romani sono soddisfatti di questi interventi presi dal sindaco di Roma, insieme all’Assessore e alla Commissione Lavori Pubblici e Mobilità del Comune di Roma, per tutelare in primis proprio gli automobilisti, mettendo in sicurezza le diverse arterie stradali della città dove spesso si possono raggiungere e superare anche 100 km /h.

Seguici su Twitter

 

Continua a leggere

Attualità

Roma non si ferma. A luglio lavori stradali (di notte) e per 100 km in vista del Giubileo

Assessore Segnalini: “Iniziano a luglio i primi lavori di manutenzione straordinaria stradale in convenzione con Anas in vista del Giubileo. Attenzione particolare nell’evitare disagi ai cittadini in accordo con gestori reti di servizi”

Pubblicato

il

Roma

Roma, 18 milioni di Euro per 100 km di strade cittadine in vista del Giubileo

18 milioni di euro per il rifacimento del “pacchetto” stradale, cioè di binder e sottofondo, di circa 100 km di viabilità comunale ammalorata, se consideriamo la somma delle corsie per senso di marcia.

A distanza di meno di un mese dalla pubblicazione del decreto-legge n. 68 del 2022, che dà la possibilità al Comune di Roma di sottoscrivere convenzioni con l’Anas per la manutenzione delle pavimentazioni stradali, la Giunta capitolina ha approvato oggi un provvedimento che interviene in modo significativo sulla viabilità cittadina.

Ai 14 milioni di euro, oggetto di apposito emendamento alla variazione di Bilancio, si aggiungono 4 milioni di euro di risorse ordinarie, raggiungendo così l’importo complessivo di 18 milioni di euro.

Le parole dell’Assessore Ornella Segnalini

Si tratta di un anticipo della ancora più vasta operazione di manutenzione straordinaria, prevista a valere sulle risorse del Giubileo, attraverso la quale, grazie all’iniziativa del Sindaco Gualtieri, sensibile al problema manutentivo, e tramite il supporto dell’Anas, la Capitale si prepara da subito all’evento del 2025, mettendo in sicurezza la maggior parte delle strade di penetrazione e di grande viabilità” ha dichiarato l’Assessore ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture di Roma Capitale, Ornella Segnalini.

Roma

I Municipi interessati ai lavori stradali

Con questa prima tranche di finanziamenti si tratta di intervenire sulla viabilità più ammalorata di ben 9 Municipi, a partire da quelli dove si sono verificati gli incendi, in primis via di Malagrotta. Strade di grande importanza come via della Pisana, via di Ponte Galeria, via di Casal Selce, via della Storta, via Casal del Marmo, e via Boccea.

Si è poi ritenuto necessario provvedere anche al rifacimento della pavimentazione di alcuni tratti stradali più interni alla città come viale Parioli, viale Pilsudski e viale dei Quattro Venti, tenuto conto che solo nel mese di agosto, con un transito veicolare molto limitato, è possibile intervenire su zone tanto trafficate.

Gli interventi prenderanno avvio nella seconda decade di luglio, a partire da via di Malagrotta, dove i lavori stradali saranno preceduti dall’installazione di fibra. Coordinare tutti gli aspetti, compresi i sottoservizi, non è facile ma grazie ad un attento lavoro degli uffici del CSIMU e ad un affiancamento, da parte dell’Amministrazione, dei gestori delle reti in termini di semplificazioni procedurali è forse la prima volta che a Roma si evita il susseguirsi di interventi con grave danno e disturbo dei cittadini e degli utenti delle strade” ha concluso l’assessore.

I lavori, come quelli già effettuati lo scorso mese di dicembre, si svolgeranno prevalentemente di notte e avranno una durata di circa due mesi.

Roma si prepara per la Ryder Cup 2023: l’evento di golf più importante del mondo

Segui La Cronaca di Roma anche su Twitter!

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA